Mercato Trading e Segnali Operativi...nicola suprani Draghi, l'uomo perfetto per l'Europa del Recovery | ...Mercato Trading e Segnali Operativi -

RIMANI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

mercoledì 3 febbraio 2021

Draghi, l'uomo perfetto per l'Europa del Recovery

 European Central Bank (ECB) President Mario Draghi testifies before the European Parliament's Economic and Monetary Affairs Committee in Brussels, Belgium, February 15, 2016.  REUTERS/Yves Herman       TPX IMAGES OF THE DAY      (Photo: Yves Herman / Reuters)

European Central Bank (ECB) President Mario Draghi testifies before the European Parliament's Economic and Monetary Affairs Committee in Brussels, Belgium, February 15, 2016. REUTERS/Yves Herman TPX IMAGES OF THE DAY (Photo: Yves Herman / Reuters)

Sebbene il 2021 non sia il 2011, sebbene la fase dell’austerity sia stata di fatto sospesa dalla pandemia e ‘appesa’ ai tornanti di una gravissima crisi economica, l’Italia finisce ‘commissariata’ dall’Ue. Via Giuseppe Conte, avanti Mario Draghi: direttamente dalla scena europea, dal ruolo di governatore della Bce che ha occupato fino alla fine del 2019, è lui il designato da Sergio Mattarella per gestire le sorti del Belpaese alle prese con la complicata elaborazione del recovery plan, il piano per mettere a frutto i 209 miliardi del Next Generation Eu e dare una svolta al ‘sistema paese’. Ma sebbene si tratti di un altro governo del presidente, come fu il governo di Mario Monti nel 2011, l’avventura di Draghi premier, se riuscirà a formare un governo, potrebbe essere diversa da quella del senatore a vita ed ex commissario europeo.

La crisi del Conte II, aperta da Matteo Renzi con il ritiro della delegazione di Italia Viva dal governo, si è svolta senza diktat da Bruxelles: preoccupazione sì, ma senza allarmismi. Un abisso rispetto alle bordate di dieci anni fa contro l’allora Berlusconi IV, colpito e affondato anche dai colpi dello spread. Stavolta i mercati hanno masticato bene la crisi, lo spread si è mantenuto su livelli assolutamente non allarmanti. Eppure, sotto la regìa di Sergio Mattarella, la crisi si è ricomposta dentro il quadro insostituibile delle compatibilità europee.

Nei mesi appena trascorsi delle picconate continue di Renzi contro il premier, l’Ue non si è mai impuntata sul nome di Conte. Lontani gli echi del G7 di Biarritz, in piena fase di passaggio dal Conte I al Conte II, quando l’avvocato fece il pieno degli endorsement dei leader stranieri ma soprattutto la sua carta vincente per la riconferma fu il tweet di Donald Trump, all’amico ‘Giuseppi’. Stavolta da Bruxelles è trapelata s...

Questo articolo è originariamente apparso su L'HuffPost ed è stato aggiornato.

Nessun commento:

Posta un commento

LA SETTIMANA CALENDARIO RISULTATI UTILI SOCIETA' QUOTATE

Calendario Utili fornito da Investing.com Italia - Il Portale di Trading sul Forex e sui titoli di borsa.