Mercato Trading e Segnali Operativi...nicola suprani Una rondine non fa primavera: Ftse Mib e tre titoli "star" a confronto | ...Mercato Trading e Segnali Operativi -

RIMANI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

mercoledì 27 gennaio 2021

Una rondine non fa primavera: Ftse Mib e tre titoli "star" a confronto

 

Ieri giornata verde a Piazza Affari che ha chiuso con un + 1.18%: sembrano tornati gli acquisti dopo tre sedute consecutive di vendita, ma a pensarci bene siamo in un contesto ancora difficile e pieno di incertezze.

La distribuzione dei vaccini procede a rilento, i contagi continuano a imporci chiusure e zone rosse, l’economia reale e le nostre imprese sono sempre più in difficoltà; ma quello che più spaventa è che non c’è nessuna certezza sul piano della governabilità del nostro Paese, che resta sospeso all’esito delle consultazioni di domani pomeriggio.

Mondo a parte sono gli Stati Uniti, che continuano a trainare gli altri listini macinando record su record, spinti dall’entusiasmo del nuovo piano di aiuti messi sul piatto dalla nuova Amministrazione Biden.
In questo quadro generale passiamo ad analizzare i 4 seguenti strumenti con l’indicatore “Ichimoku”:

1. Indice Ftse Mib
2. Titolo azionario OVS (MI:OVS)
3. Titolo azionario Landi Renzo (MI:LR)
4. Titolo azionario Biesse  (MI:BSS)

Nello specifico analizzeremo l’impostazione grafica, la forza del prezzo, la direzionalità ma soprattutto osserveremo la correlazione con l’indice Ftse Mib.

1. Indice Ftse Mib: nonostante la chiusura positiva di oggi, la rappresentazione grafica a candele di 4 ore, mostra diverse perplessità circa l’imminente recupero del trend rialzista in atto. Il prezzo nella giornata odierna ha effettuato un pull back verso la kumo attratto dalla Kijun sen, senza riuscire a fare di più. A guardarlo così sembra una correzione pronta per un nuovo impulso ribassista verso un supporto più consistente. Dove? Il supporto è nel rettangolo blu in una fascia compresa tra 21.000 e 21.350. Questa area sarà la “prova del 9” per il nostro indice: infatti questo supporto chiave è stato già sperimentato a ottobre 2019 (la storia si ripete sotto forme diverse ma si ripete), riuscendo a proiettare l’indice ai massimi di febbraio 2020 (ovviamente con le fisiologiche correzioni).
Quindi cosa potrebbe succedere domani?

- Segnali di forza si avrebbero con l’entrata di due candele rialziste “convinte” nella kumo (nuvola). In questo caso avremmo costruito le basi per ripartire ma non la certezza. Per essere sicuri sarebbe necessaria l’uscita del prezzo dalla nuvola sopra 22.600 punti; da questo livello, target attendibile sarebbe il massimo di febbraio 2020 e cioè poco sopra 25.000 punti.
- Segnali di debolezza sarebbero confermati dal seguente scenario alternativo: acquisti prevalenti nella prime ore di seduta, fino al raggiungimento della tenkan sen. Da questo livello potrebbero ripartire le vendite spingendo di nuovo il prezzo verso il basso con un impulso ribassista che punterebbe all’area di supporto già ampiamente descritta.

Ftse Mib 4 ore
Ftse Mib 4 ore


2. Passiamo ora al titolo azionario OVS (MI:OVS), sul quale è già presente su questa piattaforma un’altra mia approfondita analisi su tre time frame diversi. Il titolo oggi ha guadagnato in borsa il 3,24% e viene da 5 sedute negative consecutive: l’impostazione grafica sul grafico a 4 ore è più o meno correlata a quella dell’indice in questione (con la differenza che i movimenti sono più ampi), si nota infatti il pull back sulla kijun sen e niente di più. In questo caso due aree di supporto sono riportate sul grafico. La prima area posizionata intorno a 1 euro, potrebbe costituire la neck line di una possibile formazione ribassista testa spalle (descritta nella precedente analisi). Il secondo supporto comprende un’area molto ampia che va da 0,87 a 0,91 euro; tale fascia di prezzo ha costituito un’area di supporto e allo stesso tempo di resistenza in diverse occasioni nelle ultime settimane. Anche su questo titolo due i possibili scenari sul breve

- Segnali di forza: ritorno del prezzo sopra la kumo e superamento della stessa in area 1,15 euro con la chiusura di una candela a 4 ore. Da questo livello partirebbe un movimento rialzista che si troverebbe subito ad affrontare una resistenza importante e molto estesa: da 1,18 a 1,29 euro.

- Segnali di debolezza: test in giornata della kijun sen in area 1,07 euro e successivo impulso ribassista a testare il supporto intorno a 1 euro. Notiamo come questo titolo sia strettamente correlato ai movimenti dell’indice. L’impostazione di lateralità lunga oltre nove mesi non gli consente un movimento direzionale convinto ma il suo movimento è costituito da un “veleggiare come un aliante” che si muove non per sua volontà, ma in funzione dei venti di mercato.
Purtroppo le conseguenze della pandemia incidono negativamente nel settore dell’abbigliamento, in più il titolo è fortemente penalizzato dall’ incertezza che accompagna l’imminente aumento di capitale da 80 milioni di euro, già deliberato in assemblea e in attesa di dettagli più specifici. Di contro a favore del titolo ci sono le ottime prospettive del piano industriale, orientato ad una crescita dimensionale, attraverso strategie di acquisizioni e ampliamento della rete di vendita. Tra le acquisizioni, degno di nota è il recente rilevamento del marchio “Stefanel”.
Ovs 4 ore
Ovs 4 ore


3. Landi Renzo, il titolo ha chiuso la seduta odierna con un + 7,06%; impostazione grafica diversa da OVS per forza e direzionalità. In questo caso lo strumento merita l’analisi attraverso due time frame diversi: settimanale e 4 ore. Da una veloce osservazione del grafico settimanale saltano subito all’occhio due importanti elementi a supporto della forte impostazione rialzista del titolo: - Dopo la pesante correzione di marzo il titolo ha disegnato un doppio minimo crescente da cui è partito un impulso rialzista molto deciso. - Il prezzo è uscito dalla nuvola con la candela settimanale del 23 - 27 novembre 2020 proseguendo nel movimento rialzista ancora piuttosto vigoroso. Vista l’appetibilità del titolo, è bene osservarlo meglio con lo “zoom del tempo” sul grafico 4 ore: Il titolo nell’area 1 euro ha incontrato la resistenza che lo ha respinto sul fondo della kumo. Da qui ha avuto subito ,messo in atto una reazione con tre candele verdi al rialzo, portandosi a contatto con la tenkan sen. Sarà interessante domani osservare come affronterà l’area di resistenza. Ulteriore conferma del segnale “Buy” sarà il taglio del prezzo con la cikou span (linea verde). Considerata la forza di questo strumento non mi aspetto grosse correzioni, primo supporto statico a 0,88 – 0,90 euro.
Landi Renzo settimanale e 4 ore
Landi Renzo settimanale e 4 ore


4. Infine: Biesse, anche in questo caso studieremo lo strumento da un duplice punto di vista temporale, come avvenuto con Landi. Il titolo ha chiuso la giornata di borsa con un debole +0,10%. E’ interessante notare la similitudine del trend rialzista con il grafico di Landi. Dopo il minimo di marzo sul grafico settimanale, anche qui è apprezzabile il passaggio attraverso la kumo e la forza del vettore rialzista, che non indugia neanche di fronte a resistenze statiche, tra cui la linea nera posta a 17,81 euro; che attualmente funge anche da supporto. Unica nota dolente è l’attuale impostazione sul 4h che mostra un po' di stanchezza. Il prezzo nella giornata conclusa è rimasto nell’area “no trend” all’interno la nuvola. Segnale buy scatterebbe sopra 20,90 euro. Supporto a 17,81 euro. A guardare il grafico settimanale sarebbe opportuno, per una “sana salita”, un ritorno sulla kijun sen.
Biesse settimanale e 4 ore
Biesse settimanale e 4 ore


https://it.investing.com/

Nessun commento:

Posta un commento

LA SETTIMANA CALENDARIO RISULTATI UTILI SOCIETA' QUOTATE

Calendario Utili fornito da Investing.com Italia - Il Portale di Trading sul Forex e sui titoli di borsa.