Mercato Trading e Segnali Operativi... Tutte le preferenze degli investitori professionali nell’Invesco ESG Survey 2020 | ...Mercato Trading e Segnali Operativi -

RIMANI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

lunedì 23 novembre 2020

Tutte le preferenze degli investitori professionali nell’Invesco ESG Survey 2020

 

Tutte le preferenze degli investitori professionali nell’Invesco ESG Survey 2020
Tutte le preferenze degli investitori professionali nell’Invesco ESG Survey 2020

Il numero di chi sceglie di allineare gli investimenti ai propri valori e al rispetto delle questioni sociali e ambientali continua a crescere: ecco i risultati dell’indagine Invesco ESG Survey 2020

Quasi il 94% che dichiara una esposizione di portafoglio in prodotti che tengono conto di criteri ESG. Con una propensione ad aumentarne ulteriormente il peso nei prossimi due anni. Un crescente interesse per i prodotti passivi ETF ESG i cui futuri flussi degli investitori dovrebbero essere prevalentemente indirizzati verso i prodotti azionari sebbene non mancheranno le sottoscrizioni a favore di quelli a vocazione obbligazionaria. Sono alcune delle evidenze emerse dall’Invesco ESG Survey 2020¹, un’indagine che Invesco ha affidato a Pollright, l’unità di ricerca di Citigate Dewe Rogerson: coinvolti, con una serie di domande su tematiche ESG, 101 investitori professionali in Europa tra il 18 maggio e il 6 luglio 2020.

Il 93,9% DEGLI ISTITUZIONALI È ESPOSTO AI FATTORI ESG

Nell’indagine il 93,9% di investitori ha dichiarato di essere esposto a prodotti o altri investimenti che tengono conto dei criteri ESG: il 35,4% degli intervistati ha rivelato una quota in portafoglio di prodotti o in altri investimenti che tengono conto dei criteri ESG tra l’1% e il 10% mentre il 30,3% ha indicato una percentuale tra il 10% e il 25%. Nei prossimi due anni il 53% del campione rivela possibile una modesta modifica di tale percentuale. Tuttavia, la pandemia da COVID-19 potrebbe accelerare lo sviluppo e l’attrattiva degli investimenti ESG nei prossimi 2 anni: in questo ambito il 44,4% degli investitori interpellati si è dichiarato d’accordo, con un altro 23,2% ‘pienamente d’accordo’.

NEI PROSSIMI 5 ANNI AUMENTERÀ IL PESO DEI PRODOTTI PASSIVI

Per quanto riguarda l’uso dei prodotti passivi nelle strategie ESG, il 27,3% dei partecipanti all’indagine dichiara un utilizzo fino al 10% e il 23,2% una quota tra il 10% e il 25%. Per i prossimi due anni le attuali esposizioni in ETF ESG sono destinate a rimanere alterate per il 42,9% degli istituzionali della survey, mentre un 35,7% ha dichiarato di essere propenso ad un aumento modesto. Tuttavia, alla domanda di quante probabilità vi siano che la maggior parte della vostra esposizione agli investimenti ESG possa essere costituita da prodotti passivi entro i prossimi cinque anni non ci sono dubbi: per il 40,8% è abbastanza probabile, e per il 14,3% molto probabile.

I FATTORI PIÙ IMPORTANTI NELLA RICERCA DI UN ETF ESG

Tra gli aspetti qualitativi indagati nella survey, i fattori più importanti nella ricerca di un ETF ESG. Il podio è occupato dalle risposte ‘che l'ETF sostenga la pratica del proxy voting e promuova programmi di engagement con le società sulle tematiche ESG’, indicato dal 18,3% degli investitori come il fattore più importante in assoluto, seguito dalla reputazione in ambito ESG dell’emittente (16,5% del campione) e dal potenziale di sovraperformance rispetto al benchmark non-ESG (12,0%). Tra i fattori importanti che hanno però raccolto meno consensi nell’indagine, anche le esclusioni specifiche (11,7%), i filtri positivi come per esempio l’aumento della ponderazione per i leader ESG di settore (9,7%), minore tracking error rispetto al benchmark ESG (8,8%), costi inferiori alla concorrenza(4,4%) e dimensioni dell’ETF (3,3%).

I SEGMENTI OBBLIGAZIONARI DI MAGGIORE INTERESSE

Secondo il 51% degli intervistati, la quota più significativa dei flussi dovrebbe continuare a riversarsi verso ETF azionari di tipo ESG mentre per il 25% del campione i flussi saranno distribuiti uniformemente tra ETF azionari e obbligazionari di tipo ESG: il restante 24% ritiene invece che siano gli ETG ESG a indirizzo obbligazionari i prossimi favoriti dai flussi. In quest’ottica, le obbligazioni in ambito ESG che suscitano più interesse sono risultate quelle societarie globali (45,9% delle risposte), societarie locali (41,8%), dei mercati emergenti (41,8%), societarie statunitensi (35,7%), high yield (22,5%), tematiche o a impatto (22,5%). Scopri di più sugli ETF ESG

¹ Ricerca di Invesco affidata a Pollright, l’unità di ricerca di Citigate Dewe Rogerson, condotta su 101 investitori professionali in Europa tra il 18 maggio e il 6 luglio 2020. Avvisi di rischio Le strategie di investimento comportano numerosi rischi. Gli investitori devono ricordare che il prezzo degli investimenti è soggetto a rialzi e ribassi. Di conseguenza potrebbero non vedersi rimborsare il capitale da loro investito. Informazioni importanti Documento riservato agli investitori professionali in Italia. Si prega di non redistribuire. Le informazioni riportate in questo documento sono aggiornate alla data del 20 novembre 2020, salvo ove diversamente specificato. Le opinioni espresse da professionisti o da un centro di investimento di Invesco si basano sulle attuali condizioni di mercato, possono differire da quelle espresse da altri professionisti o centri d'investimento e sono soggette a modifiche senza preavviso. Il presente documento contiene informazioni fornite unicamente a scopo illustrativo e si rivolge esclusivamente agli investitori professionali in Italia. Il materiale di marketing possono essere distribuiti in altre giurisdizioni nel rispetto delle normative di collocamento privato e dei regolamenti locali. Tutte le decisioni di investimento devono essere basate solo sui documenti di offerta legale più aggiornati. I documenti di offerta legale (documento contenente le informazioni chiave (KIID), prospetto, relazioni annuali e semestrali) sono disponibili gratuitamente sul nostro sito web etf.invesco.com e presso i soggetti collocatori. Il presente documento non costituisce un consiglio di'investimento. Le persone interessate ad acquisire quote del prodotto devono informarsi su (i) i requisiti legali nei paesi di nazionalità, residenza, residenza ordinaria o domicilio; (ii) eventuali controlli sui cambi valutari e (iii) eventuali conseguenze fiscali rilevanti. La pubblicazione del supplemento al prospetto in Italia non sottintende un giudizio da parte della CONSOB sull'opportunità di investire in un prodotto. L'elenco dei prodotti quotati in Italia, i documenti dell’offerta e il supplemento di ciascun prodotto sono disponibili sui seguenti siti: (i) etf.invesco.com (dove sono inoltre disponibili la relazione annuale di bilancio certificata e i rendiconti semestrali non certificati); e (ii) sul sito Web della borsa valori italiana borsaitaliana.it Il presente documento è stato comunicato in Italia da Invesco Management S.A., President Building, 37A Avenue JF Kennedy, L-1855 Luxembourg, regolamentata dalla Commission de Surveillance du Secteur Financier, Luxembourg.

http://www.financialounge.com/

Nessun commento:

Posta un commento

LA SETTIMANA CALENDARIO RISULTATI UTILI SOCIETA' QUOTATE

Calendario Utili fornito da Investing.com Italia - Il Portale di Trading sul Forex e sui titoli di borsa.