Mercato Trading e Segnali Operativi... Neuberger Berman promuove a pieni voti le obbligazioni corporate ibride | ...Mercato Trading e Segnali Operativi -

RIMANI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

mercoledì 11 novembre 2020

Neuberger Berman promuove a pieni voti le obbligazioni corporate ibride

 

Neuberger Berman promuove a pieni voti le obbligazioni corporate ibride
Neuberger Berman promuove a pieni voti le obbligazioni corporate ibride

Il mercato di questi titoli, che sono appunto un ‘ibrido’ tra capitale e debito, ha raggiunto la dimensione di quasi 200 miliardi di euro anche sulla spinta della mega-emissione lanciata a giugno dal colosso energetico BP

Il mercato delle obbligazioni corporate ibride di emittenti non finanziari ha segnato un prepotente ritorno superando a pieni voti l’esame degli investitori. Lo sottolinea Julian Marks, Senior Portfolio Manager – Investment Grade di Neuberger Berman, nelle “Prospettive settimanali del CIO”, registrando che il mercato di questi titoli ha raggiunto ormai quasi 200 miliardi di euro, accelerando in un processo di crescita iniziato solo nel 2013, e prevedendo che il 2020 si rivelerà un ‘anno epocale’ per questa asset class. Nel 2020 infatti, secondo l’esperto di Neuberger Berman, le obbligazioni corporate ibride potrebbero far registrare un record di nuove emissioni lorde, mentre di sicuro hanno già battuto le emissioni nette dal 2015 a oggi.

SPINTA DALLA MEGA EMISSIONE DI BP


Neuberger Berman ricorda che gli emittenti di obbligazioni ibride hanno solitamente un rating investment grade, pari a BBB+ o BBB, a conferma del fatto che presentano un rischio di ribasso inferiore rispetto alle high yield. Le obbligazioni corporate ibride, pur avendo spesso durata perpetua, tendono a essere scambiate come se fossero destinate a essere riscattate alla prima data di richiamo. Gli emittenti possono sospendere il pagamento delle cedole senza diventare insolventi, ma secondo Neuberger Berman gli incentivi a pagare le cedole e a rimborsare l’obbligazione alla prima data di scadenza sono molto forti.

VANTAGGI RISPETTO AI COCO BANCARI

Le banche che emettono CoCo possono invece essere costrette a convertirli in azioni o subire il divieto dei regolatori di pagare le cedole. Per questo secondo Neuberger Berman paragonare i CoCo alle obbligazioni corporate ibride è fuorviante, e l’andamento dei prezzi sembra indicare che il mercato condivide questo parere. Per alcuni emittenti inoltre le obbligazioni ibride rappresentano un metodo di rifinanziamento economico ed efficiente, per altri un modo per finanziare acquisizioni.

RESILIENZA IN UN CONTESTO PROBANTE

Neuberger Berman sottolinea inoltre che le emissioni dei settori più colpiti dalla pandemia, come viaggi, tempo libero, trasporto aereo e alberghi, costituiscono una percentuale minima nell’universo delle obbligazioni ibride, dominato soprattutto dalle utility, dalle telecom e dai colossi dell’energia. Inoltre, lo spread offerto dalle obbligazioni ibride rispetto al debito senior dello stesso emittente è più attraente per l’investitore. In conclusione, Neuberger Berman crede nel potenziale dell’asset class delle obbligazioni ibride dopo averne osservato la resilienza in un contesto veramente probante.

Virgilio Chelli

http://www.financialounge.com/

Nessun commento:

Posta un commento

LA SETTIMANA CALENDARIO RISULTATI UTILI SOCIETA' QUOTATE

Calendario Utili fornito da Investing.com Italia - Il Portale di Trading sul Forex e sui titoli di borsa.