Mercato Trading e Segnali Operativi... Nella corsa al vaccino, questo ETF potrebbe superare Moderna o Pfizer | ...Mercato Trading e Segnali Operativi -

RIMANI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

mercoledì 4 novembre 2020

Nella corsa al vaccino, questo ETF potrebbe superare Moderna o Pfizer

 

Mentre il mondo attende i risultati delle elezioni Presidenziali USA, c’è un altro evento molto atteso: uno sviluppo nella corsa al vaccino contro il coronavirus.

La notizia di un’eventuale approvazione del vaccino contro il virus SARS-CoV-2, responsabile della pandemia, potrebbe fare la differenza, non solo per la nostra vita di tutti i giorni, ma anche per diversi titoli.

Ci siamo concentrati verso aziende ed ETF adatti a che vuole puntare su titoli biofarmaceutici.

Di seguito esamineremo le aziende in corsa per il vaccino e gli ETF che potrebbero fornire una maggiore esposizione agli investitori:

Compagnie vicine all’arrivo

In tutto il mondo i casi confermati di COVID-19 sono oltre 46 milioni.

L’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) pubblica degli aggiornamenti sul lavoro scientifico mondiale su una possibile cura al nuovo coronavirus. Tre delle aziende biofarmaceutiche al centro dell’attenzione nelle ultime settimane abbiamo Pfizer (NYSE:PFE), BioNTech (NASDAQ:BNTX) e Moderna (NASDAQ:MRNA).

In una lettera aperta del 16 ottobre, l’AD di Pfizer, il Dr. Albert Bourla, ha sottolineato tre problematiche per lo sviluppo d un vaccine efficace

  • Problemi clinici (efficacia e sicurezza);
  • Problemi di regolamentazione (il vaccine sarà approvato dai regolatori nazionali, come la FDA?);
  • Problemi commerciali (capacità di produzione e di distribuzione).

Pfizer ed il partner tedesco BioNTech stanno per ricevere i risultati sull’efficacia dell’ultima fase di sperimentazione. Secondo il Dr. Bourla:

“Nel caso di risultati positivi, Pfizer presenterà domanda per l’utilizzo di emergenza negli USA, già nella terza settimana di novembre”.

BioNTech è andata in dettaglio con i piani di produzione dichiarando che “se verrà data l’approvazion o l’autorizzazione, prevediamo di produrre 100 milioni di dosi entro la fine del 2020, e 1,3 miliardi di dosi per la fine del 2021”.

Anche Moderna ha condiviso degli aggiornamenti promettenti durante il rilascio degli utili del terzo trimestre. Il 29 ottobre ha dichiarato di aver “completato l’inserimento di 30.000 partecipanti nei test sul mRNA-1273, il vaccino candidato contro il COVID-19”.

Nel report del terzo trimestre la gestione ha dichiarato:

“Ci stiamo preparando attivamente al lancio del mRNA-1273 ed abbiamo siglato degli accordi di fornitura con diversi governi in tutto il mondo”.

La comunità scientifica e gli investitori attendono ulteriori aggiornamenti. Ogni aggiornamento influenza il prezzo delle azioni. Dall’inizio dell’anno, le azioni di MRNA sono salite del 240%.

Investire nel settore tramite un ETF offre un’esposizione ai guadagni dallo sviluppo del vaccine senza dover monitorare gli sviluppo di ogni compagnia.

Eccone uno da considerare:

ETFMG Treatments, Testing and Advancements ETF

  • Prezzo attuale: 27,10 dollari
  • Range su 52 settimane: 23,80 – 35,15 dollari
  • Rendimento: 1,42%
  • Percentuale di spesa: 0,68%

L’ ETFMG Treatments, Testing and Advancements ETF (NYSE:GERM) è composto da aziende biofarmaceutiche che stanno sviluppando vaccini o cure nonché tecnologie diagnostiche contro malattie infettive.

GERM Weekly Chart
GERM Weekly Chart

Il fondo è stato lanciato a giugno 2020. Nonostante molti investitori seguano principalmente il COVID-19, ci sono almeno altre 20 malattie a rischio epidemico da contrastare.

Dunque, il lavoro di queste aziende o di nuove aziende che arriveranno non finirà se verrà trovato il vaccino contro il nuovo coronavirus. Secondo un report di MarketsandMarkets, “Il mercato mondiale dei vaccini dovrebbe raggiungere i 58,4 miliardi di dollari entro il 2024 dai 41,7 miliardi di dollari del 2019, ad un CAGR del 7,0% durante il periodo previsto”.

GERM, che ha 63 holding, segue il Prime Treatments, Testing and Advancements Index. Le prime dieci aziende rappresentano il 45% degli asset del fondo di oltre 50 milioni di dollari.

Tra le aziende del fondo, BioNTech, Moderna, Quidel (NASDAQ:QDEL), Hercules (NYSE:HTGC), Bio-Rad Laboratories (NYSE:BIO) e Quest Diagnostics (NYSE:DGX).

Inoltre, GERM comprende anche altre aziende in corsa per il vaccino. Tra queste, CureVac (NASDAQ:CVAC), Gilead (NASDAQ:GILD), Ibio (NYSE:IBIO), Inovio Pharmaceuticals (NASDAQ:INO), Merck (NYSE:MRK), Novavax (NASDAQ:NVAX), Regeneron Pharmaceuticals (NASDAQ:REGN), Sanofi (NASDAQ:SNY) e Sorrento Therapeutics (NASDAQ:SRNE).

Dalla sua creazione il fondo è salito del 7% ed ha toccato il massimo di 35,15 il 20 luglio. La sorte di GERM nel breve termine sarà legata alle notizie sul vaccino, specialmente negli stadi finali dei test clinici e delle approvazioni delle autorità nazionali.

Morale della favola

La scoperta di un vaccino efficace nelle prossime settimane potrebbe influenzare l’economia globale ed alimentare le speranze per il 2021 e gli ETF Biotech potrebbero beneficiarne.

Gli operatori dei mercati che stanno considerando di investire nel settore biofarmaceutico nella speranze di un vaccino potrebbero considerare anche gli ETF seguenti:

  • SPDR® S&P Biotech ETF (NYSE:XBI)
  • VanEck Vectors Biotech ETF (NASDAQ:BBH)
  • Virtus LifeSci Biotech Clinical Trials ETF (NYSE:BBC)

Nessun commento:

Posta un commento

LA SETTIMANA CALENDARIO RISULTATI UTILI SOCIETA' QUOTATE

Calendario Utili fornito da Investing.com Italia - Il Portale di Trading sul Forex e sui titoli di borsa.