Mercato Trading e Segnali Operativi... L’oro sopravvivrà ad un altro colpo come quello di Moderna? | ...Mercato Trading e Segnali Operativi -

RIMANI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

giovedì 19 novembre 2020

L’oro sopravvivrà ad un altro colpo come quello di Moderna?

 

Chi ha subìto un danno una volta, è doppiamente diffidente, si dice. Nel caso dell’oro, sembra invece che, dopo essere stato colpito, si sia doppiamente rafforzato.

Una settimana fa, l’oro era al tappeto, dopo il colpo sferratogli dalla notizia sul vaccino di Pfizer (NYSE:PFE) per il COVID-19 che ha cancellato quasi il 5%, o 100 dollari, dal metallo giallo: il massimo in un solo giorno da agosto.

Ma eccoci una settimana dopo:

L’oro ha subìto un altro colpo basso, stavolta sferrato dall’aggiornamento di Moderna sul suo vaccino per il coronavirus. Ma, anziché andare K.O., con questo colpo l’oro è finito contro le corde. E un attimo dopo si è rimesso in piedi, colpito sì, ma non sconfitto.

 

Gold Daily
Gold Daily

Grafico giornaliero oro

 

Domanda: l’oro ha forse superato la paura delle punture per il COVID-19 (che costituiscono tanto una salvaguardia dal virus quanto un’antitesi al rally del metallo prezioso)?

Jeffrey Halley, analista da Sydney per l’agenzia OANDA di New York, la pensa sicuramente così, affermando in una nota di questa mattina:

“Dopo il trauma dell’azione di prezzo post-Pfizer, l’oro ha ora mantenuto il suo supporto della linea di trend ascendente tre volte nella scorsa settimana. Suggerisce che lo slancio è ora passato nella parte superiore, soprattutto quando sono quasi certi maggiori allentamenti da parte della Federal Reserve”.

Il prezzo spot dell’oro, che replica gli scambi dei lingotti, ha visto un tonfo di quasi 26 dollari, o dell’1,64%, dopo l’aggiornamento sul vaccino di Moderna. Ma ha chiuso la giornata in calo di solo circa 2 dollari, o dello 0,1%.

È rimasto in rosso nella seduta asiatica di questo martedì, ma giù di meno di un dollaro, o dello 0,02%, a 1.888,26 dollari.

Un “colpo di fortuna” per l’oro?

Halley fa notare che i lingotti non sono scesi sotto il supporto di 1864,50 dollari ieri. E, per sicurezza, ha sottolineato che la chiusura di ieri di 1888,80 dollari del prezzo spot è stata “il numero più fortunato in Asia che potremo mai vedere probabilmente”.

“Ancor più straordinario il fatto che l’oro sia schizzato nonostante la curva del rendimento USA si sia inclinata”, ha aggiunto, riferendosi ai Buoni del Tesoro USA a 10 anni.

Per fare un paragone, Moderna ha affermato che il suo vaccino sperimentale è efficace al 94,5% nella prevenzione del COVID-19, contro il 90% di Pfizer. Il prodotto di Moderna inoltre può essere conservato a temperature più normali, rispetto ai -90 gradi Farenheit necessari per il vaccino di Pfizer.

Con l’oro che è riuscito a prendere bene l’ultimo sviluppo sul vaccino, Halley ha un obiettivo al rialzo di 1905-1907 dollari per i lingotti, in linea con la media mobile giornaliera su 50 e su 100, rispettivamente.

Se dovesse infrangere questo range, il prossimo obiettivo sarebbe 1935 dollari.

Aggiunge Halley:

“Il supporto della linea di trend ascendente si trova a 1866,50 dollari l’oncia oggi, seguito dalla zona di 1850,00 dollari l’oncia. La perdita di 1850,00 dollari l’oncia indicherebbe un calo molto più considerevole verso la DMA su 200 a 1789,00 dollari l’oncia”.

Tuttavia, è restìo a dire che l’oro è una scommessa a senso unico, “a meno che non sopravviva ad una sorpresa come un tweet di Trump che siluri i mercati azionari in modo violento”.

Aggiunge:

“Un avvertimento per le prospettive rialziste è che l’oro deve ancora staccarsi dagli aggressivi selloff del mercato azionario”.

La EMA su 50 giorni dei lingotti continua ad essere “interessante”

L’esperto di grafici sull’oro Christopher Lewis afferma che l’azione di ieri ha mostrato un supporto significativo per i lingotti e che la media mobile esponenziale su 50 giorni “continuerà ad essere interessante”.

Ha aggiunto su un blog pubblicato su FX Empire:

“Il fatto che l’indicatore si trovi al livello di 1900 dollari suggerisce che il mercato sta cercando di capire se riuscirà o meno a superarlo. Alla fine però, abbiamo quella brutta candela rossa della scorsa settimana che potrebbe continuare a dare segni di negatività, e solitamente non si hanno queste candele senza un qualche tipo di continuazione”.

“Inoltre, il livello di 1800 dollari sotto sarebbe il luogo migliore dove essere compratori, da quel che vedo, per via del fatto che è stato la scena di un importante breakout e che ovviamente l’EMA su 200 giorni si trova là. Tutto considerato, si tratta di un’opportunità per prendere l’oro ad un enorme livello di supporto, ma riconosco anche che il mercato sarà molto sensibile anche all’indice del dollaro, in quanto c’è stata una massiccia correlazione negativa”.

Infine, potrebbe essere solo questione di tempo prima che l’oro vada più su, spiega Lewis, sebbene prima possano presentarsi condizioni di trading più altalenanti e difficoltose.

Aggiunge:

“Di conseguenza, probabilmente dovrete controllare la candela di supporto giornaliera prima di mettere in circolazione i soldi. Al momento, le cose non stanno proprio così, ma cominciano a stabilizzarsi, il che è un buon segno”.

Obiettivo a breve termine sopra 1.900 dollari 

Sunil Kumar Dixit di SK Dixit Charting, a Kolkata, India, afferma che l’oro sta mantenendo il supporto a 1.890 dollari e che, fino a quando prevarrà, l’obiettivo di 1901 dollari resta una possibilità.

Aggiunge:

“Sopra di questo si trova la resistenza di 1.915 dollari, la media mobile semplice su 20 settimane di 1.927 dollari e la resistenza critica di 1.934 dollari”.

Ma Dixit spiega anche che una debolezza sotto 1.890 dollari potrebbe spingere l’oro verso un test al ribasso di 1.860 e 1836 dollari.

“Un selloff esteso potrebbe segnare il tanto atteso bottom di 1.768 dollari, che coincide con la media mobile esponenziale su 50 settimane”.

Per Goldman si avvia verso l’obiettivo di 2.300 dollari

Goldman Sachs, intanto, conferma il suo obiettivo di 2.300 dollari per i lingotti 2021.

In un report pubblicato venerdì, la banca di investimenti ha dichiarato che le sue prospettive per l’oro si basano sul fatto che l’economia globale trovi un equilibrio tra le notizie positive sui potenziali vaccini per il COVID-19 e gli ancora prevalenti rischi di ulteriori danni economici derivanti da altre ondate del virus.

Da parte mia, considero i lingotti ancora un “Sell” sul breve termine, usando l’indicatore tecnico giornaliero di Investing.com. In base a queste proiezioni, ipotizzo un supporto a tre livelli, che cominci a 1.869,07 dollari e proceda verso il basso a 1.849,60 dollari, prima del supporto di acquisto finale che emergerà a 1.834,46 dollari.

Se l’oro spot dovesse andare contro questa previsione e passare al rialzo, allora probabilmente incontrerà tre livelli di resistenza a breve termine, a partire da 1.903,68 dollari, arrivando a 1.918,82 dollari, prima delle pressioni di vendita che emergeranno dopo 1.938,28 dollari.

Come per tutte le proiezioni, vi invito a seguirle ma mitigandole con i fondamentali (e con moderazione), quando possibile.

Buona fortuna.

Nota: Barani Krishnan utilizza una varietà di opinioni oltre alla sua per apportare diversità alla sua analisi di ogni mercato. Non possiede e non ha una posizione su nessuna delle materie prime o asset di cui scrive.

Nessun commento:

Posta un commento

LA SETTIMANA CALENDARIO RISULTATI UTILI SOCIETA' QUOTATE

Calendario Utili fornito da Investing.com Italia - Il Portale di Trading sul Forex e sui titoli di borsa.