Mercato Trading e Segnali Operativi... Grande attesa per i NFP, ma il driver resta il risultato elettorale USA | ...Mercato Trading e Segnali Operativi -

RIMANI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

venerdì 6 novembre 2020

Grande attesa per i NFP, ma il driver resta il risultato elettorale USA

 

È stata una settimana di volatilità estrema a causa delle elezioni presidenziali statunitensi, che com'era lecito attendersi hanno visto gli investitori scommettere sul fatto che una potenziale vittoria di Biden aprirà la strada a un pacchetto di stimolo fiscale più ampio di quanto sarebbe stato qualora Trump fosse stato rieletto. Non solo, un senato controllato dai repubblicani renderebbe improbabile che i tagli alle tasse sulle società voluti da Trump vengano annullati.

Oggi però sarà un'altra giornata al cardiopalma, visto che in calendario abbiamo il rapporto sull'occupazione USA di ottobre. La Federal Reserve ieri sera ci ha ricordato che l'economia ha bisogno di più sostegno fiscale e monetario per resistere all'impatto della nuova ondata di COVID. "Penso che avremo una ripresa più forte se solo riusciremo a ottenere almeno un po' di sostegno fiscale", ha dichiarato Powell. Gli investitori si aspettavano questo tipo di messaggio dalla Fed, motivo per cui non c'è stata letteralmente alcuna reazione da parte del mercato. Le azioni hanno continuato ad apprezzarsi, così come l'oro e l'argento, nonché le valute estere a scapito del dollaro USA.

Ora dobbiamo chiederci: i mercati reagiranno in modo più significativo alla pubblicazione dei dati odierni? Probabilmente per avere una reazione importante avremo bisogno di vedere una deviazione significativa dai numeri attesi ma data la volatilità legata alle elezioni non aspettiamoci di vedere fuochi d'artificio.

Paradossalmente, l'attuale propensione al rischio significa che dati forti dovrebbe essere una cattiva notizia per il dollaro USA e potenzialmente una eccellente notizia per l'oro e l'azionario. Ma se dovessero risultare al di sotto delle attese le attuali tendenze del mercato potrebbero cambiare. Diciamo che dovrebbero esserci grandi scostamenti dal consensus per vedere qualcosa di decente in termini di volatilità.

Gli economisti si aspettano poco meno di 600.000 posti di lavoro, dopo un deludente aumento di 661.000 il mese scorso, quando era previsto un numero pari a 900.000. Il tasso di disoccupazione è visto scendere al 7,7% dal 7,9% precedente.

Sulla base dei dati degli ultimi giorni ci si potrebbe aspettare che l'occupazione abbia continuato a crescere a ottobre, ma probabilmente a un ritmo notevolmente più lento rispetto al consenso di 600K. Un tra 400K-600K non dovrebbe causare troppa preoccupazione, un valore più alto potrebbe al contrario innescare ulteriori acquisti sull'azionario.


https://it.investing.com/

Nessun commento:

Posta un commento

LA SETTIMANA CALENDARIO RISULTATI UTILI SOCIETA' QUOTATE

Calendario Utili fornito da Investing.com Italia - Il Portale di Trading sul Forex e sui titoli di borsa.