Mercato Trading e Segnali Operativi... Il petrolio sta perdendo terreno tra le paure dei virus | ...Mercato Trading e Segnali Operativi -

RIMANI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

venerdì 16 ottobre 2020

Il petrolio sta perdendo terreno tra le paure dei virus

 

Video petrolio greggio 15.10.20.

I timori sulla seconda ondata del virus hanno messo sotto pressione il petrolio

Il petrolio non è stato in grado di evitare l’impatto negativo della svendita del mercato globale . I commercianti temono che la seconda ondata di coronavirus in Europa porterà a una seconda ondata di blocchi che metteranno sotto pressione l’economia e danneggeranno la domanda di petrolio.

Mentre la potenziale seconda ondata di blocchi sembra spaventosa, i trader di petrolio hanno perlopiù ignorato gli sviluppi negativi sul fronte del coronavirus nelle ultime settimane.

Sembra che il mercato non creda che nuove restrizioni possano danneggiare seriamente la domanda di petrolio. Ad esempio, la Francia ha recentemente imposto il coprifuoco alle sue città più grandi.

Il coprifuoco metterà sicuramente sotto pressione le piccole imprese nel segmento dei servizi ma il suo impatto sulla domanda di petrolio sarà limitato poiché il Paese non ha imposto alcuna restrizione ai viaggi.

È interessante notare che il petrolio è riuscito a rimanere vicino al livello di $ 40 nonostante le recenti indicazioni dell’OPEC + che la produzione aumenterà di 2 milioni di barili al giorno (bpd) all’inizio del 2021 nonostante la seconda ondata della pandemia. A questo punto, sembra che il petrolio abbia trovato un forte sostegno vicino a questo livello psicologicamente importante.

Le scorte di greggio diminuiscono di 3,8 milioni di barili

L’EIA ha appena riferito che le scorte di greggio sono diminuite di 3,8 milioni di barili. Le scorte di benzina sono diminuite di 1,6 milioni di barili mentre le scorte di combustibili distillati sono diminuite di 7,2 milioni di barili.

Due sono stati i principali catalizzatori del calo delle scorte. In primo luogo, le importazioni di petrolio greggio sono diminuite di 447.000 barili al giorno (bpd) rispetto alla settimana precedente. In secondo luogo, la produzione interna di petrolio degli Stati Uniti è scesa da 11 milioni di barili al giorno a 10,5 milioni di barili al giorno a causa dell’uragano che ha costretto i produttori petroliferi statunitensi del Golfo del Messico a evacuare i lavoratori dalle piattaforme petrolifere.

Sebbene il rapporto sull’inventario sia stato rialzista, resta da vedere se il petrolio sarà in grado di tornare al di sopra del livello di $ 40 tra i timori di virus. La produzione petrolifera statunitense tornerà presto ai livelli precedenti, quindi è necessaria una domanda aggiuntiva di petrolio per esercitare una maggiore pressione sulle scorte.

Per uno sguardo a tutti gli eventi economici di oggi, controlla il nostro calendario economico.

This article was originally posted on FX Empire

Vladimir Zernov

Nessun commento:

Posta un commento

LA SETTIMANA CALENDARIO RISULTATI UTILI SOCIETA' QUOTATE

Calendario Utili fornito da Investing.com Italia - Il Portale di Trading sul Forex e sui titoli di borsa.