Mercato Trading e Segnali Operativi... Il titolo di AstraZeneca potrebbe essere vicino a segnare nuovi massimi? | ...Mercato Trading e Segnali Operativi -

RIMANI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

mercoledì 16 settembre 2020

Il titolo di AstraZeneca potrebbe essere vicino a segnare nuovi massimi?

 

La pandemia di COVID-19 ha fatto emergere numerosi vincitori sul mercato azionario, compreso il colosso farmaceutico AstraZeneca (LON:AZN) (NYSE:AZN). La compagnia, insieme al suo partner, l’Università di Oxford, sta sviluppando un vaccino per il SARS-CoV-2, il virus che causa la malattia COVID-19.

Sull’anno in corso, il titolo di AZN è schizzato di circa l’11% sulla scia dell’ottimismo degli investitori per la sua linea di farmaci in via di sviluppo, compreso il potenziale vaccino. A fine luglio, le azioni quotate nel Regno Unito hanno raggiunto il massimo storico di 10.120 penny. Ora sono scambiate a circa 8.650 penny. Le azioni quotate negli Stati Uniti, che hanno registrato il massimo storico di 64,94 dollari nello stesso periodo, al momento oscillano a 55 dollari.

AstraZeneca 1-Year Chart.
AstraZeneca 1-Year Chart.

Grafico AstraZeneca a 1 anno

Al 15 settembre, il numero di contagi globali di COVID-19 ha superato i 29 milioni. La pandemia ha già ucciso quasi 1 milione di persone in tutto il mondo. Di conseguenza, governi e popolazioni in tutto il globo sono pronti ad accogliere la notizia di un vaccino o un farmaco pronto per essere usato.

A fine luglio, AstraZeneca ha pubblicato dei solidi risultati del secondo trimestre che hanno battuto le aspettative. I suoi farmaci attuali, nonché la sua linea di farmaci per malattie importanti comprendono quelli per malattie cardiovascolari, diabete, problemi gastrointestinali, infezioni, infiammazioni, oncologia, problemi renali e respiratori. Gli investitori ora si chiedono se comprare il titolo della compagnia, che si trova fra quelle in testa nella corsa allo sviluppo di un vaccino contro il nuovo coronavirus. Analizziamo la situazione nel dettaglio.

AstraZeneca in cima al FTSE

All’inizio del 2020, prima che la pandemia entrasse a far parte della nostra vita quotidiana, il colosso petrolifero Royal Dutch Shell (LON:RDSb) (NYSE:RDSa) deteneva la capitalizzazione di mercato maggiore sull’indice FTSE 100, il principale indice britannico.

All’inizio della primavera, questa posizione di leadership è passata ad AstraZeneca, chiaramente un segno dei tempi. Le sperimentazioni di fase finale sono in corso non solo nel Regno Unito, ma anche in Brasile, Sud Africa e USA. Poi, all’inizio del mese, la compagnia ha annunciato di aver sospeso i test clinici del suo vaccino per il coronavirus, l’AZD1222. Il motivo: un potenziale effetto collaterale.

Tuttavia, all’inizio della settimana, la Medicines Health Regulatory Authority, l’ente regolatore del settore sanitario nel Regno Unito, ha dato il via libera per riprendere i test. Tra i due annunci, il titolo di AZN ha registrato un andamento altalenante.

Sul FTSE, le azioni di AZN sono seguite da un altro leader nel mondo dei vaccini e della sanità, GlaxoSmithKline (LON:GSK) (NYSE:GSK). A luglio, GSK e CureVac (NASDAQ:CVAC) hanno annunciato una collaborazione tecnologica strategica sull’RNA messaggero (mRNA). L’RNA messaggero trasmette istruzioni al corpo per produrre proteine contro una data malattia. Tuttavia, al contrario del titolo di AZN, sull’anno in corso GSK è crollato di circa il 15%.

In conseguenza del recente rialzo del titolo di AZN, la sua valutazione è diventata ricca. I rapporti P/E forward, P/S e P/B si attestano rispettivamente a 22,68, 5,49 e 11,54. Per fare un confronto, questi dati per il titolo di GSK si attestano a 12,94, 2,20 e 5,64.

Agli investitori a lungo termine che prestano attenzione anche alle analisi tecniche a breve termine ed ai grafici può interessare sapere che il titolo di AZN al momento è in overbought. Sebbene le azioni possano restare in overbought per molto tempo, un calo dei mercati in generale o del settore farmaceutico peserebbe probabilmente anche su AstraZeneca.

Chi altri partecipa alla corsa?

Governi, cittadini ed investitori in tutto il mondo stanno seguendo un’ampia gamma di compagnie biotech e farmaceutiche che hanno completato vari passaggi nello sviluppo di una cura che possa infine ricevere l’approvazione.

Oltre ad AstraZeneca, GlaxoSmithKline e CureVac, ci sono numerose compagnie al lavoro su un vaccino o su un altro tipo di farmaco per combattere il nuovo coronavirus. La lista comprende:

  • Amgen (NASDAQ:AMGN)
  • Biontech (NASDAQ:BNTX)
  • Gilead (NASDAQ:GILD)
  • Ibio (NYSE:IBIO)
  • Inovio Pharmaceuticals (NASDAQ:INO)
  • Moderna (NASDAQ:MRNA)
  • Novavax (NASDAQ:NVAX)
  • Pfizer (NYSE:PFE)
  • Sanofi (NASDAQ:SNY), e
  • Sorrento Therapeutics (NASDAQ:SRNE)

Le azioni delle compagnie impegnate nello sviluppo di una cura per il COVID-19 vengono pesantemente influenzate dalle notizie. Quando le aziende pubblicano degli aggiornamenti, gli investitori decidono se premere il pulsante “buy” o “sell”. Nelle prossime settimane, ognuna di esse potrebbe diventare la vincitrice agli occhi del pubblico e degli investitori.

Morale della favola

Lo sviluppo di un vaccino per il COVID-19 procede a pieno ritmo, con le compagnie che accelerano per completare i test clinici e trovare una cura per il coronavirus. In quanto uno dei nomi più accreditati del mondo farmaceutico, AstraZeneca merita le attenzioni degli investitori per il suo vaccino, nonché per le sue regolari operazioni farmaceutiche e gli ulteriori farmaci che sta sviluppando.

Tuttavia, troviamo che le azioni di AZN siano costose a questi livelli. I potenziali investitori potrebbero considerare un crollo del 5%-7% come punto d’entrata. In caso di notizie positive sui test clinici, AZN potrebbe facilmente toccare nuovi massimi storici. Gli azionisti a lungo termine avrebbero anche diritto ai dividendi. Il rendimento attuale è pari al 2,59%.

Gli investitori potrebbero voler svolgere un’ulteriore due diligence sul titolo di GSK, il cui rendimento del dividendo è pari al 5,28%. Noi prenderemmo in considerazione l’idea di comprare sul calo.

Infine, crediamo che Pfizer e Moderna possano essere tra le prime compagnie ad annunciare successi. Gli investitori potrebbero voler tenere d’occhio anche i loro titoli.

Nota dell’editore: Non tutti gli asset descritti sono necessariamente disponibili su tutti i mercati regionali. Consultate un broker accreditato o un consulente finanziario per trovare strumenti simili che possano essere adeguati alle vostre esigenze. Questo articolo è a solo scopo informativo. È opportuno condurre una due diligence prima di prendere qualsiasi decisione di investimento.

https://it.investing.com/

Nessun commento:

Posta un commento

LA SETTIMANA CALENDARIO RISULTATI UTILI SOCIETA' QUOTATE

Calendario Utili fornito da Investing.com Italia - Il Portale di Trading sul Forex e sui titoli di borsa.