Mercato Trading e Segnali Operativi... Aumentate i risparmi pensionistici con questo ETF, qualunque sia la vostra età | ...Mercato Trading e Segnali Operativi -

RIMANI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

giovedì 17 settembre 2020

Aumentate i risparmi pensionistici con questo ETF, qualunque sia la vostra età

 

In molti paesi le persone si impegnano sempre di più a risparmiare per assicurarsi un certo benessere finanziario negli anni della pensione. Risparmiare e investire in maniera saggia mentre si lavora permette di godersi appieno gli anni d’oro.

Oggi esamineremo gli ETF che possono aiutare i lettori di diverse età ad investire per la pensione.

Studiare un piano

Molti si chiedono come potranno continuare a mantenere lo stesso tenore di vita durante gli anni della pensione. Bisogna chiarire che da paese a paese varia il rapporto percentuale tra stipendio percepito prima di andare in pensione e la pensione stessa. Negli USA spesso di parla del 70-80% del salario percepito prima della pensione, mentre nel Rengo Unito gli esperti parlano di una quota tra metà e due terzi.

Nonostante il costo della vita e le abitudini di spesa possano variare in maniera significativa in base alla posizione geografica in cui ci si trova e alle diverse inclinazioni personali, offriremo degli scenari che si possono adattare alle situazioni specifiche dei lettori.

Ad esempio, chi guadagna 50.000 dollari all’anno potrebbe presumere di aver bisogno di 25.000-33.000 dollari all’anno, considerando che nel periodo della pensione non c’è più il mutuo più tra le voci di spesa.

Un modo per calcolare quanti risparmi sono necessari, escludendo l’eventuale Previdenza Sociale o atre pensioni private, è quello di moltiplicare la cifra necessaria per il numero di anni in cui ci si aspetta di vivere in pensione.

Presumendo di andare in pensione a 65 anni e di aver bisogno di 30,000 all’anno per almeno 25 anni di vita in pensione, sarebbero necessari 750.000 dollari – un calcolo che esclude eventuali interessi.

L’insegnamento da trarre è: siate realistici sulla somma di denaro che vi servirà effettivamente.

Risparmiare 750.000 dollari prima dei 65 anni

Per trarre il maggiore vantaggio dagli interessi, è importante iniziare a risparmiare e investire presto.

Esaminando i ritorni dell’indice S&P 500 nei decenni, è chiaro che il numero degli anni positivi supera quello degli anni negativi, con diverse fonti che suggeriscono che i ritorni annui su periodi di tempo più lunghi sono intorno all’ 8%-10%.

itle width=

Consideriamo il caso di un investitore di 35 anni che ha risparmiato solo 100 dollari e pianifica di andare in pensione a 65 anni.

Se questo investitore acquista lo SPDR S&P 500 ETF (NYSE:SPY) basato sulla performance dell’indice e versa 7.500 dollari all’inizio di ogni anni per 30 anni, ecco cosa accadrà: utilizzando un ritorno annuale di un conservativo 7%, capitalizzato una volta all’anno, questo investitore avrà oltre 758.000 dollari di risparmi alla fine dei 30 anni.

Risparmiare 7.500 dollari all’anno significa mettere da parte circa 625 dollari al mese o 21 dollari al giorno. Nonostante la cifra possa sembrare impegnativa, molti resteranno sorpresi da quanto si può riuscire a mettere da parte se si sta attenti alle uscite mensili.

Un ETF per gli anni d’oro

Finora oltre allo SPY abbiamo parlato di una serie di ETF che potrebbero potenzialmente offrire un ritorno del 7% (o anche maggiore) per gli investitori buy-and-hold per il lungo termine.

Tra questi fondi con un’attenzione per i semiconduttori, la biopharma e i dividendi nonché sulle small-caps, sui consumabili, sul Dow 30, sulle azioni tech del nuovo decennio e altre ancora.

La morale della favola: il mercato offre moltissima scelta per creare un portafoglio bilanciato e diversificato per il lungo termine.

Di seguito un altro ETF che potrebbe essere adatto agli anni della pensione, l’ iShares Core Moderate Allocation ETF (NYSE:AOM).

AOM Weekly Chart
AOM Weekly Chart

Il suo obiettivo è di generare reddito, preservare il capitale e offrire un’opportunità per un apprezzamento moderato del capitale. Segue l’indice S&P Target Risk Moderate, composto da una serie di equity negli USA e globali, oltre che fondi fixed-income.

Sette holding detengono circa 1,3 miliardi di dollari di asset netti. Le allocazioni sono Fixed Income (54,97%), Equity (44,13%) ed il restante in denaro e/o prodotti derivati.

Il rendimento dei dividendi e il net expense ratio sono rispettivamente al 2,31% ed allo 0,25%. Molti pensionati preferiscono titoli che pagano dividendi ed ETF nei loro portafoglio, per aumentare i risparmi pensionistici.

Il beta del fondo di 0,39 indica che è meno volatile del mercato, che per definizione ha un beta di 1. Dall’inizio dell’anno, AOM è in salita del 3,39%. Prenderemmo in considerazione di acquistare durante i ribassi, soprattutto se dovesse esserci un calo a breve termine verso il livello di 40 dollari. gli investitori nel lungo termine, specialmente i pensionati che cercano un approccio bilanciato potrebbero trovare AOM un’opzione allettante.

Nessun commento:

Posta un commento

LA SETTIMANA CALENDARIO RISULTATI UTILI SOCIETA' QUOTATE

Calendario Utili fornito da Investing.com Italia - Il Portale di Trading sul Forex e sui titoli di borsa.