Mercato Trading e Segnali Operativi... Analisi Ftse Mib multi time-frame | ...Mercato Trading e Segnali Operativi -

RIMANI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

lunedì 27 luglio 2020

Analisi Ftse Mib multi time-frame

Weekly 
Ftse Mib40 Weekly
Ftse Mib40 Weekly


Il grafico settimanale dell’indice azionario italiano, mostra un chiaro segnale del calo della spinta rialzista che ha caratterizzato la price action in attesa dell’accordo sul Recovery Fund.

L’ultima seduta settimanale, dopo il breakout rialzista del livello statico di resistenza posto a 20330 punti e delle medie mobili di lungo periodo, ha ritracciato a ribasso dal livello di massimo relativo a 21133 punti.

La chiusura settimanale risulta inferiore alle medie mobili di lungo periodo, a loro volta in posizione flat e al predetto livello (ora resistenza) posto a quota 20330. La prevalenza dei venditori, ha portato alla creazione di una potenziale candlestick “shooting star” di inversione ribassista (da confermare), con un ampiezza della shadow molto pronunciata.

Attualmente le quotazioni risultano comunque superiori alla media a 21 settimane inclinata a rialzo, sebbene l’oscillatore stocastico sia in zona di ipercomprato e con impostazione potenzialmente ribassista.

Daily 
Ftse Mib40 Daily
Ftse Mib40 Daily


Analizzando il grafico giornaliero del Ftse Mib, si può notare la formazione di un andamento decrescente rispetto al prezzo sia sui volumi di contrattazione che sull’oscillatore stocastico e sul MACD.

Dopo il ribasso registrato dal massimo relativo a 21133.43 punti, pari a circa il -5,50%, le quotazioni hanno raggiunto la media mobile a 200 giorni (20080 punti) che ora fa da supporto dinamico. La chiusura giornaliera è risultata comunque superiore alla media a 21 giorni, ora in posizione flat.
Il trend intermedio di fondo resta comunque rialzista, sebbene le quotazioni appaiono prossime alla trendline rialzista di supporto.

Un’eventuale perforazione a ribasso della media a 21 giorni e della trendline predetta, rappresenterebbe un primo potenziale segnale di inversione a ribasso.

La conferma dell’inversione si avrebbe al superamento a ribasso deciso del primo supporto di riferimento utile, posto a quota 19680 punti.

4 Ore 


Ftse Mib40 4H
Ftse Mib40 4H



Se l’impostazione di breve ha visto un ritracciamento sostanziale, si può dire che l’oscillatore stocastico ha svolto egregiamente il compito di tracking dello stesso. Come si può notare dal timeframe a 4 ore, il 21/07 si è creata una figura candlestick “engulfing bearish” confermata dall’incrocio a ribasso dello stocastico dalla zona di ipercomprato.
L’oscillatore stocastico ha poi seguito l’andamento dei prezzi fino a raggiungere in chiusura la zona di ipervenduto, lasciando potenzialmente spazio ad un ulteriore test del supporto statico a 19873 punti.

La media mobile a 21 periodi, dopo esser stata perforata, presenta un’inclinazione ribassista, sebbene le quotazioni risultino superiori alle medie di lungo periodo inclinate a rialzo.

I livelli di riferimento risultano essere: a ribasso, previo superamento della trendline rialzista che congiunge i minimi crescenti da metà marzo, il supporto statico a 19873, con target l’importante livello statico a 19683 punti preceduto dalla media a 100 periodi (19755) che potrebbe fare da supporto dinamico. La discesa sotto tali livelli aprirebbe la strada ad ulteriori allunghi verso quota 19300 prima e 18977 poi (importante livello mediano di lungo periodo).

A rialzo, qualora la trendline rialzista dovesse tenere, il primo livello target di resistenza è dato da quota 20268, con target rialzisti in caso di breakout deciso, dati dai livelli a 20680 e 21151 punti. Importante segnale rialzista si avrebbe solo al superamento del massimo relativo del 21/07.

Trend: Primario (short) – Intermedio (long) – Breve (flat/short)
https://it.investing.com/

Nessun commento:

Posta un commento

LA SETTIMANA CALENDARIO RISULTATI UTILI SOCIETA' QUOTATE

Calendario Utili fornito da Investing.com Italia - Il Portale di Trading sul Forex e sui titoli di borsa.