Mercato Trading e Segnali Operativi... Rapporto Eurostat mette a confronto paesi Ue con membri G20 | ...Mercato Trading e Segnali Operativi -

RIMANI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

martedì 2 giugno 2020

Rapporto Eurostat mette a confronto paesi Ue con membri G20

Roma, 2 giu. (askanews) - Eurostat, l'Ufficio statistico dell'Unione europea, ha pubblicato oggi il rapporto annuale "L'Ue nel mondo", che fornisce un ritratto dell'Unione europea come unica entità rispetto ai componenti non europei del G20.
Il G20 riunisce le maggiori economie avanzate ed emergenti del mondo. Comprende l'UE, tre Stati membri dell'UE (Germania, Francia e Italia) e 16 paesi del resto del mondo (Argentina, Australia, Brasile, Canada, Cina, India, Indonesia, Giappone, Messico, Russia, Arabia Saudita, Sud Africa, Corea del Sud, Turchia, Regno Unito e Stati Uniti). 
 L'articolato rapporto comprende 14 capitoli e copre tre argomenti generali: persone e società (popolazione, sanità, istruzione e formazione, mercato del lavoro, condizioni di vita e società digitale), economia e affari (economia e finanza, commercio internazionale, affari, ricerca e sviluppo) e ambiente e risorse naturali (trasporti, energia, ambiente, agricoltura, silvicoltura e pesca).
Lo studio confronta l'Ue con i 16 paesi extra UE del G20, utilizzando una serie di statistiche europee e internazionali. Per molti indicatori, è incluso anche il totale per il mondo.
 Il 6% della popolazione mondiale vive nell'Ue, spiega il rapporto. Nel 2018 l'Ue aveva 450 milioni di abitanti, il terzo numero più alto tra i paesi del G20, pari al 5,9% della popolazione mondiale (7,6 miliardi di abitanti). La Cina (oltre 1,4 miliardi di abitanti o il 18,7% della popolazione mondiale) e l'India (quasi 1,4 miliardi o il 17,7%) erano i paesi più popolosi del mondo, mentre gli Stati Uniti (327 milioni o 4,3%), l'Indonesia (268 milioni o 3,5%) e Brasile (209 milioni o 2,7%) rappresentavano una quota inferiore della popolazione mondiale rispetto all'UE. Insieme, i membri del G20 rappresentavano il 63,3% della popolazione mondiale. 
 Il numero medio di nascite per donna nell'Ue era pari a 1,56 nel 2017. Era il quarto tasso più basso tra i membri del G20 che superava solo il Canada (1,50), il Giappone (1,43) e la Corea del Sud (1,05). I più alti tassi di fertilità sono stati registrati in Sudafrica (2,43), Arabia Saudita (2,37) Indonesia (2,34), Argentina (2,28), India (2,24) e Messico (2,16). 
Tre quarti (75%) della popolazione dell'Ue viveva in un'area urbana nel 2018; questa quota era notevolmente superiore alla media mondiale del 55%. Ciononostante, in 11 dei membri del G20 non appartenenti all'UE, la percentuale di abitanti che vivevano nelle aree urbane era superiore alla quota dell'UE. Questa quota ha superato il 90% in Argentina e Giappone (entrambi 92%), mentre l'India ha avuto la quota di gran lunga più bassa, con poco più di un terzo (34%) della sua popolazione che vive nelle aree urbane.

Nessun commento:

Posta un commento

LA SETTIMANA CALENDARIO RISULTATI UTILI SOCIETA' QUOTATE

Calendario Utili fornito da Investing.com Italia - Il Portale di Trading sul Forex e sui titoli di borsa.