Mercato Trading e Segnali Operativi... Analisi ciclica sull'Indice Nasdaq | ...Mercato Trading e Segnali Operativi -

RIMANI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

lunedì 8 giugno 2020

Analisi ciclica sull'Indice Nasdaq

Vediamo di fare un’Analisi Ciclica sull’Indice Nasdaq 100 (in realtà il future miniNasdaq) per capire i potenziali sviluppi per i prossimi giorni.
Vediamo l’andamento del miniNasdaq a partire dal minimo del 23 marzo, con dati a 60 minuti aggiornati alle ore 15:00 di oggi 5 giugno:
Ciclo Intermedio Nasdaq
Ciclo Intermedio Nasdaq
Il grafico è stato realizzato con il software Cycles Navigator da me ideato.
La linea verde a pallini rappresenta i prezzi del future sul miniNasdaq. La linea Bianca rappresenta il potenziale andamento ciclico (valido soprattutto per i tempi e per le tendenze e non per le forze- ovvero i prezzi). La linea Gialla in basso è un indicatore di Intensità di Forze Cicliche (ne uso circa 6-7 differenti).
Questo grafico rappresenta il Ciclo Intermedio (durata media pari a 3 mesi solari circa) - questo ciclo è partito sul minimo del 23 marzo ed ha avuto un costante recupero, che sappiamo è stato anche alimentato dalla enorme liquidità fornita dalle Banche Centrali. Questo rialzo prolungato, e decisamente inatteso, ha allungato i tempi ciclici portando ad una modifica delle conformazioni più canoniche. Pertanto si è raggiunta una metà ciclo il 14 maggio (vedi freccia rossa) da cui è partita una nuova fase rialzista che potrebbe proseguire sino a circa il 15-18 giugno (vedi ellisse gialla). Poi vi potrebbe essere una graduale, e fisiologica, perdita di forza per andare a chiudere il ciclo nella prima settimana di luglio.
Da segnalare che soprattutto dal 14 maggio l’S&P500 sta recuperando terreno rispetto al Nasdaq.
Giusto per dare qualche riferimento di prezzo (che io chiamo “livelli critici” e non sono veri target price) su una fase di ulteriore forza si fa fatica a delineare prezzi ben oltre i massimi assoluti pre pandemia ovvero intorno a 9750 punti; diciamo che se anche l’S&P500 continuerà a spingere si potrebbe fare una puntata verso 9850 e poi 10000 che sarebbero livelli sempre più irrealistici se paragonati alla situazione economica, costantemente ignorata dai mercati azionari.
Dal lato opposto, una correzione potrebbe portare sino a 9500 e 9400 punti. Se si proseguisse verso 9300 e soprattutto sotto 9200 il ciclo perderebbe forza e si potrebbe entrare nella parte meno forte del ciclo anticipatamente. In tal senso è poco probabile che si possano vedere ulteriori massimi. Oltre abbiamo livelli sino a 9000 e 8900 almeno.
Ricordo che per quanto ci siano delle strutture cicliche all’interno dei mercati finanziari queste non sono e non possono essere esattamente regolari. Pertanto l’analisi svolta (come tutta l’analisi tecnica) non può che essere di tipo probabilistico, nel rispetto di una serie di regole che l’Analisi Ciclica prevede.

Nessun commento:

Posta un commento

LA SETTIMANA CALENDARIO RISULTATI UTILI SOCIETA' QUOTATE

Calendario Utili fornito da Investing.com Italia - Il Portale di Trading sul Forex e sui titoli di borsa.