Mercato Trading e Segnali Operativi... L’avvertimento di Elon Musk sul titolo di Tesla segnala picco del rally | ...Mercato Trading e Segnali Operativi -

RIMANI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

mercoledì 6 maggio 2020

L’avvertimento di Elon Musk sul titolo di Tesla segnala picco del rally

Quando un amministratore delegato pensa che il prezzo del titolo della sua compagnia sia troppo alto, si tratta di un campanello d’allarme che indica che i fondamentali degli affari non saranno in grado di supportare la valutazione gonfiata del mercato. Molto probabilmente è stato questo il messaggio lanciato dall’amministratore delegato di Tesla Elon Musk ai suoi devoti follower ed investitori quando venerdì ha scritto su Twitter:
“Il prezzo del titolo di Tesla è troppo alto secondo me”.
Il titolo di Tesla è crollato di oltre il 10% subito dopo, indicando che il messaggio era stato ricevuto, almeno da qualcuno.
TSLA Weekly TTM
TSLA Weekly TTM
Grafico settimanale TSLA sui 12 mesi precedenti (TTM)
Ma la debolezza ha avuto breve durata. Entro il giorno di trading successivo, il titolo ha visto una ripresa, tornando a dove si trovava prima del tweet di Musk. Negli scambi intraday di ieri si è attestato al livello di 778 dollari, prima di chiudere a 768,21 dollari, su dello 0,92% sulla giornata. Inoltre, il titolo è schizzato dell’86% quest’anno.
La rapida ripresa certamente dimostra la presenza di un grande slancio dietro all’attuale rally che ha reso Tesla uno dei titoli con la migliore performance tra i colossi del tech quest’anno. Ma, se il passato ci insegna qualcosa, i commenti negativi di Musk forniscono un forte segnale “sell” agli investitori Tesla sul lungo termine.
Baird Equity Research ha rivisto le ultime quattro occasioni in cui Musk ha parlato negativamente del prezzo del titolo di Tesla. Nelle ultime tre volte, il titolo del produttore di auto elettriche è rimasto in rosso durante l’anno, mentre nel 2013 è crollato del 30% nel mese successivo. Si è poi ripreso durante l’anno seguente, secondo la ricerca, condotta dalla CNBC.
Sentimenti rialzisti
Tuttavia, ci sono forti indicazioni del fatto che la casa automobilistica sia stata in grado di svoltare dopo una serie di passi falsi nel 2019. La compagnia ha registrato solidi risultati trimestrali con consegne migliori del previsto, persino durante la pandemia di coronavirus. La raffica di report sugli utili migliori delle attese ha spinto molti analisti ultimamente a diventare rialzisti sul titolo.
Il mese scorso, Goldman Sachs ha consigliato di comprare Tesla con un prezzo obiettivo di 864 dollari ad azione, tra i più alti di Wall Street. L’analista di Goldman Mark Delaney ha scritto che, secondo lui, Tesla ha un vantaggio significativo sulle altre case automobilistiche per quanto riguarda la produzione di auto elettriche e che dovrebbe mantenere una forte posizione di mercato.
Malgrado questo ottimismo, sarebbe da ingenui pensare che tutto andrà come programmato, soprattutto ora che l’economia globale è stata stravolta dalla pandemia di coronavirus. Al momento, la produzione automobilistica è ferma e le vendite stanno crollando, con l’economia che entra in una grave recessione.
Ed è il motivo per cui Tesla ha sospeso le previsioni sulle consegne di auto per l’intero anno fiscale la scorsa settimana. L’indicatore originariamente aveva segnalato una crescita di oltre il 36% quest’anno prima della pandemia. La combinazione del rallentamento delle vendite di auto e della probabile grave perdita di denaro di questo trimestre implica che sarà ancora più difficile giustificare l’attuale prezzo del titolo di Tesla.
Ma, in generale, il mercato oggi non si focalizza sugli utili. Gli investitori per lo più tengono gli occhi puntati sul mondo post-pandemia, in cui i tassi di interesse bassi alimenteranno un altro boom dei consumi, aiutando le compagnie come Tesla.
Morale della favola
L’avvertimento di Musk sul titolo di Tesla (NASDAQ:TSLA) che sarebbe sopravvalutato indica problemi all’orizzonte per la compagnia nel raggiungere i suoi obiettivi sulle vendite quando l’economia sta cadendo in una delle peggiori recessioni mai viste da anni. Gli investitori a breve termine dovrebbero considerare questo avvertimento come un’opportunità per prese di profitto e per spostarsi nelle retrovie. E, per chi fosse invece interessato a comprare le azioni, meglio aspettare un altro punto di entrata migliore.

Nessun commento:

Posta un commento

LA SETTIMANA CALENDARIO RISULTATI UTILI SOCIETA' QUOTATE

Calendario Utili fornito da Investing.com Italia - Il Portale di Trading sul Forex e sui titoli di borsa.