Mercato Trading e Segnali Operativi... Chiusura utili 1° trim.: per molte compagnie USA la ripresa sarà lunga e difficile | ...Mercato Trading e Segnali Operativi -

RIMANI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

mercoledì 13 maggio 2020

Chiusura utili 1° trim.: per molte compagnie USA la ripresa sarà lunga e difficile

Mentre la stagione degli utili del primo trimestre 2020 volge al termine, è chiaro che, con la pandemia di COVID-19 che continua a sconvolgere l’economia globale, i dirigenti di alcune delle maggiori compagnie statunitensi non sono in grado di prevedere come si evolveranno gli utili futuri.
Anche quando viene fatta una previsione da un dirigente, indica una strada dolorosa verso la ripresa, tutt’altro rispetto alla ripresa a V in cui ripongono invece le speranze molti investitori. Le indagini della Federal Reserve questo mese, avviate per capire l’impatto delle conseguenze del virus sugli utili, rivelano che le compagnie sono molto più preoccupate per il futuro rispetto a quanto non lo fossero all’epoca della Crisi Finanziaria del 2008.
Circa il 42% delle compagnie pubbliche americane non finanziarie parla di una riduzione degli investimenti, il 27% pensa alla dimensione dei payout (cercando di capire se sarà in grado di pagarli) ed il 17% si concentra sul dar fondo alle proprie linee di credito, hanno concluso gli economisti Andrew Y. Chen e Jie Yang. Al picco dell’ultima recessione, i dati erano pari rispettivamente al 25%, 11% e 7%.
“Il drastico incremento della percentuale di aziende che adotta queste misure indica che le preoccupazioni finanziarie sulla scia del Covid-19 sono persino peggiori di quelle del 2008”, scrivono.
I risultati del primo trimestre delle principali compagnie tech americane mostrano che il sistema per fornire un quadro chiaro sulla crescita e sulla redditività futura è avvolto da una considerevole incertezza.
Incertezza economica storica
Il colosso dell’e-commerce Amazon (NASDAQ:AMZN) (NASDAQ:AMZN), nonostante abbia visto una crescita del numero di prodotti venduti sulla sua rete al massimo di otto anni, sta affrontando degli aumenti dei costi con le consegne dei prodotti durante il lockdown, cercando di mantenere i suoi migliaia di lavoratori al sicuro dal virus.
Durante la call sugli utili dopo il report del 23 aprile, la compagnia ha avvertito che potrebbe perdere 1,5 miliardi di dollari nel trimestre attuale. “Se siete azionisti di Amazon, vi conviene mettervi seduti”, ha dichiarato l’amministratore delegato Jeff Bezos.
Alla luce della storica incertezza economica e delle prospettive cupe per la vendita dei suoi iPhone, Apple (NASDAQ:AAPL) (NASDAQ:AAPL) ha evitato di fornire previsioni sul trimestre in corso. Si tratta della prima volta da quando ha cominciato a fornire previsioni sui ricavi alla fine del 2003.
Nonostante il deprimente quadro economico dovuto al virus, qualche compagnia tech guadagna terreno, grazie all’aumento dello shopping online, delle interazioni sui social e del lavoro in remoto su cloud.
MSFT Weekly 2017-2020
MSFT Weekly 2017-2020
Grafico settimanale di MSFT 2017-2020
Durante il trimestre, Microsoft (NASDAQ:MSFT) (NASDAQ:MSFT) ha riportato risultati straordinari grazie alla crescita del cloud-computing, un fattore che sta spingendo anche i ricavi di Amazon ed Alphabet (NASDAQ:GOOGL).
Spese tagliate e dividendi ridotti
Per le compagnie della cosiddetta “old economy” è questione di sopravvivenza e di preservare la liquidità. Dai colossi industriali come Boeing (NYSE:BA) (NYSE:BA) e General Electric (NYSE:GE) (NYSE:GE) alle compagnie aree ed ai produttori petroliferi, i dirigenti sono convinti che i clienti potrebbero non tornare tanto presto ai livelli pre-pandemia di viaggi e socializzazioni.
Nella call sugli utili, Boeing ha presentato un piano per sopravvivere al peggiore downturn della storia dell’aviazione. Il piano comprende la riduzione della forza lavoro di circa il 10%, il rallentamento della produzione, inclusa quella del suo 787 Dreamliner, che vedrà un taglio della produzione per la terza volta in trimestri consecutivi.
Riferendosi alle paure degli investitori, l’amministratore delegato Dave Calhoun ha sottolineato che la compagnia ha la forza di bilancio e l’accesso al capitale necessari per sopportare la pandemia e la recessione globale.
BA Weekly 2017-2020
BA Weekly 2017-2020
Grafico settimanale BA 2017-2020
Il titolo di Boeing è crollato del 62% quest’anno, il crollo peggiore tra tutti i 30 titoli quotati sull’indice Dow Jones Industrial Average.
Il conglomerato industriale General Electric ha annunciato a fine aprile che sospenderà il dividendo annuo di 1,52 dollari, nonché i riacquisti di azioni. Prevede di risparmiare più di 1,6 miliardi di dollari dal solo dividendo ridotto.
I produttori energetici, che devono affrontare prezzi del greggio catastroficamente bassi insieme ad una delle peggiori distruzioni della domanda della storia recente, stanno cercando di superare questa recessione tagliando i bilanci e, in alcuni casi, quelli che un tempo erano i loro sacri dividendi.
Exxon Mobil (NYSE:XOM) (NYSE:XOM) ha registrato la sua prima perdita trimestrale in tre decenni ed il suo rivale Chevron (NYSE:CVX) ha presentato un quadro deprimente del settore, indicando che l’impatto della pandemia di coronavirus potrebbe pesare sulle attività per la maggior parte del 2020.
Exxon taglierà 10 miliardi di dollari dalle sue spese in conto capitale pianificate per il 2020, con un taglio del bilancio del 30%. “Non abbiamo mai assistito a qualcosa di simile a quello che il mondo sta affrontando oggi”, ha riferito l’amministratore delegato Darren Woods in un articolo del Wall Street Journal.
“Morale della favola: sarà un’estate difficile, con un mercato piuttosto disordinato”.

Nessun commento:

Posta un commento

LA SETTIMANA CALENDARIO RISULTATI UTILI SOCIETA' QUOTATE

Calendario Utili fornito da Investing.com Italia - Il Portale di Trading sul Forex e sui titoli di borsa.