Mercato Trading e Segnali Operativi... Anteprima utili NVIDIA: riflettori su aumento domanda centri dati, titolo schizza | ...Mercato Trading e Segnali Operativi -
.

RIMANI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

mercoledì 20 maggio 2020

Anteprima utili NVIDIA: riflettori su aumento domanda centri dati, titolo schizza

  • Pubblicazione report sugli utili primo trimestre 2020 domani, giovedì 21 maggio, dopo la chiusura dei mercati
  • Previsioni sulle entrate: 2,97 miliardi di dollari
  • Previsioni utili per azione: 1,66 dollari
Il forte e straordinario rally del titolo di NVIDIA (NASDAQ:NVDA) durante l’attuale crisi sanitaria globale chiaramente fa distinguere questo titolo di chip dalla massa. Mentre gli altri operatori hanno visto crollare il prezzo del proprio titolo nei timori per la domanda, NVIDIA è schizzato di oltre il 50% quest’anno, con una performance nettamente superiore all’indice Philadelphia Semiconductor Index, che registra -6% dall’inizio del 2020.
NVDA Weekly TTM
NVDA Weekly TTM
Grafico settimanale NVDA sui 12 mesi precedenti (TTM)
Sebbene la compagnia difficilmente possa sfuggire al rallentamento della domanda dovuto alle chiusure per il COVID-19, gli analisti si stanno focalizzando sul suo bilancio, sui flussi di cassa e sulle categorie di prodotti, tutti aspetti che dovrebbero restare forti nel contesto attuale.
NVIDIA era una delle compagnie consigliate da Morgan Stanley (NYSE:MS) nel settore dei semiconduttori. “Per una maggiore crescita del capitale con l’opportunità migliore di prosperare nonostante condizioni difficili, preferiamo NVIDIA”, aveva scritto in una recente nota l’analista Joseph Moore.
Quando la compagnia con sede a Santa Clara, California, pubblicherà gli utili del primo trimestre domani, gli investitori saranno impazienti di vedere se la ripresa della domanda sia sulla strada giusta.
NVIDIA registra aumenti dei livelli delle scorte e rinvii degli acquisti da parte dei clienti dal quarto trimestre 2018. I ricavi sono stati fortemente colpiti dal rallentamento che ha interessato l’intero settore, in particolare la domanda di chip usati nelle console di videogiochi e nei centri dati, due delle divisioni di NVIDIA che generano maggiormente entrate.
Lo scorso anno, lo scontro commerciale USA-Cina ed il rallentamento economico globale hanno spinto i principali acquirenti della compagnia a rinviare gli acquisti. Queste macro-difficoltà hanno frenato la crescita di NVIDIA per tre trimestri di fila, con le vendite trimestrali che si sono ridotte dall’anno prima.
Forti previsioni sui ricavi
Ma il 2020 è un anno di crescita per NVIDIA. A febbraio, la compagnia ha fornito previsioni forti sui ricavi per il primo trimestre, spiegando che le vendite saranno di 3 miliardi di dollari, ±2%. La compagnia ha poi ridotto questa stima di soli 100 milioni di dollari per via degli sconvolgimenti legati al coronavirus.
Tuttavia, NVIDIA non ha accettato passivamente questa notizia. Il principale produttore di schede grafiche usate per i videogiochi su PC ha adattato la sua tecnologia per il mercato dell’Intelligenza Artificiale, creando una nuova impresa multimiliardaria.
Secondo l’amministratore delegato Jensen Huang, l’uso di tale tecnologia si sta diffondendo, rendendo la crescita meno dipendente dai piani di spesa di una manciata di compagnie.
La maggior parte delle vendite della compagnia deriva ancora dai videogiochi su PC, con le sue schede grafiche che creano delle esperienze più realistiche. I componenti GeForce, top della gamma, costano più di quanto molti consumatori spendano per un computer.
Mentre compaiono segnali di una forte ripresa della domanda per i chip di NVIDIA, la domanda chiave per gli investitori è quanto in alto possano arrivare i titoli dei produttori di chip.
La maggior parte degli analisti si aspetta che gli affari dei semiconduttori migliorino nel 2020, quando il settore dovrebbe ottenere una spinta significativa dall’introduzione della tecnologia 5G e dall’espansione delle spese per l’infrastruttura cloud.
Ma restano una serie di difficoltà: le valutazioni stanno diventando fonte di preoccupazione, soprattutto quando si considerano rischi come il COVID-19 che al momento sta sconvolgendo l’economia mondiale. Inoltre, i rapporti USA-Cina stanno peggiorando ancora.
Trump la scorsa settimana ha vietato ai produttori di chip che usano attrezzature americane di rifornire la cinese Huawei Technologies senza l’approvazione del governo USA. Il governo cinese ha promesso di proteggere il suo campione nazionale, minacciando ritorsioni contro le compagnie statunitensi che dipendono dalla Cina.
NVIDIA ha investito fortemente sulla seconda economia mondiale, dove molti dei suoi chip sono usati per essere montati su altri prodotti, soprattutto in settori legati all’intelligenza artificiale.
Morale della favola
Dopo la possente impennata di quest’anno, NVIDIA è ora uno dei titoli chip con la valutazione più alta, con un rapporto P/E di 77,41, oltre il doppio della media del settore dei semiconduttori di 38,35. E questo lo rende suscettibile a correzioni su eventuali sorprese negative nel report sugli utili di domani, soprattutto con l’ambiente economico e geopolitico che resta vulnerabile.

Nessun commento:

Posta un commento

LA SETTIMANA CALENDARIO RISULTATI UTILI SOCIETA' QUOTATE

Calendario Utili fornito da Investing.com Italia - Il Portale di Trading sul Forex e sui titoli di borsa.