Mercato Trading e Segnali Operativi... Queste cattive notizie potrebbero essere buone per un trading long sul petrolio | ...Mercato Trading e Segnali Operativi -

RIMANI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

venerdì 17 aprile 2020

Queste cattive notizie potrebbero essere buone per un trading long sul petrolio

Il mercato del petrolio è un disastro. È sotto gli occhi di tutti. Il livello dei 20,00 dura dal 18 marzo, quasi un mese.
Il petrolio si è costruito un minimo? Non lo sappiamo, per una serie di motivi.
Primo, perché il mercato globale è nel caos totale e il mercato del petrolio lo è in maniera più specifica. Si parla già di “subzero prices,” (prezzi sottozero) : uno scenario in cui impianti di stoccaggio e di produzione pagano per sbarazzarsi del petrolio, come quando si paga qualcuno perché venga a ritirare un frigorifero vecchio.
È un mondo tutto nuovo, uno con tassi di interessi e prezzi energetici al negativo, e la situazione è ancora in evoluzione. Prima del COVID-19, l’OPEC+ dominava i titoli dei giornali e il cartello riusciva a mostrare tutta la sua forza. Ora l’attenzione è contesa con l’OMS, il Presidente USA Donald Trump e la curva di diffusione del coronavirus – tutte notizie che potenzialmente fanno muovere il petrolio, in una delle due direzioni.
A questo punto, l’unica cosa di cui ci possiamo fidare è il prezzo. Il prezzo di un barile di petrolio varia in base al preciso momento in cui viene venduto. Adesso possiamo solo cercare di analizzare quanto si è disposti a spendere, dopo aver analizzato notizie e dati triti e ritriti, e capire dove potrebbero giungere i prezzi in base a questa traiettoria.

Ovviamente, qualcosa di inaspettato può influire sulla direzione del petrolio, ma non siamo profeti, ci limitiamo ad analizzare i fatti.
WTI Daily Chart
WTI Daily Chart
Dunque, da un punto di vista rishio-ricompensa, una posizione contraria è estremamente attraente. Il prezzo sta oscillando a 1 dollaro sotto il minimo di ieri, il minimo degli ultimi 18 anni. Il top del range mira invece al livello dei 30 dollari. A questo punto, i prezzi potrebbero muoversi violentemente per qualsiasi motivo.
Ci aspettiamo dei commenti in cui ci si dice che siamo deludenti, per X motivi. Come se non ne fossimo a conoscenza come tutti gli altri. Ci ricordiamo anche le derisioni che ci siamo sorbiti quando avevamo previsto che il petrolio sarebbe sceso da 60 a 50, poi a 40 e infine a 20 dollari.

Certamente, non sappiamo se il petrolio rimbalzerà. Ma, sappiamo che quando le tutte le cattive notizie del mondo non sono riuscite a far scendere ulteriormente un asset, allora tutto farebbe pensare ad uno spostamento nella direzione inversa.
In un ipotetico scenario in cui il petrolio dovesse salire sopra i 30 dollari, allora questo completerebbe un bottom. Naturalmente, se i prezzi dovessero crollare (in maniera significativa in termini di calo del prezzo e durata) sotto i 20 dollari, invertiremmo le nostre previsioni. Ma per ora, ci sentiamo a nostro agio con una posizione contraria lunga.
Strategie di Trading
I trader conservatori dovrebbero aspettare il bottom, con una chiusura sopra i 30 dollari o sotto i 20 dollari, con una penetrazione di prezzo minima del 3% ed un periodo di tempo in cui i prezzi restano nel superamento, preferibilmente con un fine settimana di mezzo.
I trader moderati dovrebbero entrare con una posizione long, se i prezzi produrranno una lunga candela verde sopra i 20 dollari, oppure short dopo una lunga candela rossa sotto i 20 dollari, con almeno un filtro del 2% ed un periodo di due giorni di mantenimento del breakout. Poi dovranno lavorare bene con la giusta entrata, stop-loss (che potrebbe scendere) per un rapporto rischio-ricompensa giustificabile.
I trader aggressivi potrebbero rischiare una posizione long, a patto che abbiano realizzato un trading plan al quale si riescano ad attenere.
Esempio di Trade
  • Entrata: 20,00 dollari
  • Stop-Loss: 19,00 dollari
  • Rischio: 1 dollaro
  • Target: 25 dollari
  • Ricompensa: 5 dollari
  • Rapporto Rischio-Ricompensa: 1:5
Nota: Questo è solo un esempio. Non tutti gli esempi vanno bene per gli stessi trader, né ogni esempio è vincente. I trader realizzano trade multipli in una serie di scenari con una strategia di trading coerente. Questo esempio ha l’intento di dimostrare le componenti chiave necessarie per un piano di trading valido. Potete cambiarlo in base alle vostre necessità. Ad esempio, spostare lo stop-loss a 19,50 dollari (mantenendo lo stesso target) raddoppia il rapporto rischio-ricompensa, ma aumenta la possibilità di essere doppiamente colpiti.

Nessun commento:

Posta un commento

LA SETTIMANA CALENDARIO RISULTATI UTILI SOCIETA' QUOTATE

Calendario Utili fornito da Investing.com Italia - Il Portale di Trading sul Forex e sui titoli di borsa.