Mercato Trading e Segnali Operativi... Die Welt offende l’Italia: anche oggi un tavolo di fuoco per l’Eurogruppo | ...Mercato Trading e Segnali Operativi -

RIMANI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

giovedì 9 aprile 2020

Die Welt offende l’Italia: anche oggi un tavolo di fuoco per l’Eurogruppo

Il “secondo tempo” del meeting dell’eurogruppo è previsto alle 17.
Grande attesa sui mercati (e non solo).
L’apertura positiva di oggi lasciava immaginare che il mercato stesse scontando aspettative positive circa il raggiungimento di un accordo sul tavolo dell’eurogruppo.
Due notizie dell’ultimo minuto sembrano indicare che anche oggi pomeriggio assisteremo ad una battaglia:
· Il Parlamento olandese ha approvato due mozioni contrarie all’emissione degli Eurobond;
· Il quotidiano tedesco Die Welt colpisce l’Italia nel fianco affermando che nel nostro paese “la mafia sta solo aspettando una nuova pioggia di soldi da Bruxelles”.
È possibile fare almeno tre osservazioni in merito.
È chiaro che l’ostinata resistenza di alcuni paesi ad un’eventuale mutualizzazione del debito è legata a considerazioni negative circa l’eventualità di una maggiore integrazione fiscale a livello europeo.
Non sorprende, dunque, che l’Olanda si opponga con insistenza. Per il paese è un no ai “coronabond” e un sì al dumping fiscale, e tra i paesi più danneggiati c’è proprio l’Italia.
Secondo un rapporto della Tax Justice Network molte società statunitensi, invece di dichiarare profitti nei paesi dell'UE in cui sono stati generati, hanno spostato miliardi di utili nel paradiso fiscale olandese ($ 44 miliardi nel 2017), dove le aliquote d'imposta sulle società possono essere inferiori al 5%.
Secondo la testata, l’Olanda avrebbe incassato imposte fino a 10 miliardi di dollari all’anno, imposte che sarebbero altrimenti finite nelle casse dei paesi danneggiati.
Gli stati europei più colpiti dal dumping fiscale dell’Olanda sarebbero proprio i quattro paesi più colpiti dal Covid-19, quindi Italia, Spagna, Francia e Germania.
Quindi ci dispiace, ma davvero non riusciamo a prendere lezioni di morale da un Paese che non può essere preso a modello per correttezze e virtù finanziarie.
Per quanto riguarda il Die Welt, le offese gratuite al popolo italiano arrivano a ciel sereno, almeno dopo le dichiarazioni rilasciate ieri sul Der Spigel. Sulla testata tedesca si leggeva che “il rifiuto tedesco degli Eurobond è non solidale, gretto e vigliacco.”
Per non parlare delle dichiarazioni rilasciate ieri dal l’ex cancelliere tedesco Schröder: “Siamo stati aiutati molto dopo la Seconda guerra mondiale, nonostante fossimo stati proprio noi a causarla. Berlino renda l’aiuto che ebbe”.
Insomma, tutto lasciava intendere che l’incontro di oggi potesse incontrare meno resistenze, almeno da parte della Germania. Forse ci si è sbagliati, o forse si prova semplicemente ad alzare la posta della negoziazione.
Attenzione ai bluff: nessuno può permettersi di lasciar fallire l’Italia. Non l’Europa, né tanto meno la Germania.

Nessun commento:

Posta un commento

LA SETTIMANA CALENDARIO RISULTATI UTILI SOCIETA' QUOTATE

Calendario Utili fornito da Investing.com Italia - Il Portale di Trading sul Forex e sui titoli di borsa.