Mercato Trading e Segnali Operativi... Amazon verso il predominio con la pandemia che pesa sui distributori | ...Mercato Trading e Segnali Operativi -

RIMANI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

mercoledì 15 aprile 2020

Amazon verso il predominio con la pandemia che pesa sui distributori

Ancor prima della pandemia di COVID-19, Amazon (NASDAQ:AMZN) (NASDAQ:AMZN) era già il principale distributore al mondo, nonché la maggiore compagnia di cloud computing del globo. Il proprietario di questo colosso, Jeff Bezos, è la persona più ricca del mondo, a soli 54 anni; vale ben 124,7 miliardi di dollari.
Ma ora sembra che Amazon sia destinata a dominare sul mondo della distribuzione, mentre migliaia di altri operatori del settore cadono preda delle chiusure dovute al virus. In effetti, il Washington Post riporta che più di un quarto di un milione di negozi sono stati chiusi in questo periodo, 15.000 dei quali si prevede che resteranno chiusi per sempre, con un aumento dei fallimenti pari al 60%.
AMZN Daily Chart
AMZN Daily Chart
Grafico giornaliero AMZN
Ma nel complesso il valore di Amazon non fa che continuare ad aumentare.
Prima dell’ampio selloff di mercato dovuto al coronavirus, il prezzo del titolo aveva innescato una Golden Cross, con la DMA su 50 che aveva superato quella su 200. È un segnale positivo che indica mosse rialziste all’orizzonte.
Quando avviene, indica che un’ampia gamma di prezzi si sta rafforzando e, di conseguenza, è un fattore tecnico che i portali finanziari mettono in evidenza. E ciò assicura che trader ed investitori siano consapevoli di quanto sta succedendo e della sua importanza, rendendolo un potente fattore psicologico.

In questo caso, il titolo di Amazon è riuscito a superare sia la DMA su 200 che quella su 50, prendendo di mira il picco del 19 febbraio di 2.170,22 dollari, che si trova solo il 6,2% sopra il prezzo.
Ieri, il titolo è incredibilmente tornato vicinissimo al selloff pre-pandemia, record del 19 febbraio di 2.186 dollari, chiudendo ad un mero 0,06% al di sotto di esso dopo essere schizzato di oltre il 6% nel corso della seduta, in cui si è registrato un selloff del mercato generale. Se questo non è un segno di fiducia nel titolo, allora non sappiamo cosa lo sia.
Ovviamente non c’è garanzia che il titolo non scenda se dovesse scatenarsi il panico ed il prezzo dovesse trovare resistenza dopo il tentativo fallito di ieri di registrare una nuova chiusura record. Tuttavia, per come vanno gli investimenti, questo sembra uno vincente.
Strategie di trading
trader conservatori aspetteranno un nuovo picco e la sua correzione di prese di profitto supportata da una domanda continua.
trader moderati probabilmente aspetterebbero un nuovo picco e un calo, per un’entrata migliore, non necessariamente per una dimostrazione del trend.
trader aggressivi potrebbero entrare con un nuovo picco.
Esempio di trading
  • Entrata: 2.200 dollari
  • Stop-Loss: 2.180 dollari
  • Rischio: 20 dollari
  • Obiettivo: 2.260 dollari
  • Ricompensa: 60 dollari
  • Rapporto di rischio-ricompensa: 1:3

Nessun commento:

Posta un commento

LA SETTIMANA CALENDARIO RISULTATI UTILI SOCIETA' QUOTATE

Calendario Utili fornito da Investing.com Italia - Il Portale di Trading sul Forex e sui titoli di borsa.