Mercato Trading e Segnali Operativi...nicola suprani Un titolo ai raggi X: Ferrari | ...Mercato Trading e Segnali Operativi -

RIMANI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

lunedì 9 marzo 2020

Un titolo ai raggi X: Ferrari

Del “cavallino rampante” Ferrari (MI:RACE) ho già avuto modo di fare approndimenti tempo fa e, dopo l’ulteriore fase rialzista partita il 2 Gennaio dello scorso anno che dal minimo di 84.08 ha portato a raddoppiare la quotazione registrando nuovi massimi storici (169.05 del 19 Febbraio scorso), mi e’ sembrato opportuno riproporne un’analisi fondamentale
Come possiamo vedere dalla tabella allegata, l’azienda di Maranello ha avuto una crescita costante sia nei numeri (auto vendute) che nei volumi (fatturato) e, valutando quanto evidenziato nel piano industriale, i nuovi modelli che hanno preso vita (vedi la Ferrari (MI:RACE) 488 pista -Serie Speciale-) e via via quelli che verranno (vedi la Purosangue -Granturismo-) dovrebbero consentire di raggiungere il miliardo di utile netto nel 2022 con ricavi di circa 4,5 Mld. (raddoppiati rispetto al 2013).
Entrando più nel dettaglio, con lo storno delle ultime settimane ed agli attuali 135 euro, si potrebbe dire che la quotazione si sia riportata a livelli più consoni al “prezzo giusto” e che, pertanto, l’attuale quotazione già incorpori le buone prospettive a fine piano 2022.
Tabella Dati Ferrari
Tabella Dati Ferrari
A questo prezzo infatti, se le aspettative saranno rispettate, vediamo che il PEG 2022 risulterà essere 1.25 calcolando una crescita del 20% nel 2020-22, con rapporto ricavi/capitalizzazione un po’ altino, rapporto EBITDA/capitalizzazione e P/E “correttamente” valutati ed indebitamento finanziario nella norma.
Tecnicamente – Il violento ribasso delle ultime due settimane ha portato la quotazione in area 130, la cui rottura potrebbe intensificare ulteriormente la fase di vendita almeno fino in area/fascia 110-100.
Solo il superamento di fascia 140-150 (20% pox) ridarebbe fiato al titolo
A fronte di quanto sopra, il giudizio è “neutral” che cambierebbe in “accumulate” in caso di ulteriori flessioni in area/fascia 110-100 e “Strong BUY” in area 80
Aggiornamento “operazioni” consigliate
FTSE-MIB – Dopo aver chiuso l’intera posizione (vedi ultimo articolo “Napoleone è morto!”-) rimaniamo in attesa degli eventi, visto quanto sta accadendo oggi (al momento, meno 9% il FTSE-MIB)
I 17800 punti rappresentano il supporto statico spartiacque tra la fase rialzista o il raggiungimento di area-fascia 16-15000 (65% pox) ed il triplo minimo pluridecennale in area 12300 (25% pox)
GAS NATURALE – Long da 1.70 (meno 3% circa, al momento)
Dopo aver chiuso posizione a +8.50% circa (target 2.01 del 20 Febbraio), il ribasso susseguente aveva favorito il rientro Long a 1.70 con target area 2.20, ma il target finale potrebbe ora essere area 2.70. In caso di ulteriori ribassi diretti in area 1.50 raddoppieremo posizione. Per ora, nessuno stop loss
ORO – Long da 1636
Dopo essere rientrati long sulla forza al superamento di area 1630, gli indicatori tecnici molto tirati hanno “consigliato” di chiudere posizione sull’allungo di venerdi (1685 a +3.30%).
Al momento, vista la situazione, non è comunque da escludere una fase di consolidamento che potrebbe riportare le quotazioni in area 1550 (65% pox), ma anche piu’ giu’ in area 1400 (40% pox).

Nessun commento:

Posta un commento

LA SETTIMANA CALENDARIO RISULTATI UTILI SOCIETA' QUOTATE

Calendario Utili fornito da Investing.com Italia - Il Portale di Trading sul Forex e sui titoli di borsa.