Mercato Trading e Segnali Operativi... L’auto elettrica sarà un trend di lungo periodo, il virus di qualche mese | ...Mercato Trading e Segnali Operativi -

RIMANI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

giovedì 26 marzo 2020

L’auto elettrica sarà un trend di lungo periodo, il virus di qualche mese

Il Coronavirus fa sbandare anche il settore automotive. Nel mondo 2,6 miliardi di persone sono in lockdown non si vendono più auto mentre i costi fissi rimangono e il timore è che venga a mancare la liquidità. Federal Reserve e congresso sono intervenuti senza timori e il maxipacchetto di due trillioni di dollari sembra sufficiente a dare ossigeno all’intero sistema economico Usa.
Ad oggi alcune note case automobilistiche sono state costrette a bloccare la produzione in molti impianti. In Usa, l’epidemia non permette di garantire alle industrie del settore la fornitura di componenti provenienti dalla Cina. Stessa situazione nel Vecchio Continente dove la produzione è in calo a causa del virus che si diffonde più velocemente del previsto.
Il mercato auto in Cina è il più ingente e proficuo al mondo ma, a gennaio 2020, le vendite sono diminuite rispettivamente del 18,7% rispetto all'anno precedente. Nel paese del Dragone il comparto si è completamente fermato sia sul fronte della domanda che su quello dell’offerta: mancanza di componenti e fabbriche chiuse per il rischio contagio. La China Association of Automobile Manufacturers (CAAM) prevede che i cali della produzione e delle vendite di veicoli potrebbero essere più significativi nei prossimi mesi a causa della diffusione a banda larga del virus.
In questo scenario a sorprendere sono le vendite di Tesla (NASDAQ:TSLA) che in Cina hanno resistito. Nel mese di febbraio, quando la crisi del coronavirus si è intensificata nel paese della Grande Muraglia, la casa automobilistica americana ha rappresentato circa un terzo del mercato dei veicoli elettrici.
Qualche settimana fa, la compagnia ha celebrato la realizzazione della milionesima vettura diventando il primo produttore al mondo di auto elettriche. La Casa di Palo Alto da sempre lotta contro le emissioni di CO2 guidando la rivoluzione per questa tipologia di veicoli.
Secondo Cui Dongshu, segretario generale della China Passenger Car Association, Tesla (NASDAQ:TSLA) ha consegnato 3.958 auto in Cina il mese scorso, 400 auto elettriche in più rispetto al mese precedente.
La società americana ha aumentato il servizio di consegna a domicilio. Inoltre ha anche iniziato a offrire “test drive senza contatto” fornendo ai clienti l’accesso ai veicoli di prova tramite un appuntamento online e facendo sbloccare il veicolo tramite l’app per non essere in contatto in diretto con i venditori.
In Borsa, come tutti i titoli, Tesla (NASDAQ:TSLA) nell’ultimo mese è reduce da un pesante ribasso -54% e un altrettanto spettacolare rialzo +52%.
Una buona strategia per provare a scommettere su un titolo che rispetto ai concorrenti sta fornendo un’ottima prova di resilienza di fronte alla recente epidemia potrebbe essere quella di intervenire tramite un certificate che permette di maturare rendimento anche in caso di cali moderati in Borsa del sottostante.
In questo scenario analizziamo le caratteristiche del Cash Collect emesso da Société Générale (PA:SOGN) con ISIN XS2088002055 e sottostante Tesla (NASDAQ:TSLA).
Il prodotto stacca cedole trimestrali condizionate del 2,4% pari al 9,6% lorde annue (sul valore nominale di 100 euro) e protegge l’investimento fino a un calo del 30% del titolo sottostante. Arrivato sul mercato lo scorso 15 gennaio, il certificate oggi passa di mano sotto la pari leggermente sotto i 90 euro.
Nella tabella qui sotto sono mostrati i valori di riferimento.
Il Cash Collect stacca una cedola trimestrale di 2,4 euro, con effetto memoria, pari a un rendimento annualizzato del 9,6%, se alle date di valutazione trimestrali, Tesla (NASDAQ:TSLA) si troverà sopra il livello di barriera posto a 336,938 dollari (Tesla quota 539,25 dollari alla chiusura del 25 marzo, il +37,52% sopra la barriera).
Vediamo, con un esempio concreto, come funziona il certificate emesso da SocGen. Tra pochi giorni, il prossimo 9 aprile 2020, è fissata la prima data di osservazione. Se a quell’appuntamento Tesla (NASDAQ:TSLA) si troverà sopra la barriera, ovvero non avrà perso circa il 37% dalla chiusura di ieri, allora il certificate staccherà un premio lordo di 2,4 euro.
Le date di valutazione sono ogni tre mesi: 9 aprile 2020, 9 luglio 2020, 9 ottobre 2020, 11 gennaio 2021, 09 aprile 2021, 09 luglio 2021, 11 ottobre 2021, 10 gennaio 2022, 11 aprile 2022, 11 luglio 2022.
Un’altra caratteristica interessante è la possibilità di rimborso anticipato che scatta se, in una delle date di valutazione della liquidazione anticipata (9 ottobre 2020, 11 gennaio 2021, 9 aprile 2021, 9 luglio 2021, 11 ottobre 2021, 10 gennaio 2022, 11 aprile 2022), Tesla (NASDAQ:TSLA) dovesse trovarsi sopra il livello iniziale (481,34 dollari). In questo caso il certificate verrà ritirato anticipatamente a 102,4 euro: 100 euro di valore nominale più 2,4 di premio lordo, oltre ai premi non pagati in precedenza (effetto memoria).
L’investitore oltre ai premi incasserebbe anche un capital gain di circa 10 euro alla luce dell’acquisto sotto la pari. Fatti due conti se a ottobre dovesse staccare il rimborso anticipato (già oggi Tesla (NASDAQ:TSLA) quota sopra il livello iniziale) un investitore riceverebbe 7,5 euro per le tre cedole trimestrali e altri 10 euro di capital gain, in tutto 17,5 euro su 90 investite: 19,4% in poco più di 6 mesi, annualizzando il dato arriviamo a un rendimento leggermente inferiore al 40%. Se invece, nell’arco di vita del prodotto, non fosse mai scattato il rimborso anticipato, allora il certificate arriverà alla scadenza naturale. L’11 luglio 2022 gli scenari saranno due: con il titolo sopra la barriera, l’investitore incassa 100 euro di capitale investito e l’ultima cedola trimestrale oltre a quelle non ricevute nei periodi precedenti (effetto memoria).
Il caso sfavorevole lo abbiamo se il sottostante dovesse trovarsi a scadenza sotto la barriera. L’investitore riceverà un rimborso in linea con le performance del titolo rispetto al valore iniziale (481,34 dollari). Ad esempio, se alla data di osservazione finale del certificate, le quotazioni di Tesla (NASDAQ:TSLA) fossero appena sotto la barriera (70%), l’investitore riceverebbe poco meno di 70 euro. Il rendimento complessivo dell’investimento dipenderà dal numero di cedole incassate durante la vita del prodotto.
“Il presente articolo non costituisce sollecitazione, offerta, consulenza o raccomandazione all’investimento e, pertanto, qualsiasi decisione di investimento e il relativo rischio rimangono a carico dell'investitore. Société Générale (PA:SOGN) svolge il ruolo di partner economico per la redazione del presente articolo per cui Investing.com, direttamente o tramite collaborati terzi, si impegna a selezionare in completa autonomia uno o più prodotti facenti parte della gamma di prodotti di Société Générale legati al sottostante di volta in volta oggetto dell’analisi contenuta nel presente articolo. Societe Generale non assume alcuna responsabilità per i contenuti del presente articolo e per l'eventuale utilizzo che il lettore potrà fare di tali contenuti.
L’ultima versione del Documento contenente le Informazioni Chiave (KID) e la documentazione d’offerta del prodotto descritto nel presente articolo potranno essere visualizzati e scaricati rispettivamente dal sito http://kid.sgmarkets.com http://prospectus.socgen.com, e sono altresì disponibili sul sito http://www.prodotti.societegenerale.it nonché disponibili gratuitamente su richiesta presso Société Générale (PA:SOGN), via Olona 2 Milano”

Nessun commento:

Posta un commento

LA SETTIMANA CALENDARIO RISULTATI UTILI SOCIETA' QUOTATE

Calendario Utili fornito da Investing.com Italia - Il Portale di Trading sul Forex e sui titoli di borsa.