Mercato Trading e Segnali Operativi... Borsa, Milano +0,57%, balzi Borse Cina ma Asia in ordine sparso | ...Mercato Trading e Segnali Operativi -

RIMANI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

lunedì 17 febbraio 2020

Borsa, Milano +0,57%, balzi Borse Cina ma Asia in ordine sparso

Roma, 17 feb. (askanews) - La Borsa di Milano prosegue con moderati rialzi nel pomeriggio, in linea con il resto d'Europa mentre il tema dominante resta l'emergenza coronavirus in Cina. A Piazza Affari l'indice Ftse-Mib si attesta al più 0,57%, con i maggiori incrementi su Ubi Banca (+5,05% dopo i conti), Nexi (+3,89%), Pirelli (+3,14%) e Banco Bpm (+2,84%). All'opposto i cali più marcati toccano Stmicroelectronics (-2,63%), Campari (-1,73%), Azimut Holding (-0,54%) e Leonardo (-0,52%).
Nel frattempo Francoforte segna più 0,13%, Londra più 0,25%, Parigi più 0,13%. L'euro resta indebolito, a quota 1,0833 dollari dopo i cali che già la scorsa settimana lo avevano visto scendere ai minimi da oltre du anni e mezzo. La valuta condivisa è zavorrata dai timori di ricadute sull'economia dell'emergenza coronavirus dalla Cina, mentre all'opposto il dollaro riceve spinte al rialzo a causa dello speculare esodo dagli asset più speculativi, come l'azionario, per reindirizzarsi verso attività ritenute più sicure.
Quando manca oltre un'ora a inizio seduta, i futures sui maggiori indici di Wall Street sono in lieve rialzo. Precedentemente oggi le Borse dell'Asia si sono orientate in ordine sparso, ma con le Piazze cinesi in forte risalita scontando le aspettative di interventi espansivi da parte delle autorità a sostegno dell'economia. Shanghai ha siglato la seduta al più 2,28%, Shenzhen con il più 3,18%.
Tokyo invece ha chiuso al meno 0,69% dopo che ancor prima dell'esplosione dell'emergenza coronavirus, l'economia del Giappone ha accusato una pesante contrazione sul finale del 2019, determinata da un crollo dei consumi innescato dall'aumento delle imposte indirette. Secondo i dati pubblicati dall'Ufficio di statistica Giappone, il Pil ha accusato un meno 1,6 per cento nel quarto trimestre, rispetto ai tre mesi precedenti. Ma il dato più eclatante è quello relativo alla variazione su base annua: meno 6,3 per cento, zavorrato da un meno 11 per cento relativamente ai consumi interni
Le cifre sono peggiori delle attese e mostrano come le misure di stimolo prese per bilanciare la stangata fiscale non siano risultate efficaci. Il tutto poi, come anzi detto, prima che si creassero ulteriori incertezze sull'economia con l'epidemia nella vicina Cina.
Sempre oggi Singapore, uno dei paesi maggiormente coinvolti finora dal contagio dopo la Cina, con almeno 75 casi di infezione confermati, ha rivisto al ribasso le già non esuberanti previsioni di crescita economica sul 2020. Adesso il governo si attende una variazione del Pil compresa tra un meno 0,5% e un più 1,5%, laddove in precedenza stimava una forchetta tra il più 0,5% e il più 2,5%.
Voz

Nessun commento:

Posta un commento

LA SETTIMANA CALENDARIO RISULTATI UTILI SOCIETA' QUOTATE

Calendario Utili fornito da Investing.com Italia - Il Portale di Trading sul Forex e sui titoli di borsa.