Mercato Trading e Segnali Operativi... La sterlina resta sotto pressione | ...Mercato Trading e Segnali Operativi -

RIMANI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

mercoledì 8 gennaio 2020

La sterlina resta sotto pressione

Di seguito le news che potrebbero influenzare le prossime mosse della sterlina.
  • La sterlina resta sotto pressioner con la Brexit che avanza su due fronti.
  • Le tensioni nel Medio Oriente potrebbero accellerare la fase ribassista della sterlina.
  • Il grafico a quattro ore di oggi indica maggiori possibilità di un rientro delle vendite sul cable.
Cosa faranno il Regno Unito e l'UE dopo la Brexit? Questa è una domanda che si pongono al momento molti investitori, con i negoziatori di abedue le parti che inizieranno ad affrontare proprio oggi le basi per altri dettagli. Il primo ministro Boris Johnson mira a raggiungere un rapido accordo con il blocco - entro la fine del periodo di transizione, che scade a fine anno. I mercati hanno i loro dubbi.
Johnson incontrerà il presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen e il capo negoziatore europeo Michel Barnier a Londra. Daranno il via ai colloqui preliminari sulle relazioni future. Rapporti e dichiarazioni dei leader possono avere un impatto significativo sulla sterlina.
Von der Leyen in precedenza aveva espresso dubbi sul fatto che un nuovo accordo potesse essere raggiunto rapidamente. L'UE e il Canada hanno impiegato non meno di sette anni per raggiungere un accordo.
Nel breve periodo, si prevede che la Camera dei Comuni promuova il passaggio del disegno di legge, ratificando l'uscita del Regno Unito il 31 gennaio. La vittoria schiacciante dei conservatori alle elezioni di dicembre è destinata a portare a un processo regolare. Oltre la Brexit.
Le tensioni del Medio Oriente rimangono sotto i riflettori dei mercati. L'Iran ha lanciato un attacco missilistico contro le basi statunitensi in Iraq e ha affermato che 80 persone sono state uccise. Tuttavia, il Pentagono non ha riportato vittime e il tweet del presidente Donald Trump che "tutto va bene" ha clamato il nervosismo sui mercati.
Teheran ha detto che è solo uno "schiaffo" e che gli investitori sembrano meno spaventati da una guerra totale che sconvolgerebbe l'economia globale.
Oggi, l'attenzione si sposta successivamente sui dati statunitensi. Si prevede che il rapporto ADP sui salari non agricoli per l'occupazione nel settore privato mostrerà un aumento di 160.000 posti di lavoro a dicembre - un guadagno salutare. La figura serve come suggerimento per il rapporto ufficiale del lavoro di venerdì. Ieri, l'Indice dei responsabili degli acquisti dell'ISM per il settore privato ha superato le aspettative con 55 punti.
Nel complesso, le notizie sulla Brexit probabilmente competeranno con gli sviluppi della situazione in Medio Oriente.
Analisi tecnica GBP/USD
Al momento il grafico a 4 ore del cable mostra uno scenario con il prezzo corrente situato al di sotto sia il pivot settimanale a 1.3136 e sia al di sotto il livello di prezzo posizionato a 1.3176, dove in caso di break out al di sotto la trend line dinamica di breve periodo supportiva, le quotazioni potrebbero accellerare al ribasso con primo test di breve il supporto posizionato a 1.3012, ed secondo test di medio periodo, il supporto posizionato a 1.2770; mentre in caso di ritorno al di sopra il pivot settimanale, lo scenario potrebbe diventare rialzista.

Nessun commento:

Posta un commento

LA SETTIMANA CALENDARIO RISULTATI UTILI SOCIETA' QUOTATE

Calendario Utili fornito da Investing.com Italia - Il Portale di Trading sul Forex e sui titoli di borsa.