Mercato Trading e Segnali Operativi... Il trend del greggio minaccia un’inversione | ...Mercato Trading e Segnali Operativi -

RIMANI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

mercoledì 15 gennaio 2020

Il trend del greggio minaccia un’inversione

Il trend del greggio minaccia un’inversione
Il prezzo del greggio scende per il sesto giorno di fila, il periodo più lungo da settembre.
Il fatto che il greggio non sia riuscito ad attirare la domanda nonostante la possibilità della peggiore interruzione delle forniture da anni dovuta ad uno scontro militare USA-Iran merita di essere preso in esame.
Gli investitori sembrano determinati ad accettare le interpretazioni che suggeriscono che USA ed Iran stiano evitando un’escalation degli scontri armati. Tuttavia, gli investitori sono essere umani e tendono ad essere poco obiettivi: ne è un esempio il loro accettare le notizie positive durante le trattative commerciali intermittenti USA-Cina quando sono stati felici di fiondarsi sulle crescenti scorte di denaro a buon mercato fornito dalla Fed.
Ma la diminuzione delle richieste prospetta previsioni pessimistiche per la domanda, secondo le aspettative della National Petroleum Corporation, la più grande compagnia petrolifera cinese, controllata dallo stato. Il colosso dell’energia prevede scorte totali (produzione domestica + importazioni) in aumento del 2,4% sull’anno, meno della metà della percentuale di crescita del 2019. Se dovesse andare veramente così, si tratterebbe del tasso di crescita più lento dal tonfo del 2008.
Sebbene i prezzi abbiano visto una ripresa con il miglioramento dei rapporti tra USA e Cina in termini di un accordo commerciale, CNPC non si aspetta alcun cambiamento sul breve termine.
Il grafico seguente mostra come stanno agendo questi fattori:
WTI Daily Chart
WTI Daily Chart
La cifra tonda psicologica di 60 dollari non è riuscita a supportare il WTI, persino dopo che le tensioni tra USA ed Iran sono salite al massimo da anni, portando i due paesi ad un passo dalla guerra. Inoltre, il prezzo è appena sceso sotto la linea di trend in salita dal minimo del 3 ottobre di 50,99 dollari, sempre primo segno di una potenziale inversione del trend.
Gli investitori potrebbero aspettarsi che il trend in salita resista, dopo che la DMA su 50 ha incrociato al di sopra la DMA su 200 a fine dicembre, innescando una golden cross. Tuttavia, affinché una media mobile sia significativa, il prezzo deve muoversi ed il prezzo è senza trend dal gennaio 2018. Questa golden cross è la seconda da maggio. Il prezzo, però, è ancora al di sopra della DMA su 200.
Intanto, sia l’indicatore MACD che l’indice RSI forniscono segnali di vendita.
Strategie di trading
trader conservatori dovrebbero aspettare che il greggio si liberi del range di 51-66 dollari, per paura di un whipsaw.
trader moderati potrebbero andare short se il prezzo dovesse chiudere sotto 56,50 dollari, impiegando un filtro minimo del 3% (superiore a quello generale del 2% consigliato per un rischio moderato, considerato il trend meno affidabile all’interno di una congestione). Poi, potrebbero aspettare una mossa di ritorno per un punto d’entrata migliore, se non come conferma della resistenza.
trader aggressivi potrebbero andare short su una chiusura sotto la DMA su 200, solo 3 centesimi in meno rispetto al prezzo attuale di 57,77 dollari. Più lungo e profondo sarà il filtro, più affidabile sarà il breakout al ribasso.
Esempio di trading
  • Entrata: 58 dollari, dopo che il prezzo avrà chiuso sotto 57 dollari e avrà visto una ripresa sulle prese di profitto
  • Stop-Loss: 59 dollari
  • Rischio: un dollaro
  • Obiettivo: 55 dollari
  • Ricompensa: 3 dollari
  • Rapporto di rischio-ricompensa: 1:3

Nessun commento:

Posta un commento

LA SETTIMANA CALENDARIO RISULTATI UTILI SOCIETA' QUOTATE

Calendario Utili fornito da Investing.com Italia - Il Portale di Trading sul Forex e sui titoli di borsa.