Mercato Trading e Segnali Operativi... Rating BUY e obiettivo 40.000 ristoranti nei prossimi anni | ...Mercato Trading e Segnali Operativi -

RIMANI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

martedì 10 dicembre 2019

Rating BUY e obiettivo 40.000 ristoranti nei prossimi anni

 
La settimana appena trascorsa è stata caratterizzata da nuovi massimi per i nostri portafogli, sulla scia dei dati positivi sul mercato del lavoro negli Stati Uniti, comunicati lo scorso venerdì. Nel mese di novembre sono stati creati 266.000 nuovi posti di lavoro, spingendo il tasso di disoccupazione Usa al 3,5%, minimo storico degli ultimi 50 anni, confermando in buon andamento della principale economia mondiale. Dopo l'annuncio, i mercati azionari hanno messo a segno diffusi rialzi, con l'indice S&P500 che ha chiuso venerdì 3145,91 punti, in progresso di +0,91%. Approfittando del momento favorevole, nel report di oggi investiamo la liquidità disponibile, derivante dagli ultimi dividendi incassati, in una nuova società leader mondiale nella ristorazione fast food, che offre forti potenziali di crescita alle attuali quotazioni di borsa. Questo titolo è attualmente presente nel portafoglio di Warren Buffett, uno dei Guru più autorevoli e performanti di Wall Street, che controlla direttamente quasi il 3% della società. Il comparto della ristorazione è uno dei nostri settori preferiti, in quanto più stabile e resistente nelle fasi recessive del ciclo economico.
A conferma del grande interesse per il settore, la scorsa settimana, il portale "The Motley Fool" ha pubblicato una analisi storica su McDonald's (MCD), altro leader globale di successo, con oltre 36.000 ristoranti in tutto il mondo, presente nel nostro portafoglio Top Analisti dal 2009 e una performance record maturata pari a +226%. Nell'articolo, l'analista ha provato a calcolare quanto sarebbe diventato oggi un importo di soli 100 dollari investiti su McDonald's nel 1965, anno in cui la società veniva quotata a Wall Street con una offerta iniziale pubblica (IPO). Sulla base del prezzo della prima offerta (21 aprile 1965), pari a 22,5 dollari per azione, con 100 dollari un investitore avrebbe acquistato un totale di 4,4 azioni ( 100 dollari diviso 22,5 dollari = 4,4 azioni). In seguito, dal 1965 ad oggi la società ha effettuato 12 split azionari, con assegnazioni gratuite di azioni per un multiplo complessivo pari a 729, portando il totale di azioni possedute a 3.208 azioni ( 4,4 azioni iniziali per 729 = 3.207,9 azioni).
Sulla base della chiusura di venerdì scorso di McDonalds's, pari a 195,35 dollari per azione, quel fortunato investitore del 1965 avrebbe trasformato il suo investimento di soli 100 dollari in un capitale record di ben 626682 dollari attuali!! (3208 azioni per 195,35 dollari = 626682 dollari). Ancora più sorprendente risulta la componente dividendi. Considerando che McDonald's vanta una lunga storia di 39 anni consecutivi di aumento della cedola, il dividendo attuale ammonta a 5 dollari annui per azione, corrisposti in rate trimestrali. Sulla base delle azioni assegnate l'investitore riceve oggi ben 16040 dollari annui di rendita (3208 azioni per 5 dollari = 16040 dollari), pari a una rendita vitalizia perenne di ben 1336 dollari al mese!
In sintesi un unico investimento di soli 100 dollari fatto su MCDonalds's nel 1965, al suo primo collocamento in borsa, genera oggi 1336 dollari al mese di rendita passiva!!
Questo è uno dei motivi che ci spinge a considerare il settore fast food come una potente macchina in grado di generare nel tempo redditi esponenziali, e ci auguriamo che il nuovo investimento che effettueremo oggi possa replicare il grande successo ottenuto da McDonald's negli ultimi decenni. Su queste basi, vediamo ora nel dettaglio le variazioni da apportare ai nostri tre modelli di portafoglio, inclusi nel servizio online.
Portafoglio Top Analisti
Descrizione portafoglio Top Analisti: Questo particolare portafoglio è attualmente uno dei più replicati dai nostri abbonati, e racchiude in un unico modello le raccomandazioni di un pannello di alcuni tra i maggiori analisti e Guru internazionali, presenti nelle migliori classifiche di reddito e performance. Composto attualmente da oltre 60 società internazionali quotate sul Nyse e sul Nasdaq, Top Analisti si è trasformato nel corso degli anni in una vera macchina da reddito, con oltre 250 cedole accreditate ogni anno ai partecipanti e un dividendo incassato in quasi ogni giorno lavorativo dell’anno. Nel file PDF relativo al portafoglio, aggiornato ogni settimana e scaricabile ad inizio report, è indicata la percentuale investita su ogni titolo. In questo modo, ciascun abbonato può replicare il portafoglio con precisione, con importi superiori o inferiori a quelli indicati, semplicemente aumentando o diminuendo le singole quantità da acquistare per ogni titolo con la stessa proporzione suggerita nel modello.
Fondamentali portafoglio Top Analisti: Sulla base delle ultime chiusure di borsa, il portafoglio presenta un dividendo medio atteso pari al 3,4% annuo. Il price earning medio del portafoglio è pari a 16,6 volte gli utili attesi per il prossimo anno (Forward P/E). Il Pay Out medio è pari allo 0,6. Il Pay Out indica la percentuale dell’utile annuo destinata agli azionisti come dividendo. In generale, preferiamo società che mantengono livelli di Pay Out più contenuti, a garanzia di ulteriori incrementi delle cedole anche per il futuro. Attualmente il portafoglio presenta una rischiosità inferiore al mercato, con un Beta pari a 0,8. Il Beta è una misura del rischio di una azione e misura la variazione attesa del rendimento del titolo per ogni variazione di un punto percentuale del rendimento di mercato. Una azione con un Beta superiore a 1 tende ad amplificare i movimenti di mercato (il titolo è più rischioso del mercato). Al contrario, una azione con Beta compreso tra 0 e 1 tende a muoversi nella stessa direzione del mercato (il titolo è meno rischioso del mercato).
Potenziale portafoglio Top Analisti a 6-12 mesi: +12,9% (9,5% target medio analisti +3,4% dividendo medio) secondo le valutazioni medie di 12 analisti internazionali, con un rating medio dei titoli pari a BUY (2,2), in una scala da 1 Strong Buy a 5 Sell. Complessivamente, le 64 società che compongono il nostro modello Top Analisti mostrano un potenziale pari a +9,5% nella rilevazione odierna, a cui si aggiunge un dividendo medio del 3,4% annuo, per un totale di incremento stimato pari +12,9%.
Tre marchi di successo per 25.000 ristoranti nel mondo - Rating BUY e obiettivo 40.000 ristoranti nei prossimi anni
Descrizione del business: Fondata nel 1954 ed oltre 500.000 tra dipendenti e collaboratori in franchising, questa azienda detiene un network di oltre 25.000 ristoranti in oltre 100 paesi, suddivisi su tre dei marchi più conosciuti del settore, per oltre 11 milioni di clienti serviti ogni giorno in tutto il mondo. I numeri sono da record, con ricavi per 5,5 miliardi annui, 2 miliardi di tazze di caffè e 2,1 miliardi di hamburger serviti ogni anno. Lo scorso maggio, nella giornata dedicata agli investitori, la società ha annunciato un ambizioso obiettivo di raggiungere la quota record di 40.000 ristoranti nel mondo, diventando un leader globale della ristorazione.
Secondo il management, la politica di dividendi elevati, abbinata alla crescita dei flussi di cassa e alla strategia di acquisti di azioni proprie (buyback) saranno i motori della creazione di valore per gli azionisti. Dopo una forte fase di crescita durata diversi anni, dal 2018 la società ha deliberato un cambio della politica dei dividendi, con un deciso aumento di oltre il 100% del dividendo trimestrale. In aggiunta, sulla base dei piani di sviluppo previsti dall'azienda gli analisti prevedono utili in crescita di quasi il 20% annuo composto per i prossimi 5 anni. A conferma dell'interesse nei confronti della ristorazione, questa società risulta attualmente presente nel portafoglio di autorevoli investitori internazionali, tra i quali citiamo Warren Buffett e Bill Ackman, da sempre attenti a realtà caratterizzate da forti incrementi di utili e dividendi.
Trend del dividendo: La società vanta un importante primato nei confronti dei suoi azionisti, con aumenti consecutivi del dividendo in ciascuno degli ultimi 5 trimestri. Nel corso del 2018, l'azienda ha deliberato un significativo aumento del dividendo di +114% confermando la nuova strategia nei confronti degli azionisti. Il dividendo attuale è pari al 3% annuo, corrisposto in quattro rate trimestrali, con un Pay Out pari al 67%. Il Pay Out indica la percentuale dell’utile annuo destinata agli azionisti come dividendo. In generale, sono da preferire società che mantengono livelli di Pay Out più contenuti, a garanzia di stabilità delle cedole anche per il futuro. Negli ultimi 3 anni il tasso di crescita del dividendo è stato pari al 59,9% annuo composto. Ipotizzando per il futuro gli stessi livelli di crescita conseguiti nell’ultimo decennio, tra dieci anni la rendita da dividendo potrebbe superare ampiamente il 10% annuo. 
Trend storico degli utili e previsioni: Negli ultimi 5 anni la società ha incrementato gli utili con una crescita media del 40,6% annuo composto. Per i prossimi 5 anni gli analisti stimano una crescita annua composta degli utili pari al 19,1% annuo.
Multipli di borsa: Il price earning attuale del titolo è pari a 22 volte gli utili attesi per il 2019. La capitalizzazione attuale è pari a 19 miliardi, con un rapporto prezzo/ricavi pari a 3,5 volte.
Performance in borsa: Negli ultimi 5 anni il titolo ha messo a segno risultati positivi, con un rendimento complessivo pari a +65,8%. Nonostante i buoni risultati ottenuti, il titolo quota ora ad un livello inferiore del 16% rispetto ai massimi toccati a fine agosto 2019, creando una interessante finestra di ingresso sul titolo. 

Nessun commento:

Posta un commento

LA SETTIMANA CALENDARIO RISULTATI UTILI SOCIETA' QUOTATE

Calendario Utili fornito da Investing.com Italia - Il Portale di Trading sul Forex e sui titoli di borsa.