Mercato Trading e Segnali Operativi... Primi nove mesi ancora in crescita flussi credito consumo (+6,4%) | ...Mercato Trading e Segnali Operativi -

RIMANI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

venerdì 13 dicembre 2019

Primi nove mesi ancora in crescita flussi credito consumo (+6,4%)

Roma, 13 dic. (askanews) - Nei primi nove mesi del 2019 i flussi di erogazioni di credito al consumo hanno proseguito complessivamente il trend di crescita sui ritmi dello scorso anno, registrando un aumento del 6,4%. Questo trend riflette il buon andamento dei finanziamenti finalizzati, erogati presso i punti vendita a sostegno dei consumi di beni durevoli e servizi, caratterizzati da una rischiosità più contenuta. I prestiti personali replicano il tasso di incremento del 2018. Le erogazioni complessive di mutui immobiliari alle famiglie consumatrici, infine, tornano a mostrare un'evoluzione negativa (-14,2%), sia nella componente d'acquisto sia in quella di surroga. E' quanto emerge dalla 47esima edizione dell'Osservatorio sul Credito al Dettaglio realizzato da Assofin, CRIF e Prometeia.
Le previsioni per i prossimi due anni indicano che i flussi di credito alle famiglie riprenderanno a crescere anche grazie al progressivo miglioramento del quadro macroeconomico, che alimenterà la domanda, e al mantenimento di buone condizioni di funding. Quanto ai mutui le erogazioni complessive torneranno a crescere però l'anno successivo, accelerando nel 2021 grazie a tassi di interesse ancora bassi e condizioni favorevoli di offerta.
Per quanto riguarda il credito al consumo, il mercato è stato trainato dai finanziamenti destinati all'acquisto di beni e servizi appartenenti a settori quali arredo, elettronica ed elettrodomestici, impianti "green" e beni per l'efficientamento energetico della casa- spese mediche, palestre e tempo libero, etc.), in crescita del +13,6% e in accelerazione rispetto al 2018. Nello specifico, sono i finanziamenti destinati ad acquisti di elettrodomestici ed elettronica di consumo a mostrare la crescita più elevata (+21,4%). Hanno registrato un'ottima performance anche le erogazioni di prestiti per arredamento (+7,2%), potendo contare sulle agevolazioni fiscali per l'acquisto di mobili e grandi elettrodomestici destinati a interventi edilizi e tecnologici che comportano risparmio energetico, rimaste in vigore per tutto il 2019.Seppur a un ritmo leggermente inferiore rispetto allo scorso anno, crescono anche i prestiti destinati all'acquisto di autoveicoli e motocicli erogati presso i concessionari (+7,6%, contro il +9,3% del 2018).
Le erogazioni di mutui immobiliari alle famiglie consumatrici risulta, nel complesso dei mutui per acquisto e surroghe e sostituzioni, in contrazione del -14,2%, condizionate sia dalla cautela delle famiglie in merito alla decisione di investimento, che dall'esaurirsi della convenienza economica delle surroghe. Anche il ricorso a operazioni di rinegoziazione del mutuo in essere con le banche eroganti al fine di contenere l'incidenza del servizio del debito ha proseguito nel trend di riduzione.
Nel periodo gennaio-settembre 2019, si conferma il leggero incremento di importi e durate dei nuovi mutui, a seguito della maggiore incidenza dei mutui di acquisto. Seppur lievemente ridimensionate, le erogazioni di mutui a tasso fisso rimangono quelle preferite dalle famiglie italiane, anche a causa dell'attuale scenario macroeconomico, e arrivano a spiegare quasi i tre quarti del totale.

Nessun commento:

Posta un commento

LA SETTIMANA CALENDARIO RISULTATI UTILI SOCIETA' QUOTATE

Calendario Utili fornito da Investing.com Italia - Il Portale di Trading sul Forex e sui titoli di borsa.