Mercato Trading e Segnali Operativi... Mercati ben correlati. Le situazioni tecniche più interessanti | ...Mercato Trading e Segnali Operativi -

RIMANI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

mercoledì 4 dicembre 2019

Mercati ben correlati. Le situazioni tecniche più interessanti

All’interno del Pepperstone Trading Hub, che potete seguire ogni mattina dalle ore 9.00 sulle aperture dei mercati europei ed ogni pomeriggio alle 15.30, sulle aperture americane, abbiamo ragionato insieme sulla possibilità che il mercato tornasse a correlarsi da un punto di vista di possibile propensione al rischio, il che avrebbe potuto condurre a tentativi di nuovi massimi ulteriori sulle borse americane con yen venduti ed oro venduto e con possibili dollari comprati, scenario che se non si fosse realizzato, avrebbe potuto condurre a movimenti contrari, inizialmente da ascrivere a prese di profitto per poi, in caso di approfondimento rialzista di yen ed oro, poter pensare alla prosecuzione dei movimenti di storno delle borse.
E così sta accadendo, con le borse in ripiegamento soprattutto a causa delle rinnovate tensioni legate alla questione dazi, con Trump che continua a testa bassa nella sua guerra contro tutto e tutti al fine di vedere un dollaro in discesa che, a suo parere, potrebbe aiutare parecchio l’economia a stelle e strisce. Sapevamo, o meglio, ipotizzavamo, come avete letto negli aggiornamenti delle ultime settimane, che la questione legata ai dazi sarebbe stata l’unica in grado di condurre ad ampi aumenti di volatilità (a rialzo o a ribasso) in quanto gli argomenti macroeconomici e di politica monetaria da parte di Europa ed Usa, per quanto concerne l’anno corrente, si sono esauriti, ed attualmente, continuiamo a mantenere questa view. Per quanto concerne le politiche monetarie di Australia e Canada invece, abbiamo visto la RBA che ha mantenuto i tassi invariati allo 0.75%, producendo un rimbalzo a rialzo del dollaro australiano (complice anche la vendita di dollari americani) e la Bank of Canada on dovrebbe procedere a nessuna mossa, chiudendo l’anno con il costo del denaro all’1.75%. Ultimo fattore di attenzione l’OPEC, che comincerà domani a Vienna e che seguiremo con attenzione.
Per quanto concerne l’euro abbiamo avuto dei tentativi di ripartenza oltre l’area dinamica di resistenza con l’intervento dei punti statici di resistenza, con una divergenza rialzista daily che in caso di superamento di area 1.1100 potrebbe accompagnare le quotazioni verso area 1.1110, 1.11 ¼ e 1.1140.
Ci troviamo di fronte a due time frame di riferimento da poter seguire: un orario e un daily. Il primo mostra un rettangolo di potenziale continuazione ribassista del movimento, con possibili tentativi di estensione verso 108.25, che se raggiunto dovrebbe farci valutare una scenario daily, sul quale ci troviamo di fronte ad un oscillatore stocastico ancora carico e che potrebbe suggerire dei tentativi di approfondimento ulteriore, inizialmente verso 107.90.
La situazione tecnica sul cable continua ad essere la stessa dopo il raggiungimento dei target studiati, con il mercato che in caso di superamento di area 1.3025 potrebbe condurre a tentativi di estensione verso 1.3050 e 1.3075. Se dovessimo raggiungere tali livelli, attenzione a potenziali ulteriori allunghi da curare ogni 25 punti fino ad area 1.321 ¾.
Dax
Dopo il raggiungimento dei target studiati in 12.990 il mercato sta consolidando ed occorre curare con attenzione possibili tentativi di estensione ulteriore verso 12.895, 12.850 e 12.810, in caso di approfondimento sotto i minimi di ieri.
S&P 500
L’indice ha raggiunto i target studiati insieme nel Trading Hub, ed ora si sta avvicinando a livelli che stavamo curando a metà novembre, in caso di correzione ribassista che non è avvenuta. Seguiamo con attenzione eventuali tentativi di estensione sotto area 3.065,00, con potenziali livelli di approdo dapprima su 3.056,50 e poi 3.040,00, da curare facendosi dare il ritmo dall’oscillatore stocastico.
Oro
L’oro ha raggiunto tutti i target studiati ed ora si trova in una situazione tecnica interessante, con la possibilità di studiare eventuali estensioni verso area 1.488,00, 1.492,00 e 1.494,50.
---------------------------------------------------------------------------
Le opinioni espresse sono quelle dell'analista, non di Pepperstone. Queste informazioni sono di natura generale, solo a scopo educativo e non tengono conto dei tuoi obiettivi personali, situazione finanziaria o necessità. Nessuna di queste informazioni deve essere interpretata come un'offerta, una raccomandazione o una richiesta di acquisto, vendita o partecipazione a una particolare strategia di trading o consulenza sugli investimenti. Non dichiariamo che qualsiasi informazione sia accurata, attuale o completa e non dovresti fare affidamento su di essa quando prendi le tue decisioni di trading o investimento.
La negoziazione di derivati ​​è rischiosa. Non è adatto a tutti e, se sei un cliente professionale, potresti perdere sostanzialmente più del tuo investimento iniziale. Non possiedi o non hai alcun diritto sulle attività sottostanti. Le performance passate non sono indicative delle performance future. Si prega di considerare i rischi connessi, richiedere una consulenza indipendente e leggere la documentazione legale pertinente (disponibile sul nostro sito Web www.pepperstone.com) prima di prendere una decisione di negoziazione o investimento.
I CFD sono strumenti complessi e presentano un alto rischio di perdere rapidamente denaro a causa della leva finanziaria. Il 71,4% dei conti degli investitori al dettaglio di Pepperstone Limited perde denaro durante la negoziazione di CFD. Dovresti considerare se comprendi come funzionano i CFD e se puoi permetterti di correre il rischio elevato di perdere i tuoi soldi.
Pepperstone Limited è autorizzata e regolamentata dalla Financial Conduct Authority del Regno Unito (FRN 684312). Pepperstone Group Limited è autorizzata e regolamentata dalla Australian Securities and Investments Commission (AFSL 414530).

Nessun commento:

Posta un commento

LA SETTIMANA CALENDARIO RISULTATI UTILI SOCIETA' QUOTATE

Calendario Utili fornito da Investing.com Italia - Il Portale di Trading sul Forex e sui titoli di borsa.