Mercato Trading e Segnali Operativi... Greggio in salita sulla scia delle previsioni riviste dell’OPEC | ...Mercato Trading e Segnali Operativi -

RIMANI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

giovedì 12 dicembre 2019

Greggio in salita sulla scia delle previsioni riviste dell’OPEC

© Reuters.  © Reuters.
Investing.com - Il prezzo del greggio sale negli scambi asiatici di questo giovedì, l’Organizzazione dei Paesi Esportatori di petrolio (OPEC) ha rivisto le previsioni sul deficit del prossimo anno.
I future del greggio WTI USA vanno su dello 0,1% a 58,84 dollari alle 00:18 ET (04:18 GMT). I future del Brent, il riferimento internazionale, salgono dello 0,4%.
In un report pubblicato nella notte, l’OPEC ha reso noto che si aspetta un piccolo deficit sul mercato petrolifero il prossimo anno, suggerendo che il mercato è più teso di quanto pensasse.
Le previsioni riviste dell’OPEC rappresentano un ulteriore passo indietro rispetto alle aspettative di un esubero nel 2020 con la crescita della produzione USA che comincia a rallentare.
I prezzi del greggio erano precedentemente scesi quando la U.S. Energy Information Administration ha riportato che le scorte di greggio sono salite di 822.000 barili nella settimana terminata il 6 dicembre, rispetto al calo di 2,76 milioni di barili stimato dagli analisti intervistati da Investing.com.
Le scorte di benzina sono schizzate di 5,4 milioni di barili, in confronto alle aspettative di un aumento di 2,5 milioni di barili. Si tratta dell’aumento settimanale maggiore delle scorte di benzina da gennaio, in base ai dati dell’EIA.
Le scorte di prodotti raffinati, intanto, sono salite di ben 4,1 milioni di barili, contro le stime di un aumento di circa 1,6 milioni di barili.
“Ancora una volta sembra che le raffinerie stiano producendo ad un ritmo frenetico, di cui il mercato probabilmente non ha bisogno, e questo spiega i continui aumenti delle scorte di benzina e prodotti raffinati a cui stiamo assistendo”, scrive l’analista di Investing.com Barani Krishnan.
“L’attività delle raffinerie procede ad oltre il 90% della capacità”, aggiunge Krishnan. “La riduzione di quasi 3,5 milioni di barili al punto di consegna del WTI di Cushing, Oklahoma, dimostra chiaramente il ritmo febbrile della raffinazione”.
L’attenzione dei trader è ora rivolta a quello che farà il governo Trump domenica, quando è prevista l’applicazione di dazi su altri 156 miliardi di dollari di prodotti cinesi.

Nessun commento:

Posta un commento

LA SETTIMANA CALENDARIO RISULTATI UTILI SOCIETA' QUOTATE

Calendario Utili fornito da Investing.com Italia - Il Portale di Trading sul Forex e sui titoli di borsa.