Mercato Trading e Segnali Operativi... Ftse Mib: un affondo allarmante. Il ribasso è solo agli inizi? | ...Mercato Trading e Segnali Operativi -

RIMANI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

martedì 3 dicembre 2019

Ftse Mib: un affondo allarmante. Il ribasso è solo agli inizi?

02/12/2019 20:36

La prima seduta della nuova settimana non ha riservato nulla di buono per le Borse europee che dopo le incertezze già mostrate durante la scorsa ottava, hanno perso terreno anche oggi.
I listini del Vecchio Continente hanno provato inizialmente a spingersi in avanti, salvo poi cambiare rotta e terminare gli scambi in rosso.
Il Ftse100 si è difeso meglio degli altri con un calo dello 0,85%, mentre il Cac40 e il Dax30 sono scesi rispettivamente del 2,01% e del 2,05%.

Ftse Mib in cattive acque?

La maglia nera è stata indossata da Piazza Affari che ha visto il Ftse Mib fermarsi a 22.728 punti, con un ribasso del 2,28%, dopo aver segnato nell'intraday un massimo a 23.402 e un minimo a 22.698 punti.
L'indice delle blue chips ha perso terreno per la quarta seduta di fila, riportandosi sui valori del close di inizio novembre e azzerando così l'intero vantaggio conquistato nel mese da poco conclusosi.
Il Ftse Mib ha bucato i precedenti minimi in area 23.100 e dopo aver colmato il gap-up del 4 novembre a 23.000/22.950, è sceso a mettere sotto pressione il sostegno di area 22.700.
La violenza del movimento odierno lascia pensare ad una prosecuzione del ribasso nel breve, individuando il prossimo target in area 22.500 di Ftse Mib.
Da questa soglia si dovrebbe assistere ad una ripresa dei corsi, ma se ciò non dovesse accadere bisognerà mettere in conto ripiegamenti più ampi fin verso la soglia dei 22.000 punti, con eventuali estensioni ribassiste in direzione dei 21.800/21.700 e dei 21.500 punti nella peggiore delle ipotesi.

In caso di reazione da quota 22.700/22.500, il Ftse Mib potrebbe avviare un recupero che incontrerà un primo ostacolo in area 23.000/23.100.
Al di sopra di questo livello il rimbalzo potrà trovare terreno fertile con target successivo i 23.250/23.300 punti.


Solo con la riconquista di questo livello il Ftse Mib metterà nuovamente nel mirino la soglia dei 23.500 punti prima e dei 23.650 punti, con successivo approdo sui massimi dell'anno in area 23.800, il raggiungimento della quale però appare prematuro nell'immediato. 

I market movers in America

Sul fronte macro Usa per domani si segnala solo l'indice settimanale Redbook relativo alle vendite al dettaglio nelle maggiori catene Usa.
Sul versante societario da seguire a mercati chiusi i risultati degli ultimi tre mesi di Marvell Technology Group e di Salesforce.com dai quali ci si attende un utile per azione pari rispettivamente a 0,17 e a 0,66 dollari.

I dati mcro e gli eventi in Europa

In Europa si conosceranno i prezzi alla produzione che a novembre dovrebbero attestarsi sulla parità, rispetto al rialzo dello 0,1% precedente.

I titoli e i temi da seguire a Piazza Affari

A Piazza Affari i riflettori saranno puntati su Unicredit che sarà impegnato a Londra nel Capital Markets Day per la presentazione del nuovo piano industriale.
Sotto la lente anche Fca dopo che a novembre il mercato dell'auto ha registrato immatricolazioni in rialzo del 2,17%, mentre il gruppo del Lingotto ha riportato una flessione del 4,3%, con una quota di mercato in calo dal 24,08% al 22,6%.


 
Fonte: News Trend Online

Nessun commento:

Posta un commento

LA SETTIMANA CALENDARIO RISULTATI UTILI SOCIETA' QUOTATE

Calendario Utili fornito da Investing.com Italia - Il Portale di Trading sul Forex e sui titoli di borsa.