Mercato Trading e Segnali Operativi... BREAKING VIEWS - Dal Governo a Natale un brutto regalo per gli italiani | ...Mercato Trading e Segnali Operativi -

RIMANI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

martedì 17 dicembre 2019

BREAKING VIEWS - Dal Governo a Natale un brutto regalo per gli italiani

di Lisa Jucca
MILANO (Reuters) - Il governo italiano ha fatto ai propri contribuenti un pessimo regalo di Natale. In appena due settimane, il presidente del consiglio Giuseppe Conte ha promesso di destinare almeno un miliardo di euro a due imprese in crisi e a una banca. La spesa potrebbe non suscitare buoni sentimenti nonostante il periodo natalizio.
La stagione dei regali dello Stato è iniziata il 2 dicembre con un finanziamento d'emergenza da 400 milioni d'euro per permettere alla compagnia aerea di Stato Alitalia, da tempo in difficoltà, di continuare a volare. Una settimana dopo, Conte ha promesso che società a controllo pubblico aiuteranno a salvare l'Ilva, acciaieria in gravi difficoltà finanziarie, la cui sopravvivenza potrebbe essere a rischio se il gigante dell'industria ArcelorMittal si tirasse fuori dall'accordo d'acquisto del 2018. La generosità d'animo è continuata domenica. Un'ancora di salvezza da 900 milioni di euro è stata concessa a Banca Popolare di Bari perchè eviti di sgretolarsi sotto il peso di crediti inesigibili.
La generosità dello Stato potrebbe non risultare gradita ai contribuenti italiani che ne pagheranno il conto. La Commissione europea potrebbe in teoria lamentarsi con il governo per l'elusione dei limiti degli aiuti di Stato alle imprese. Ma non vi è una soluzione facile ai problemi delle tre società.
Ilva e Banca Popolare di Bari hanno entrambe sede nella sofferente regione della Puglia, dove la qualità delle infrastrutture è scarsa e dove difficilmente si trovano investitori. Alitalia, che ha assorbito un totale stimato di 10 miliardi di euro in aiuti di Stato, è troppo piccola per generare profitti da sola, ma gli acquirenti si sono tenuti alla larga durante questi due anni in cui è stata messa in vendita.
Lasciare che una qualsiasi di queste imprese collassi porterebbe certamente alla cancellazione di posti di lavoro, mentre il fallimento di una banca potrebbe compromettere la già fragile fiducia delle imprese. Un danno del genere è sgradito dal punto di vista politico in un'Italia dalla crescita economica lenta, con un tasso di disoccupazione politicamente rischioso al 10%, che è più elevato nel Sud Italia.
Una grande bancarotta aziendale potrebbe anche comportare il tracollo politico della debole coalizione di governo di Conte. I sondaggi indicano che Matteo Salvini farebbe molto bene in caso di eventuali elezioni anticipate. L'euroscetticismo del leader della Lega non è però ben visto a Bruxelles. Dunque, è probabile che anche un'Unione europea riluttante possa chiudere un occhio sull'ultimo regalo di Roma.

Nessun commento:

Posta un commento

LA SETTIMANA CALENDARIO RISULTATI UTILI SOCIETA' QUOTATE

Calendario Utili fornito da Investing.com Italia - Il Portale di Trading sul Forex e sui titoli di borsa.