Mercato Trading e Segnali Operativi... Bce ed Europa: quali saranno le prossime mosse? | ...Mercato Trading e Segnali Operativi -

RIMANI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

mercoledì 11 dicembre 2019

Bce ed Europa: quali saranno le prossime mosse?

 
La logica di Mark Holman sta nel tiering di questo tasso negativo, entrato in vigore nel quarto trimestre del 2019, che agisce essenzialmente come un inasprimento delle condizioni finanziarie . La mossa della BCE per il 2020 dovrebbe essere vista come una ricalibrazione di questa azione preventiva e, secondo Mark Holman, avrebbe scarso impatto sul contesto economico o sulle aspettative di inflazione. Le banche della zona euro sono state finora molto riluttanti a trasferire i tassi negativi alla loro più ampia clientela, rompendo essenzialmente il meccanismo di trasmissione della politica monetaria al di sotto della soglia zero. Riteniamo che questa riluttanza sarà sempre più messa in discussione, ma fino a quando i tassi negativi non saranno ampiamente trasferiti, l'efficacia della BCE nell'affrontare le future recessioni è materialmente indebolita.
Di conseguenza, l'Europa ha un disperato bisogno di stimoli fiscali. La Germania, il più grande motore economico e di crescita della zona euro, è sull'orlo della recessione e sta realizzando un'ampia eccedenza di bilancio, il che, a nostro avviso, non ha senso, soprattutto quando un deficit può essere finanziato con rendimenti negativi. I progetti di investimento finanziati a costo zero diventano improvvisamente molto più fattibili di quando sono modellati a tassi storici. Questa è una delle ragioni per cui, secondo noi, Christine Lagarde è stata scelta come sostituto di Mario Draghi come presidente della BCE, per usare il suo peso politico e la sua esperienza e indurre i governi dell'Eurozona ad allentare i cordoni della borsa.
Purtroppo, la nomina di Lagarde comporta rischi propri - spiega Mark Holman -. L'ex presidente del FMI non è una central banker, e questo è un anno difficile per lei per accettare il lavoro mentre c'è una tale divisione all'interno del consiglio direttivo. Lo stimolo non raggiunge l'economia reale. La BCE deve o esercitare pressioni sulle banche affinché facciano effettivamente pagare ai loro clienti tassi negativi, o trovare un modo per raggiungere direttamente i consumatori (il che richiederebbe una qualche forma di helicopter money). Non vediamo Lagarde come un leader dello stesso stampo di Draghi, che ha mostrato un talento per le misure coraggiose guadagnandosi il rispetto dei mercati, per non parlare di trascinare con sé il suo consiglio direttivo, spesso controcorrente.
Tornando alle nostre previsioni, e pur confondendo molti con la loro performance positiva nel 2019, Mark Holman crede che i Bunds registreranno di nuovo un ritorno positivo nel 2020, anche se di piccole dimensioni, con un rendimento a 10 anni che a fine anno è sceso a circa -40 pb a fine anno. Ci aspettiamo che la convergenza tra i titoli di Stato core e periferici europei continui nei prossimi 12 mesi, con la correlazione core-periphery pienamente ristabilita nel corso del 2019. Per quanto riguarda il valore dei titoli di Stato europei, la nostra scelta sarebbe la Spagna, che, salvo gravi disordini politici, dovrebbe vedere i suoi spread convergere ulteriormente con i Bund.

Nessun commento:

Posta un commento

LA SETTIMANA CALENDARIO RISULTATI UTILI SOCIETA' QUOTATE

Calendario Utili fornito da Investing.com Italia - Il Portale di Trading sul Forex e sui titoli di borsa.