Mercato Trading e Segnali Operativi... Saipem sale con news e petrolio. Broker zavorrano Eni e Tenaris | ...Mercato Trading e Segnali Operativi -
Trade Like a Steve Italian Homepage

RIMANI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

giovedì 7 novembre 2019

Saipem sale con news e petrolio. Broker zavorrano Eni e Tenaris


Prezzi del petrolio in rialzo ma titoli dell'Oil contrastati sul Ftse Mib, con Saipem in buon rialzo sul listino, in scia anche alla notizia di un nuovo contratto appena ottenuto, mentre Eni Tenaris risentono di alcune raccomandazioni caute fornite stamane dai broker sul colosso petrolifero e sulla società di tubistica. 

Petrolio in rialzo, titoli Oil misti: sale Saipem, Eni e Tenaris deboli 

Le quotazioni del Brent segnano negli ultimi minuti un avanzamento dell'1,46% in area 62,64 dollari al barile (WTI +1,74% a 57,33 dollari), spinte principalmente quest'oggi dall'ottimismo sui progressi del negoziato commerciale tra Cina e Stati Uniti, la cui disputa sui dazi pesa da tempo sulle prospettive della crescita economica globale e della domanda di greggio.
Secondo quanto dichiarato dal Ministero del Commercio cinese, infatti, i due Paesi hanno concordato nelle ultime due settimane di cancellare progressivamente le tariffe che hanno applicato l'uno alle importazioni dell'altro durante la guerra commerciale.

(Premere CONTINUA per proseguire)

Saipem sale con greggio e news su contratti

Su questo sfondo di ottimismo che interessa complessivamente gli attivi di rischio, a Piazza Affari Saipem (+1% a 4,472 euro) beneficia nel frattempo della notizia sull'aggiudicazione di un contratto del valore di 90-100 milioni di dollari in Guinea Equatoriale.

Saipem: contratto da 100 milioni in Guinea

La commessa, secondo quanto riferisce Reuters richiamando una nota del Ministero del Petrolio del Paese africano, riguarda la costruzione di un gasdotto sottomarino lungo 70 chilometri, che collegherà la piattaforma Alen con il centro petrolchimico di Punta Europa: nelle attese, le forniture di gas dal progetto, operato da Noble Energy, dovrebbero cominciare ad inizio 2021, e il gasdotto avrà una capacità di 950 milioni di metri cubi di gas al giorno.

Petrolio in rialzo ma Eni scende: Barclays taglia il target price

Notizie di tutt'altro tenore arrivano nel frattempo sull'indice per Eni, che nonostante la buona intonazione del greggio è rimasto per buona parte della seduta sotto la parità, riuscendo solo nella seconda fase di contrattazioni a spuntare un minimo progresso frazionale (al momento: +0,05% a 14,171 euro). 

Sull'azione pesa oggi tra l'altro un giudizio di Barclays, che conferma una raccomandazione Underweight con prezzo obiettivo tagliato da 18 a 16,50 euro.

Eni: Barclays riduce le valutazioni del settore Oil

Il downgrade trova spazio nell'ambito di una revisione dei target di diversi gruppi petroliferi, all'interno di un report di settore che si concentra sugli effetti per i titoli Oil delle nuove tendenze di consumo nel mercato dell'energia e della tendenza alla decarbonizzazione: oltre che su Eni, la banca britannica ha rivisto tra l'altro i target su Shell (da 3.000 a 2.850 pence con rating Equal Weight), su Total (da 65 a 59 euro, giudizio Overweight), e su BP (700 a 650 pence, Overweight). 

Eni paga la transizione energetica

"Il nostro approccio unico all'analisi comparativa della sostenibilità" - spiega la nota, sottolineando che la transizione energetica richiede "un nuovo approccio di valutazione per i titoli a grande capitalizzazione dell'energia" -  "analizza le prestazioni delle aziende in quattro aree principali: controllo delle proprie emissioni; investimenti per ridurre le emissioni; esposizione al gas naturale e strategie tecnologiche.

In base alla nostra valutazione vediamo Equinor, Shell e Total  come leader nell'area della sostenibilità, seguiti da BP, Eni  e Repsol".

Tenaris bocciato da Morgan Stanley

La maglia nera tra i petroliferi di Piazza Affari va infine oggi a Tenaris (-0,27% a 9,978 euro), appesanti da una bocciatura decisa questa mattina dagli esperti di Morgan Stanley.
In una nota a firma dell'analista Lillian Starke, la banca d'affari americana ha infatti declassato il gruppo italo-argentino guidato da Paolo roca da Overweight ad Equal Weight, con prezzo obiettivo di 12 euro.
Fonte: News Trend Online

Nessun commento:

Posta un commento

LA SETTIMANA CALENDARIO RISULTATI UTILI SOCIETA' QUOTATE

Calendario Utili fornito da Investing.com Italia - Il Portale di Trading sul Forex e sui titoli di borsa.