Mercato Trading e Segnali Operativi... Ftse Mib: pausa del rialzo o è il preludio di una correzione? | ...Mercato Trading e Segnali Operativi -
Trade Like a Steve Italian Homepage

RIMANI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

giovedì 7 novembre 2019

Ftse Mib: pausa del rialzo o è il preludio di una correzione?

06/11/2019 19:39

Non si ferma il rialzo delle Borse europee per le quali anche oggi il semaforo è rimasto acceso sul verde.
A fine sesione il Ftse100 è salito dello 0,12%, preceduto dal Dax30 e dal Cac40 che hanno guadagnato rispettivamente lo 0,24% e lo 0,34%.

Piazza Affari ultima in Europa.
Benzina finita?

A rimanere più indietro degli altri è stata Piazza Affari che ha visto il Ftse Mib fermarsi a 23.373 punti, con un frazionale rialzo dello 0,04%, dopo aver segnato nell'intraday un massimo a 23.414 e un minimo a 23.308 punti.
L'indice delle blue chips ha vissuto una seduta piuttosto incolore oggi, muovendosi in un range di appena un centinaio di punti.
La seduta odierna di fatto non aggiunge nulla di nuovo al quadro già delineatosi nelle ultime giornate, ma evidenzia l'incapacità del Ftse Mib di spingersi su nuovi massimi dopo quelli aggiornati ieri.
Nel breve non saranno da escludere ulteriori tentativi rialzisti che si materializzeranno con la rottura dei massimi di martedì a 23.436 punti e ancor più con lo sfondamento di area 23.500.
Al di sopra di tale livello il Ftse Mib potrà allungare il passo verso i 23.800 punti prima e in seguito in direzione di area 24.000.
Quest'ultima è un'importante soglia di resistenza e rappresenta l'ultimo ostacolo da valicare prima di un ritorno sui massimi del 2018 in area 24.500.
Segnali di incertezza si avranno in caso di mancata violazione dei 23.450/23.500 punti, con possibili ripiegamenti verso i 23.200/23.150 punti prima e in seguito in direzione di area 23.000/22.950, dove verrà chiuso il gap lasciato aperto in avvio di settimana.
Negativo sarà l'abbandono di quest'ultima soglia, preludio ad una prosecuzione delle vendite con il Ftse Mib diretto verso i 22.750 punti prima e i 22.500 punti in un secondo momento. 

I market movers in America

Per domani sul fronte macro Usa è previsto solo il dato relativo alle richieste di sussidi di disoccupazione che dovrebbero calare da 218mila a 215mila unità.

Piazza Affari: ecco i 5 titoli vincenti sui quali scommettere ancora.

Iscriviti al webinar gratuito del 13 novembre 2019 alle ore 18
Sul versante societario da seguire a mercati chiusi i risultati degli ultimi tre mesi di Walt Disney che per non deludere le attese dovrà centrare l'obiettivo di un utile per azione pari a 0,95 dollari.

I dati macro e gli eventi in Europa

In Europa si guarderà alla Germania dove sarà resa nota la produzione industriale che a settembre dovrebbe calare dello 0,2% dopo il rialzo dello 0,3% precedente, mentre in Italia le vendite al dettaglio di settembre sono viste in lieve miglioramento da -0,6% a -0,4%.
In tarda mattinata è attesa la decisione della Bank of England sui tassi di interesse, destinati a rimanere fermi allo 0,75%.
Sempre domani è prevista una riunione dell'Eurogruppo a Bruxelles, mentre la Commissione UE pubblicherà le previsioni economiche d'autunno.
In mattinata è attesa la pubblicazione del bollettino economico della BCE. 

I titoli da seguire a Piazza Affari

A Piazza Affari presenteranno i risultati del terzo trimestre Unicredit, Bper Banca, Buzzi Unicem, Italgas, Leonardo, Telecom Italia, Unipol e UnipoSai.
Tra i titoli a minore capitalizzazione alzeranno il velo sui conti: Banca Mediolanum, Brembo, Brunello Cucinelli, Credem, De Longhi, doValue, Fincantier, Iren, Itamobiliare, Avio, Banca Ifis, BE, Dea Capital, Flack Renewables, IGD, Massimo Zanetti BG, TXT e-solutions, Banca Profilo, Coima Res, Ratti e Toscana Aeroporti. 
Sotto i riflettori Banco BPM che ha chiuso il terzo trimestre con un utile netto pari a 93,3 milioni di euro, al di sopra delle stime di consensus che indicavano un dato pari a 84,8 milioni.
Il risultato lordo di gestione si è attestato a 371,3 milioni di euro, anche in questo caso oltre le previsioni fissate a 352 milioni, mentre il margine di intermediazione è stato pari a 1,021 miliardi di dollari, al di sotto degli 1,026 miliardi messi in conto dalla comunità finanziaria.
Fonte: News Trend Online

Nessun commento:

Posta un commento

LA SETTIMANA CALENDARIO RISULTATI UTILI SOCIETA' QUOTATE

Calendario Utili fornito da Investing.com Italia - Il Portale di Trading sul Forex e sui titoli di borsa.