Mercato Trading e Segnali Operativi... Ferrari soffre dopo rally. Ancora un valido buy a questi prezzi? | ...Mercato Trading e Segnali Operativi -
Trade Like a Steve Italian Homepage

RIMANI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

martedì 5 novembre 2019

Ferrari soffre dopo rally. Ancora un valido buy a questi prezzi?


A dispetto dell'andamento positivo mostrato dall'indice Ftse Mib, quest'oggi il semaforo è scattato sul rosso per Ferrari, che scende in controtendenza e occupa la penultima posizione nel paniere del Ftse Mib.

Ferrari in fondo al Ftse Mib dopo la corsa di ieri

Il titolo, reduce da quattro sedute consecutive in salita, non più tardi di ieri ha raggiunto nuovi massimi storici a 155,15 euro, con un rally del 6,51%.
Quest'oggi le prese di profitto hanno la meglio, tanto che Ferrari negli ultimi minuti viene fotografato a 149,7 euro, con un calo del 2,7% e oltre 500mila azioni scambiate fino ad ora, contro la media degli ultimi 30 giorni pari a poco meno di 500mila pezzi.
Da notare che il ribasso odierno avviene con scambi decisamente più contenuti di quelli della vigilia, quando il rialzo è stato sostenuto da volumi più che tripli rispetto alla media mensile.

Ferrari: i principali dati del 3° trimestre

Ferrari tira il fiato dopo la corsa della vigilia alimentata dalla presentazione dei conti del terzo trimestre.


In estrema sintesi il gruppo ha riportato un utile netto adjusted in rialzo del 23% a 169 milioni di euro, a fronte di ricavi in aumento del 9,2% a 915 milioni di euro.
Molto bene i margini operativi che hanno battuto le stime del consensus, con l'Ebitda in salita dell'11,9% a 311 milioni di euro e l'Ebit dell'11,8% a 227 milioni.

Ferrari: rivista al rialzo la guidance 2019

Da segnalare che Ferrari ha rivisto al rialzo la guidance per il 2019, stimando ora ricavi netti pari a 3,7 miliardi, contro i 3,5 miliardi indicati in precedente, mentre la previsione sull'Ebitda è stata alzata da 1,2-1,25 a 1,27 miliardi e quella sull'Ebit da 0,85-0,9 a 0,92 miliardi.
L'utile diluito adjusted per azione dovrebbe attestarsi a 3,7-3,75 euro, contro il range precedente pari a 3,5-3,6 euro e il free cash flow dovrebbe superare i 600 milioni, rispetto ai 550 milioni della prima stima.
Come detto prima, il mercato ha reagito in maniera entusiastica ai conti del gruppo che sono stati apprezzati anche da diverse banche d'affari, ma poche suggeriscono una strategia bullish per Ferrari.
Piazza Affari: vuoi scoprire come cavalcare 5 blue chips vincenti? Iscriviti al webinar gratuito del 13 novembre 2019 alle ore 18

Ferrari: Mediobanca e Kepler alzano il target, ma restano cauti

Mediobanca Securities ad esempio oggi ha ribadito la raccomandazione "neutral", con un prezzo obiettivo alzato da 123 a 147 euro, sulla scia del solido terzo trimestre e in vista di un quarto trimestre destinato ad accelerare.

Gli analisti hanno migliorato le stime 2019, aumentando il free cash flow del 5%, mentre hanno confermato la previsione sull'Ebitda, con un rialzo atteso nell'ordine del 2%, al di sopra della guidance e del consensus.
Mediobanca non si sbilancia su Ferrari perchè ritiene che la valutazione attuale sconti già la crescita dell'Ebitda del prossimo anno, atteso dagli esperti in aumento del 15%.
Cauto anche il giudizio di Kepler Cheuvreux che sul titolo lascia invariato il rating "hold", con un target price alzato da 140 a 150 euro.
Anche in questo caso tale mossa riflette una revisione al rialzo delle stime dopo un altro forte trimestre di Ferrari. 

Ferrari: Jeferies ed Equita restano "hold" malgrado i buoni conti

Lo stesso rating "hold" è stato confermato ieri da Jefferies, con un fair value a 130 euro, anche se il broker ha definito notevoli i conti del gruppo che dovrebbero rassicurare sui livelli di investimento.
A consigliare di mantenere Ferrari in portafoglio è anche Equita SIM che dopo un terzo trimestre migliore delle attese ha rivisto verso l'alto il prezzo obiettivo del 9% a 142 euro, su valori comunque inferiori agli attuali livelli di Borsa.
Questa mossa è stata decisa principalmente per la nuova strategia di "brand expansion", anche se l'upside è diluito in 7-10 anni.
La SIM milanese ha alzato leggermente le stime di Ebitda del 3% per quest'anno e per il prossimo, e quelle riferite all'utile netto sono state aumentate in media del 3%.
Gli analisti segnalano che è indiscussa la qualità dei conti di Ferrari, ma mantengono fermo il rating "hold" per motivi di valutazione.

Ferrari promosso da Bca Akros

L'unica promozione è arrivata da Banca Akros che ha deciso di rivedere la sua strategia sul titolo da "neutral" ad "accumulate", con un target price alzato da 165 a 175 euro.
Gli analisti credono che il quarto trimestre 2019 e il prossimo anno possano sorprendere ancora, segnalando al contempo che le tensioni relative all'importazioni di auto UE negli Stati Uniti si stanno allentando.
Fonte: News Trend Online

Nessun commento:

Posta un commento

LA SETTIMANA CALENDARIO RISULTATI UTILI SOCIETA' QUOTATE

Calendario Utili fornito da Investing.com Italia - Il Portale di Trading sul Forex e sui titoli di borsa.