Mercato Trading e Segnali Operativi... FCA, Deutsche Bank: tutti i rischi della fusione pesano su PSA | ...Mercato Trading e Segnali Operativi -

RIMANI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

lunedì 18 novembre 2019

FCA, Deutsche Bank: tutti i rischi della fusione pesano su PSA


Il progetto di fusione tra Fiat Chrysler Automobiles e i francesi di PSA è sensato alla luce della complementarità geografica e delle economie di scala che saranno generate dalle nozze, ma tra i due costruttori è FCA il principale beneficiario dell'operazione.

Fusione FCA-PSA, Deutsche Bank: tutti i rischi pesano sui francesi

Lo scrivono in una nota di oggi gli analisti di Deutsche Bank, i quali hanno stamane tagliato il rating sul gruppo automobilistico transalpino da Buy ad Hold (con prezzo obiettivo ridotto da 28 a 26 euro) proprio ragionando su modalità, tempistiche ed effetti della potenziale aggregazione.

FCA-PSA, almeno dodici mesi per finalizzare il merger

Secondo la banca tedesca, saranno gli azionisti di PSA ad assumersi tutti i rischi dell'operazione, ovvero l'implementazione del piano di ristrutturazione collegato al merger e la gestione delle complessità legate alla formazione della nuova entità.

Ed inoltre serviranno almeno dodici mesi perché il merger vada a buon fine e ottenga tutte le necessarie approvazioni (su quest'ultimo fronte, il Corriere della Sera ha segnalato nelle scorse ore, nel fare il punto sul piano di aggregazione, che la lettera di intenti tra i due gruppi dovrebbe essere siglata entro fine anno, ma ci vorrà appunto almeno un anno perché la fusione diventi pienamente operativa).

FCA, fusione con PSA.

Deutsche Bank: tutti i rischi per i francesi

Nel frattempo, la settimana di Borsa è partita nel peggiore dei modi a Piazza Affari per il titolo FCA, che si avvia a concludere le contrattazioni nella penultima posizione del Ftse Mib.

FCA in ribasso e tra i peggiori del Ftse Mib

In una seduta negativa per l'indice milanese (-0,9%), il titolo della casa automobilistica italo-americana viene fotografato alle 16.45 a quota 14,08 euro, con un ribasso del 3,11% e circa 9,5 milioni di azioni transitate sul mercato, contro una media giornaliera negli ultimi tre mesi pari a poco più di 10,6 milioni di pezzi.

FCA zavorrato dal warning di Volswagen

A pesare sulla casa del Lingotto, in una giornata che registra vendite diffuse su tutto il comparto auto europeo, è stato oggi il profit warning lanciato dal colosso tedesco Volkswagen, che a Francoforte lascia sul terreno un pesante 5%.
Pur avendo ribadito i suoi target finanziari per quest'anno, la casa di Wolfsburg ha infatti comunicato un taglio delle stime a medio termine di utile operativo e ricavi, chiamando in causa per giustificare la revisione l'impatto sull'industria dell'auto derivante dalla frenata dell'economia globale.

Volkswagen: rivisti i target di ricavi e utile operativo

Nel dettaglio, VW  prevede ora di mettere a segno nel periodo 2016-2020 un incremento dell'utile operativo del 25%, meno cioé della stima di oltre il 30% fornita in precedenza: nello stesso orizzonte temporale, i ricavi di VW sono inoltre adesso attesi in crescita del 20%, mentre la precedente previsione indicava un aumento del 25%.
Fonte: News Trend Online

Nessun commento:

Posta un commento

LA SETTIMANA CALENDARIO RISULTATI UTILI SOCIETA' QUOTATE

Calendario Utili fornito da Investing.com Italia - Il Portale di Trading sul Forex e sui titoli di borsa.