Mercato Trading e Segnali Operativi... Dividendo straordinario: che cos'è e perché piace agli azionisti | ...Mercato Trading e Segnali Operativi -
Trade Like a Steve Italian Homepage

RIMANI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

martedì 5 novembre 2019

Dividendo straordinario: che cos'è e perché piace agli azionisti


Con l'annuncio ufficiale della settimana scorsa che Fiat Chrysler Automobiles e il gruppo automobilistico francese PSA stanno trattando per arrivare a una fusione, è arrivata anche la conferma che, preliminarmente all'operazione, la casa del Lingotto distribuirebbe ai propri azionisti anche un dividendo speciale di 5,5 miliardi di euro.

Una notizia che ha comprensibilmente contribuito a innescare il robusto rally del titolo a Piazza Affari, dove le azioni FCA sono oggi salite per la quarta giornata consecutiva.

Dividendo straordinario: che cos'è e perché piace agli azionisti

Ma che cos'è il dividendo straordinario? E soprattutto, perché piace così tanto agli investitori? Per comprenderlo, occorre anzitutto precisare che il dividendo "straordinario" o "speciale" viene chiamato così appunto per distinguerlo da un'altra forma di dividendo definito "normale" - o più correttamente "ordinario" - con cui condivide la caratteristica di essere un importo suddiviso da una società ai suoi azionisti a titolo di remunerazione del capitale, ma che se ne differenzia d'altra parte nettamente per quanto riguarda l'origine di tale importo.   

Dividendo ordinario e dividendo speciale: le differenze

Nella sua forma ordinaria, il dividendo è infatti una quota di utili che la società può distribuire ai propri soci dopo la fine di ogni esercizio contabile, previa proposta del cda in sede di approvazione del bilancio e con il successivo via libera dell'assemblea ordinaria dei soci, come ricompensa del capitale investito.
Tale distribuzione della cedola, va precisato, non si configura come un diritto degli azionisti, in quanto la società può ad esempio optare per un totale reinvestimento degli utili nell'esercizio successivo, o ancora di coprire perdite e debiti accumulati nelle gestioni precedenti: detto questo, società sane e con i conti in ordine tendono però a perseguire con regolarità questa forma di distribuzione dei profitti (che avviene per lo più in contanti - meno spesso in azioni - e con cadenza principalmente annuale o semestrale). E ove possibile cercano anche di far crescere il dividendo ordinario in linea con la crescita degli utili per azione, in quanto tale pratica viene letta dal mercato come spia di solidità finanziaria e buone prospettive di crescita. 

Dividendo straordinario: come nasce 

E' proprio tale periodicità quel che manca viceversa al dividendo straordinario.

Quest'ultimo infatti non fa riferimento alla distribuzione dell'utile d'esercizio, ma a riserve di liquidità in eccesso che la società riesce ad avere a disposizione grazie ad accantonamenti accumulati negli anni passati, ad operazioni di carattere straordinario, come ad esempio la vendita di rami d'azienda, o per via di altre motivazioni strategiche.
Nel caso della fusione FCA-PSA, ad esempio, è stato chiarito che tali distribuzioni preliminari permetteranno ai soci del gruppo risultante dall'aggregazione di condividere equamente le sinergie e i benefici derivanti da una fusione, riconoscendo nel contempo il valore significativo della piattaforma differenziata di FCA in Nord America e la sua forte posizione in America Latina, compresi i suoi margini ai vertici del settore in quelle regioni.

Inoltre, si avrebbe così anche un riflesso del valore aggiunto che i marchi globali di fascia alta di FCA, Alfa Romeo e Maserati, apporterebbero grazie al loro notevole potenziale di sviluppo.
Fonte: News Trend Online

Nessun commento:

Posta un commento

LA SETTIMANA CALENDARIO RISULTATI UTILI SOCIETA' QUOTATE

Calendario Utili fornito da Investing.com Italia - Il Portale di Trading sul Forex e sui titoli di borsa.