Mercato Trading e Segnali Operativi... Borse: l’Europa scende, Wall Street no! | ...Mercato Trading e Segnali Operativi -

RIMANI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

lunedì 18 novembre 2019

Borse: l’Europa scende, Wall Street no!


Seduta debole per le Borse del Vecchio Continente, tuttavia Wall Street non dà assolutamente segnali di cedimento, ed allora Londra (+0,1%) alla fine strappa un frazionale segno più, mentre Parigi (-0,2%) e Francoforte (-0,3%) riducono le perdite.
Anche la nostra Piazza Affari riduce le perdite sul finale di seduta, ma il nostro Ftse Mib (-0,53%) non evita la maglia nera di giornata.
Contrastato ma mediamente positivo il comparto delle utilities che vede svettare Terna (+1,51%) di nuovo prossimo a ritoccare l’ennesimo massimo storico in chiusura.

Massimi storici che Hera (+0,75%) migliora giornalmente, oggi il titolo della municipalizzata emiliana, che sale ininterrottamente dal 2012, ha superato per la prima volta nella propria storia quota 4 euro.
Dopo tre ribassi di fila torna a salire anche il colosso Enel (+0,52%), mentre devono cedere alle vendite Snam Rete Gas (-0,19%), Italgas (-0,21%) ed A2A (-0,34%).
Il titolo che da tempo ormai è al centro dell’attenzione, ed anche oggi non ha fatto eccezione, è Mediobanca (+1,38%), è noto che il destino dell’Italia intera è legato al destino di Mediobanca, speriamo in bene.

Sale sul terzo gradino del podio e migliora nuovamente il proprio massimo storico Diasorin (+1,26%) che traguarda anche quota 112 euro.
A seguire un altro titolo da tempo sotto i riflettori, si tratta di Bper Banca (+1,21%) che punta dritto verso quota 4,5 euro.
Sul fondo della classifica anche oggi troviamo Salvatore Ferragamo (-3,13%), titolo sempre molto volatile.

E’ arrivato lo storno anche per Fiat (-2,82%) che dovrebbe trovare su quota 14 euro un livello sul quale posizionarsi prima di un nuovo strappo rialzista.
Giornata comunque negativa per l’intera galassia Agnelli, segni meno anche per Cnh Industrial (-2,69%), Exor (-1,55%) e Ferrari (-1,19%).
Infine da segnalare la seduta decisamente debole per il comparto petroliferi: Saipem (-2,72%), Tenaris (-0,84%) ed Eni (-0,77%).
Al momento i tre principali indici di Borsa americani viaggiano sulla parità.
Giancarlo Marcotti per Finanza In Chiaro
Sei un appassionato di trading?
Partecipa ai nostri webinar gratuiti: http://www.trend-online.com/webinar/
Autore: Giancarlo Marcotti Fonte: News Trend Online

Nessun commento:

Posta un commento

LA SETTIMANA CALENDARIO RISULTATI UTILI SOCIETA' QUOTATE

Calendario Utili fornito da Investing.com Italia - Il Portale di Trading sul Forex e sui titoli di borsa.