Mercato Trading e Segnali Operativi... Bond News: Euromacro | ...Mercato Trading e Segnali Operativi -
Trade Like a Steve Italian Homepage

RIMANI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

giovedì 7 novembre 2019

Bond News: Euromacro


Interessanti le cifre macroeconomiche pubblicate in giornata. Focus sulla BoE.
L'Ufficio di Statistica Destatis ha indicato una variazione negativa dello 0,6% a settembre rispetto al mese precedente. Il dato è risultato inferiore alle attese degli analisti che avevano stimato un decremento pari allo 0,4%.
Ad agosto la produzione industriale era cresciuta dello 0,4% su base mensile, rivisto da +0,3%. Su base annua il dato è in flessione del 4,3% rispetto allo stesso periodo del 2018.
Nel Regno Unito, l'Indice Halifax dei Prezzi Immobiliari ha registrato a ottobre un calo dello 0,1% su base mensile superiore alle attese fissate al +0,1% e dal -0,4% della rilevazione precedente.

Rispetto a ottobre 2018 l'indice e' cresciuto delo 0,9%, risultando però inferiore alle attese fissate su un incremento dell'1,6% e dal +1,1% della rilevazione precedente.
In Italia l'Istat rende noto che a settembre 2019 si stima, per le vendite al dettaglio, un aumento congiunturale dello 0,7% in valore e dello 0,8% in volume.
Sono in crescita sia le vendite dei beni alimentari (+0,5% in valore e +0,8% in volume) sia quelle dei beni non alimentari (+0,8% in valore e in volume).Nel terzo trimestre, le vendite al dettaglio aumentano dello 0,5% in valore e dello 0,4% in volume rispetto al trimestre precedente. Tuttavia, per i beni alimentari alla crescita in valore (+0,2%) non corrisponde un analogo andamento dei volumi (-0,3%), mentre per i beni non alimentari l'aumento riguarda entrambi gli aggregati (+0,6% i valori e +0,8% i volumi).Su base tendenziale, a settembre le vendite al dettaglio registrano un aumento dello 0,9% in valore e dello 0,7% in volume.

Diminuiscono le vendite dei beni alimentari (-0,3% in valore e -0,9% in volume), mentre sono in crescita quelle dei beni non alimentari (+1,7% in valore e +2,1% in volume).Nell'ambito dei beni non alimentari, si registrano variazioni tendenziali eterogenee per i gruppi di prodotti. Gli aumenti maggiori riguardano Dotazioni per l'informatica, telecomunicazioni, telefonia (+5,6%) e Calzature, articoli in cuoio e da viaggio (+4,2%).
La flessione più marcata si registra per Cartoleria, libri, giornali e riviste (-1,5%).Rispetto a settembre 2018, il valore delle vendite al dettaglio aumenta dello 0,6% per la grande distribuzione e diminuisce dello 0,4% per le imprese operanti su piccole superfici. In forte crescita il commercio elettronico (+26,3%).
Il bollettino mensile della Bce conferma una protratta debolezza delle dinamiche di crescita nell'area dell'euro, la persistenzadi pronunciati rischi al ribasso e pressioni inflazionistiche contenute.Dal 12 settembre al 23 ottobre e cioè dopo l'adozione da parte della Bce dell'ultimo corposo pacchetto di misure di stimoli monetari, ''i differenziali sui titoli di Stato a dieci anni tedeschi, francesi e italiani sono saliti, rispettivamente, di 3, 5 e 7 punti base, arrivando al 0,24, allo 0,07 e all'1,23 per cento.

In Spagna, Portogallo e Grecia, invece, i differenziali sono scesi, rispettivamente, di 9, 15 e 34 punti base, toccando lo 0,43, lo 0,35 e l'1,47 per cento e lasciando inalterato allo 0,21 per cento il differenziale ponderato per il PIL relativo all'area dell'euro''. Inoltre ''i rendimenti sovrani a lungo termine nell'area dell'euro sono lievemente aumentati, pur con alcune fluttuazioni, interrompendo la tendenza al ribasso iniziata alla fine del 2018''.
In pratica, la Bce ha provocato l'effetto opposto a quello auspicato.

La Bank of England ha deciso di mantenere i tassi di interesse allo 0,75%. Il direttorio ha confermato a 435 miliardi di sterline il programma di riacquisto di asset finanziato con le riserve della banca centrale. La decisione è stata presa con il parere favorevole di 7 membri del board su 9.
Aste in Europa:
- In Francia l'Agenzia del Tesoro AFT ha collocato un totale di 9,998 mld in titoli a medio lungo termine. Nel dettaglio sono stati assegnati 5,185mld di euro in OAT con scadenza novembre 2029. Il rendimento medio ponderato si è attestato al -0,03% con un bid to cover pari a 2,12.
Sono stati poi assegnati 1,182 milioni di euro in titoli con scadenza maggio 2034 (rendimento al +0,24% e bid to cover pari a 2,84 volte). Inoltre sono stati assegnati 2,500 milioni di euro in Oat maggio 2050 al rendimento dell0 0,79% e bid to cover pari a 1,51. Infine sono stati collocati 1,131 miliardi di euro in titoli con scadenza a maggio 2066 al rendimento pari allo 0,95% e bid to cover di 2,29 volte.
  • La Spagna ha collocato un totale di 3,586 mld di euro titoli di Stato a medio-lungo termine, nel limite della forchetta stabilita dal Tesoro.

    Nel dettaglio i Bonos a 5 anni sono stati assegnati per 970 milioni di euro di euro con rendimento al -0,19% dal -0,21% dell'asta precedente, i Bonos a 10 anni (pari a 1,013 mld) con tasso allo 0,301% dallo 0,256% precedente mentre i titoli a 15 anni (pari a 1,035 mldi di euro) con rendimento allo 0,705% superiore allo 0,688% offerto in precedenza.
    Infine sono stati assegnati 568 milioni di euro in titoli a 5 anni legati all'inflazione con rendimento del -1,046% dal -1,024% dell'emissione precedente tenutasi a luglio.
In calo i depositi overnight presso la Bce. L'ultima rilevazione giornaliera indica che i depositi di breve delle banche europee presso la Banca centrale europea ammontano a 238,971 miliardi di euro, dai 241,478 miliardi della lettura precedente.

Salgono a 13 milioni di euro i prestiti marginali da zero della rilevazione precedente.
Spread BTP/Bund a 148 punti base nel pomeriggio. Il rendimento dei titoli di Stato italiani a 10 anni si attesta all'1,21%.
Negativi i titoli di Stato tedeschi. Il Bund future di dicembre scende a 169,86 punti (-0,47%) ed il Bobl future si attesta a 134,08 punti (-0,20%).
(CC - www.ftaonline.com)
Fonte: News Trend Online

Nessun commento:

Posta un commento

LA SETTIMANA CALENDARIO RISULTATI UTILI SOCIETA' QUOTATE

Calendario Utili fornito da Investing.com Italia - Il Portale di Trading sul Forex e sui titoli di borsa.