Mercato Trading e Segnali Operativi... Analisi Ciclica sul Dax | ...Mercato Trading e Segnali Operativi -
Trade Like a Steve Italian Homepage

RIMANI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

venerdì 8 novembre 2019

Analisi Ciclica sul Dax

Vediamo di fare un’Analisi Ciclica sull’Indice Dax (in realtà il future Dax) per capire i potenziali sviluppi per i prossimi giorni.
Vediamo l’andamento del future Dax a partire dal minimo del 15 agosto con dati a 60 minuti aggiornati alle ore 15:00 di oggi 8 novembre:
Il grafico è stato realizzato con il software Cycles Navigator da me ideato.
La linea verde a pallini rappresenta i prezzi del future Dax.

La linea Bianca rappresenta il potenziale andamento ciclico (valido soprattutto per i tempi e per le tendenze e non per le forze- ovvero i prezzi). La linea Gialla in basso è un indicatore di Intensità di Forze Cicliche (ne uso circa 6-7 differenti).
Questo grafico rappresenta il Ciclo Trimestrale (durata media pari a 3 mesi solari circa) - questo ciclo è partito sui minimi del 15 agosto, come del resto per gli altri mercati Europei.
Sui minimi del 3 ottobre (vedi freccia rossa) è stato raggiunto in tempi idonei il minimo centrale. Da lì è partito un deciso impulso rialzista, che ci stava come tempi, ma era difficile ipotizzare che portasse a nuovi massimi annuali e ad avvicinare i massimi assoluti di fine gennaio 2018 (valori poco sotto 13600).

In base alla struttura ciclica prospettica (vedi linea bianca) i tempi del rialzo sarebbero esauriti e come limite vi era proprio questa settimana (vedi ellisse gialla). Pertanto se si seguisse la statistica delle forme cicliche sarebbe più naturale una leggera correzione per andare a fine ciclo entro il 22 novembre.
Se, al contrario, proseguisse la spinta rialzista (fatto più fuori statistica) questo ciclo potrebbe allungarsi sino ad inizio dicembre.

Giusto per dare qualche riferimento di prezzo (che io chiamo “livelli critici” e non sono veri target price) una fase di ulteriore spinta rialzista potrebbe portare a 13350-13450 ed al limite sino ai massimi assoluti intorno a 13600.

Ciò allungherebbe la struttura del ciclo, ma per ora è difficile (che non significa impossibile) ipotizzare nuovi massimi assoluti senza prima una correzione.
Dal lato opposto, una “fisiologica” correzione potrebbe portare verso 13100-13000-12850 e sino a 12750 che potrebbe essere un idoneo livello di fine ciclo; come limite della correzione poniamo per ora 12600/12500.
Ricordo che per quanto ci siano delle strutture cicliche all’interno dei mercati finanziari queste non sono e non possono essere esattamente regolari.

Pertanto l’analisi svolta (come tutta l’analisi tecnica) non può che essere di tipo probabilistico, nel rispetto di una serie di regole che l’Analisi Ciclica prevede.
Autore: Eugenio Sartorelli Fonte: News Trend Online

Nessun commento:

Posta un commento

LA SETTIMANA CALENDARIO RISULTATI UTILI SOCIETA' QUOTATE

Calendario Utili fornito da Investing.com Italia - Il Portale di Trading sul Forex e sui titoli di borsa.