Mercato Trading e Segnali Operativi... Reddito cittadinanza, stop pagamenti: 100.000 già fuori pericolo | ...Mercato Trading e Segnali Operativi -
Trade Like a Steve Italian Homepage

RIMANI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

lunedì 7 ottobre 2019

Reddito cittadinanza, stop pagamenti: 100.000 già fuori pericolo


Reddito di Cittadinanza, rischio stop pagamenti ad ottobre senza integrazione domanda.
Con un comunicato stampa pubblicato oggi sul suo sito, l'Inps ha annunciato che sono stati ben 519.586 gli sms inviati, nella giornata di venerdì 4 ottobre, per avvisare i percettori di Reddito o Pensione di cittadinanza (Rdc/Pdc) che hanno presentato la domanda nel mese di marzo della possibilità di integrare le loro domande collegandosi a un apposito link, evitando così il pericolo di una sospensione dell'erogazione del sussidio questo mese.

A seguito degli invii, ha aggiunto l'ente previdenziale, nella sola giornata di venerdì sono già pervenute 114.352 integrazioni.
Ricordiamo, in accordo con l'avviso pubblicato dalla stessa Inps sulla sua pagina Facebook, Inps per la Famiglia, che se sms e/o mail non arrivano entro oggi, lunedì 7 ottobre, è perché il contatto non è corretto: in questo caso, chi ha fatto domanda a marzo potrà dal 14 ottobre rivolgersi alla sede Inps competente, che può intervenire per correggerlo.
Ricordiamo anche che nei messaggi arrivati dall'Inps si troveranno le istruzioni, e soprattutto un codice alfanumerico con cui accedere alla procedura online per la "Sottoscrizione delle dichiarazioni aggiornate riferite alla domanda di RdC/PdC".

Procedura che a giudicare dai primi commenti dei percettori di Rdc e Pdc lasciati sui canali social dell'Inps appare peraltro molto semplice. 

Per saperne di più su cosa fare per evitare la sospensione e sulle ragioni che rendono necessaria l'integrazione, rimandiamo comunque alla lettura di Reddito cittadinanza: 1 sms e 4 date per non perderlo a ottobre, sottolineando nel frattempo che l'aggiornamento: 
1) deve essere fatto anche se si ricevono ormai da mesi regolarmente gli accrediti sulle card distribuite da Poste Italiane e
2) deve essere fatto entro il 21 ottobre perché, come chiarito dall'Inps - e precisiamo ancora, esclusivamente per quanto riguarda i percettori di Reddito e Pensione di Cittadinanza rientrati nella finestra di marzo, dunque i primi beneficiari del sussidio - "solo per le domande aggiornate fino al 21 ottobre sarà possibile l’elaborazione nei tempi utili per la liquidazione della rata di Rdc/Pdc spettante per la mensilità di ottobre"; mentre, per chi al contrario effettuerà l’aggiornamento dopo il 21 ottobre, "la prestazione resterà sospesa sino all’acquisizione della dichiarazione." Insomma il rischio stop pagamenti è evitabile, ma c'è.
Fonte: News Trend Online

Nessun commento:

Posta un commento

LA SETTIMANA CALENDARIO RISULTATI UTILI SOCIETA' QUOTATE

Calendario Utili fornito da Investing.com Italia - Il Portale di Trading sul Forex e sui titoli di borsa.