Mercato Trading e Segnali Operativi... Ftse Mib: il rimbalzo prosegue, ma è presto per cantare vittoria | ...Mercato Trading e Segnali Operativi -
Trade Like a Steve Italian Homepage

RIMANI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

martedì 8 ottobre 2019

Ftse Mib: il rimbalzo prosegue, ma è presto per cantare vittoria


La chiusura positiva di venerdì scorso ha trovato un seguito  per le Borse europee che hanno avviato la settimana all'insegna degli acquisti.
Il Ftse100 e il Cac40 si sono mossi di pari passo con un rialzo rispettivamente dello 0,59% e dello 0,61%, mentre il Dax30 ha messo a segno un progresso dello 0,7%.


La maglia rosa è stata indossata da Piazza Affari che ha visto il Ftse Mib terminare gli scambi sui massimi di giornata a 21.652 punti, in progresso dello 0,85%, dopo aver segnato nell'intraday un minimo a 21.378 punti.

Il Ftse Mib ha archiviato la terza seduta consecutiva con il segno più, portando avanti il recupero partito dai minimi della scorsa ottava poco sopra i 21.100 punti.


La riconquista di area 21.500 è un primo segnale positivo, ma non basta a mettere al riparo dal rischio di nuovi ribassi.
Il rialzo delle ultime tre sedute deve essere ancora letto nell'ottica di un rimbalzo e saranno necessari ulteriori spunti verso l'alto per considerare scampato il pericolo.


Con una conferma al di sopra di area 21.500 il Ftse Mib punterà ai 21.700/21.800 punti, ultimo baluardo da abbattere prima della chiusura del gap-down lasciato aperto la scorsa settimana poco sopra i 21.900 punti.

Solo con un ritorno al di sopra di area 22.000 diventerà più credibile uno sviluppo rialzista verso i 22.250 punti prima e in seguito in direzione dei massimi dell'anno in area 22.350, il raggiungimento della quale appare poco probabile almeno nell'immediato.



Segnali di rinnovata incerteza si avranno con ritorni del Ftse Mib sotto quota 21.500, con primo target in area 21.350 e obiettivo successivi i minimi della scorsa ottava poco sopra i 21.100 punti.

Negativo sarà l'eventuale abbandono di area 21.100/21.000, preludio ad una prosecuzione delle vendite verso i 20.500 punti, con estensioni ribassiste successive fino ad area 20.000 nella peggiore delle ipotesi.   

Sul fronte macro Usa oltre all'indice Redbook relativo alle vendite al dettaglio nelle maggiori catene Usa, si conosceranno i prezzi alla produzione che a settembre dovrebbero mostrare un rialzo dello 0,1%, in linea con la lettura precedente, mentre per la versione "core" le stime parlano di una variazione positiva dello 0,2%, in frenata rispetto allo 0,3% di agosto.



Cira due ore prima della chiusura di Wall Street è previsto un discorso di Jeroe Powell, presidente della Fed.
In giornata sono attesi anche gli interventi di Charles Evans e di Neel Kashkari, a capo rispettivamente della Fed di Chicago e di Minneapolis.

In Europa si guarderà alla Germania dove è atteso il dato relativo alla produzione industriale di agosto che dovrebbe calare dello 0,3% dopo la flessione dello 0,6% precedente.


In Italia saranno rese note le vendite al dettaglio di agosto per le quali si prevede una variazione negativa dello 0,1%, in miglioramento rispetto al calo dello 0,5% precedente.
Fonte: News Trend Online

Nessun commento:

Posta un commento

LA SETTIMANA CALENDARIO RISULTATI UTILI SOCIETA' QUOTATE

Calendario Utili fornito da Investing.com Italia - Il Portale di Trading sul Forex e sui titoli di borsa.