Mercato Trading e Segnali Operativi... Ftse Mib di nuovo in balia dei venditori. Si scenderà ancora? | ...Mercato Trading e Segnali Operativi -
Trade Like a Steve Italian Homepage

RIMANI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

martedì 8 ottobre 2019

Ftse Mib di nuovo in balia dei venditori. Si scenderà ancora?


Il rimbalzo delle ultime due sedute è stato subito bloccato oggi da un ritorno delle vendite che ha costretto le Borse europee a chiudere gli scambi in rosso.
Il Ftse100 ha ceduto lo 0,76%, ma è andata ancora peggio al Dax30 e al Cac40 che sono scesi rispettivamente dell'1,05% e dell'1,18%.


Segno meno anche a Piazza Affari che dopo tre sedute consecutiva in salita ha fatto retromarcia, con il Ftse Mib fermatosi a 21.405 punti, in ribasso dell'1,14%, dopo aver toccato nell'intraday un massimo a 21.685 e un minimo a 21.337 punti.

L'indice delle blue chips ha tentato di dare un seguito al recupero delle ultime giornate, ma da subito ha mostrato scarsa convinzione, riportandosi velocemente al di sotto di area 21.500.



Il ribasso odierno mostra chiaramente la fragilità del mercato che si palesa incapace di dare vita a movimenti direzionali di una certa durata e consistenza.
Il nuovo abbandono di area 21.500 è senza dubbio un segnale negativo, vista l'importanza di questo livello che in più di un'occasione abbiamo etichettato come spartiacque tra una ripresa del rialzo e una prosecuzione del ribasso.


Con conferme del Ftse Mib al di sotto di area 21.500 l'attenzione andrà rivolta in primis all'area dei 21.350, ossia i minimi odierni, sotto cui sarà molto probabile una spinta al ribasso verso i minimi della scorsa ottava a ridosso dei 21.100 punti.
L'eventuale abbandono di area 21.100/21.000 aprirà le porte ad una prosecuzione del ribasso del Ftse Mib verso i 20.500 punti, con eventuali estensioni ribassiste fin verso area 20.000, con un ritorno così sui minimi di agosto.

Con il ritorno dei corsi al di sopra di area 21.500 si potrebbe profilare un tentativo di recupero verso area 21.700, superata la quale il Ftse Mib potrebbe andrare a coprire il gap-down di mercoledì scorso poco sopra area 21.900.
Solo con lo sfondamento deciso dei 22.000/22.050 punti sarà più credibile uno spunto rialzista verso i 22.250 punti prima e in seguito in direzione dei massimi dell'anno in area 22.350, il raggiungimento della quale appare poco probabile nell'immediato.



Sul fronte macro Usa domani si conoscerà l'indice settimanale relativo alle richieste di mutui ipotecari.
Per le scorte all'ingrosso di agosto si prevede un rialzo dello 0,4% rispetto allo 0,2% precedente.
Nel pomeriggio sarà diffuso il consueto report sulle scorte strategiche di petrolio da parte del Dipartimento dell'energia.


Da segnalare un'ora dop l'apertura di Wall Street un discorso del presidente della Fed, Jerome Powell.
Due ore prima della chiusura del mercato è attesa invece la pubblicazione delle minute dell'ultima riunione della Fed tenutasi il 17 e il 18 settembre scorsi.

In europa non sono previsti dati macro di rilievo e si segnala una riunione dell'Eurogruppo alla quale parteciperà anche il presidente della BCE, Mario Draghi.



A Pazza Affari da seguire i titoli del settore oil in vista del report sulle scorte strategiche Usa in arrivo nel pomeriggio.
Fonte: News Trend Online

Nessun commento:

Posta un commento

LA SETTIMANA CALENDARIO RISULTATI UTILI SOCIETA' QUOTATE

Calendario Utili fornito da Investing.com Italia - Il Portale di Trading sul Forex e sui titoli di borsa.