Mercato Trading e Segnali Operativi... Cile choc: salta vertice Apec per la sigla dell'accordo USA-CINA | ...Mercato Trading e Segnali Operativi -
.

RIMANI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

mercoledì 30 ottobre 2019

Cile choc: salta vertice Apec per la sigla dell'accordo USA-CINA


Salta il vertice che avrebbe dovuto preparare il terreno per un primo stop della guerra commerciale tra Stati Uniti e Cina.
Il presidente cileno, Sebastian Pinera, ha annunciato oggi la cancellazione del summit Apec di Santiago del Cile, fissato per la metà di novembre, a causa dell'ondata di violente proteste che da due settimane imperversano nel Paese.
A margine dell'evento annullato era previsto l'incontro tra il presidente USA Donald Trump e il suo omologo cinese, Xi Jinping, per superare la "fase uno" dell'accordo sui dazi che i due paesi stanno negoziando da settimane. 

Cile choc: salta vertice Apec per la firma dell'accordo USA-CINA


“E' stata una decisione molto difficile, ma un presidente deve sempre mettere i suoi compatrioti sopra ogni cosa", ha detto Pinera, che ha anche comunicato l'annullamento del vertice Onu sul Clima previsto sempre a Santiago per l'inizio di dicembre.

"La nostra principale preoccupazione è ristabilire l'ordine pubblico, la sicurezza dei nostri cittadini e la pace sociale, portando avanti allo stesso tempo un'agenda sociale che risponda alle principali istanze dei nostri cittadini". 
La scorsa settimana, il governo cileno ha esteso a diverse città lo stato di emergenza dopo che la protesta, nata dall'aumento dei biglietti dei trasporti pubblici, si è allargata diventando una più generale ribellione contro il carovità e più in generale le disegualiglianze economiche in Cile.

Secondo le stime finora circolate, sono già oltre una ventina le vittime degli scontri.

Dossier dazi nel vortice della protesta cilena 

Resta adesso aperta la questione di come si svilupperà ora il dossier dazi. All'inizio del mese, Trump aveva detto che gli Stati Uniti sono vicini a un "accordo preliminare con la Cina, con la "fase due" pronta a partire "quasi immediatamente" dopo la sigla della "fase uno".
E gli Stati Uniti hanno nel frattempo sospeso un piano di aumenti di tariffe su beni cinesi per 250 miliardi di dollari che sarebbe dovuto scattare il 15 ottobre.
La Casa Bianca, apparentemente colta di sorpresa dalla decisione, ha lasciato intendere che non cambia il proposito di arrivare all'annuncio di un accordo a metà novembre.

Mentre ambienti vicini al Ministero del Commercio cinese lasciano trapelare che la cancellazione del vertice Apec non viene considerato un grosso ostacolo per la firma dell'intesa, posto che se ne raggiunga uno-
Fonte: News Trend Online

Nessun commento:

Posta un commento

LA SETTIMANA CALENDARIO RISULTATI UTILI SOCIETA' QUOTATE

Calendario Utili fornito da Investing.com Italia - Il Portale di Trading sul Forex e sui titoli di borsa.