-
Trade Like a Steve Italian Homepage

RIMANI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

martedì 10 settembre 2019

STM volatile, ma Equita alza stime e tp. Il motivo di tale mossa


Complice anche l'andamento negativo del Ftse Mib, la seduta odierna prosegue nel segno dell'incertezza per STM.
Reduce da quattro sedute tutte in salita, il titolo dopo un avvio in calo oggi ha anche provato a spingersi in avanti, salvo poi avviare un movimento correttivo, con un successivo recupero dai minimi.

STM aggiorna i top dell'anno ma dopo frena

STM in mattinata ha aggiornato i massimi dell'anno con un nuovo top a 17,82 euro, da cui però è partito un movimento a passo di gambero che ha portato ad azzerare il vantaggio iniziale e a scivolare in territorio negativo.
Dopo aver toccato un minimo intraday a 17,54 euro, il titolo ha risalito la china e sta provando ora a riportarsi sopra la parità, tanto che negli ultimi minuti viene scambiato a 17,67 euro, con un frazionale rialzo dello 0,11% e oltre 1,5 milioni di azioni transitate sul mercato fino ad ora, contro la media degli ultimi 30 giorni pari a circa 4,5 milioni di pezzi.
Il titolo mantiene in ogni caso un'ottima impostazione, con un evidente sovraperformance rispetto al Ftse Mib da inizio anno, visto che ad oggi vanta un rialzo di oltre il 45% rispetto ai valori del close del 2018.

STM sigla accordo con Renault-Nissan-Mitsubishi

STM resta sotto i riflettori del mercato dopo che ieri la società ha fatto sapere di essere stata scelta da Renault-Nissan-Mitsubishi per fornire dispositivi di elettronica di potenza in carburo di silicio ad alta efficienza per caricatori di bordo estremamente innovativi, da impiegare nei veicoli elettrici di prossima generazione.
Il gruppo Renault-Nissan-Mitsubishi, secondo quanto si legge in una nota, prevede di utilizzare la nuova tecnologia di potenza in SiC per costruire caricatori di bordo di potenza elevata più efficienti e compatti, che renderanno ancora più interessanti i veicoli elettrici perchè riducono i tempi di carica della batteria e prolungano l'autonomia di guida.

STM fornirà inoltre a Renault-Nissan-Mitsubishi una serie di componenti correlati, compresi dispositivi standard in silicio.

La produzione in volume dei caricatori di bordo con tecnologia SiC di STM dovrebbe iniziare nel 2021.
Marco Cassis, President, Sales, Marketing, Communications and Strategy Development di STM ha dichiarato che l'accordo annunciato ieri crea condizioni favorevoli al raggiungimento di risultati positivi, in quanto migliora le economie di scala, consentendo la fornitura di circuiti e sistemi basati su SiC che, oltre ad offrire prestazioni superiori, siano anche economicamente convenienti e di costo accessibile.

STM: Equita commenta l'accordo e alza target price e stime

In una nota diffusa questa mattina gli analisti di Equita SIM ricordano che Renault-Nissan-Mitsubishi è il terzo gruppo al mondo come volumi di xEV, dopo Tesla, che gli analisti ritengono sia il principale cliente di STM per il carburo di silicio.
Con riferimento all'accordo annunciato ieri gli analisti parlano di una notizia positiva, visto che lo stesso aumenta la visibilità sul target di STM di passare da 200 milioni di dollari di fatturato da prodotti SiC nel 2019 a 1 miliardo di dollari entro il 2025.
La SIM milanese ha deciso così di rivedere al rialzo la stima di eps di medio periodo per STM e di conseguenza ha messo mano anche al prezzo obiettivo che sale da 17,5 a 18 euro, a fronte di una raccomandazione che resta ferma a "hold".
Fonte: News Trend Online

Nessun commento:

Posta un commento

LA SETTIMANA CALENDARIO RISULTATI UTILI SOCIETA' QUOTATE

Calendario Utili fornito da Investing.com Italia - Il Portale di Trading sul Forex e sui titoli di borsa.