-
Italian Homepage

RIMANI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

martedì 10 settembre 2019

Sotto la lente dell'analisi tecnica


La lista che segue è composta da alcuni dei titoli appartenenti agli indici di Borsa Italiana, ritenuti tra i più significativi in base ai criteri di liquidità dell'analisi tecnica e tali da garantire una rappresentazione complessiva dei vari settori ICB italiani. L'analisi interpreta i valori di supporto e resistenza secondo un orientamento temporale di breve periodo (1-2 giorni).
Saras
Saras (-1,18%) prova a dare seguito al rimbalzo partito ad agosto avvicinandosi ad ostacoli di rilievo a 1,47/1,48.

Oltre questi riferimenti, pari al 61,8% di ritracciamento della discesa dai top di agosto, via libera verso tali massimi a 1,56 con la possibilità di estensione del movimento verso 1,573 almeno, per la ricopertura del gap ribassista del 6 maggio a 1,573 euro. Sotto 1,40 rischio invece di rivisitazione di quota 1,35.
-Target: 1,573 euro
-Negazione: 1,40 euro
-RSI (14): neutrale
Recordati
Recordati (-4,35%) fa un altro passo indietro dopo aver fallito la scorsa ottava la rottura del record storico del 2017 a 40,80 euro, dopo aver segnato un nuovo massimo a 41,06 euro.

I prezzi stanno mettendo ora sotto pressione il supporto offerto a 39 euro circa dalla media mobile a 50 sedute, ma solo sotto 38 euro giungerebbero veri e propri segnali di debolezza. Oltre area 41 via libera invece verso 42,50 circa, lato superiore di un canale disegnato da dicembre.
-Target: 40,80 euro
-Negazione: 38 euro
-RSI (14): ipercomprato

Esprinet
Segnali di forza sul grafico di Esprinet (+11,13%) che prova ad accelerare al rialzo dopo la rottura a 3,05 circa della linea tracciata dai massimi annuali.

Oltre il picco di luglio a 3,285 il titolo potrebba ambire al ritorno su tali massimi a 4,15. Target successivo a 4,285 euro. Rischio di ritorno alla debolezza invece sotto 2,98 circa.
-Target: 4,285 euro
-Negazione: 2,98 euro
-RSI (14): ipercomprato
Fila
Fila (+5,79%) sale verso il limite superiore della fase laterale/convergente disegnata dai top di febbraio, a 14,60 circa.
La rottura di questo riferimento invierebbe segnali di miglioramento che dovranno essere poi confermati dal superamento di area 15 per risultare validi nel medio lungo termine. Diversamente resterà sempre presente il rischio di affondo sui supporti critici a 12,50/12,60 che dovranno rimanere intatti per scongiurare un pericoloso ulteriore deterioramento delle prospettive grafiche con il rischio di riattivazione del downtrend partito un anno fa verso target negativi a 11 circa.


-Target: 15 euro
-Negazione: 12,50 euro
-RSI (14): neutrale
Pirelli & C
Pirelli (+4,29%) raggiunge a 5,236 euro la base del gap ribassista del 2 agosto con lato alto a 5,336 euro. Il quadro grafico migliorerebbe sensibilmente sopra questi riferimenti per target a 5,50 almeno.
Sotto 4,86 invece rischio di affondo sulla base del canale disegnato dai massimi di aprile, ora passante a 4,20 circa.

-Target: 5,50 euro
-Negazione: 4,86 euro
-RSI (14): neutrale
(CC - www.ftaonline.com)
Fonte: News Trend Online

Nessun commento:

Posta un commento

LA SETTIMANA CALENDARIO RISULTATI UTILI SOCIETA' QUOTATE

Calendario Utili fornito da Investing.com Italia - Il Portale di Trading sul Forex e sui titoli di borsa.