-
Italian Homepage

RIMANI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

lunedì 9 settembre 2019

Ftse Mib: spunti di trading. Fca e CNH Industrial sotto la lente


L'analisi del Ftse Mib

Piazza Affari ha chiuso l'ultima seduta prima del week-end a ridosso della parità, con il Ftse Mib fermatosi a 21.497 punti, in frazionale calo dello 0,04%.
Positivo però il bilancio settimanale visto che l'indice delle blue chips nelle ultime cinque sedute ha messo a segno un progresso del 2,93% rispetto al close del venerdì precedente.
Dopo aver superato l'area dei 21.500 con un gap-up, il Ftse Mib ha allungato ulteriormente il passo, arrivando a testare la soglia psicologica dei 22.000 punti che al momento è rimasta inviolata.
L'indice è reduce da un forte rialzo messo a segno nelle ultime tre settimane a partire dai minimi di area 20.000.


Non è da escludere che il mercato possa anche rifiatare un po' nel breve prima di mettere a segno ulteriori rialzi, considerando peraltro che ora alle prese con degli ostacoli di rilievo.
In caso di mancato superamento di area 22.000 il Ftse Mib potrebbe prestare il fianco ad alcune prese di profitto e indietreggiare prima verso i 21.800/21.700 punti e in seguito andare a chiudere il gap lasciato aperto mercoledì scorso in area 21.500.
Da questa soglia si potrebbe assistere ad una ripresa degli acquisti, in mancanza dei quali il Ftse Mib continuerà a scendere verso i 21.250 punti prima e in seguito in direzione di area 21.000.
Ulteriori segnali di forza si avranno con la rottura della barriera a 22.000 punti, oltre la quale l'indice andrà a testare i massimi dell'anno in area 22.350.
Oltre questo livello il Ftse Mib allungherà il passo verso i 22.500 punti prima e in seguito in direzione della fascia resistenziale dei 22.800/23.000 punti.

Fca reduce da una lunga corsa al rialzo.

Quali strategie ora?

Fca ha concluso l'ultima seduta della scorsa settimana fermandosi a 12,604 euro, con un lieve rialzo dello 0,21%, mettendo a segno la decima sessione consecutiva in progresso.
Il titolo sta vivendo un buon momento a Piazza Affari, tanto che dai minimi del 26 agosto a ridosso di area 11,2 euro si è spinto fino ad un top a quota 12,75 euro non più tardi di venerdì scorso.
Fca sta beneficiando da diverse giornate da una parte dei segnali di maggiore distensione nei rapporti commerciali tra Cina e Usa che vedranno partire un nuovo round di negoziati a inizio ottobre.
A sostenere il titolo contribuiscono anche i ripetuti rumors che continuano a circolare relativamente ad un possibile accordo tra Renault e Nissan che potrebbe riaprire l'ipotesi di una fusione di Fca con la casa francese.
Non più tardi di sabato scorso il Ministro francese delle Finanze, Bruno La Maire, ha dichiarato che Renault e Nissan hanno bisogno di definire la loro strategia e in ragione di ciò ritiene che non sia il momento per aprire latri dossier ora.
Sei affascinato dai mercati finanziari e vorresti diventare un bravo trader?
Iscriviti da qui per rimanere sempre aggiornato sugli eventi di formazione gratuita di Trend-Online.com
Intanto dal punto di vista tecnico Fca ha visto un deciso miglioramento del quadro tecnico, con le quotazioni che si sono riportate sui top degli ultimi giorni di luglio, ossia sui massimi degli ultimi due mesi in area 12,7/12,8 euro.

Questa soglia rappresenta una resistenza di un certo rilievo che potrebbe anche frenare momentaneamente la spinta rialzista del titolo.
In tal caso Fca potrà dare vita ad un ritracciamento con primo target area 12,5 euro e obiettivo successivo a quota 12,3 euro, sotto cui la discesa proseguirà fino al livello psicologico dei 12 euro.  
Se non ci sarà una reazione in quest'area bisognerà mettere in conto ulteriori ripiegamenti verso gli 11,75 e gli 11,5 euro.
Al contrario, un superamento deciso dei 12,7/12,8 euro aprirà le porte ad un test di area 13 euro che difficilmente però frenerà la corsa di Fca.
Oltre quota 13 euro ci sarà spazio al rialzo verso i 13,4/13,5 euro prima e in seguito in direzione dei 13,8 euro, con eventuali estensioni rialziste fin verso i 14/14,1 euro.

CNH Industrial al test di resistenze di rilievo.

I livelli chiave

Al pari di Fca, anche CNH Industrial venerdì scorso ha terminato gli scambi in positivo, con un lieve rialzo dello 0,27% a 9,53 euro, appena sotto i massimi intraday.
Allo stesso modo di Fca, anche CNH Industrial è reduce da una lunga serie di sedute positive, a partire dai minimi del 26 agosto a ridosso degli 8,25 euro, interrotta solo dalla giornata di 3 settembre, archiviata con un ribasso del 3,46%.
CNH Industrial ha beneficiato al pari dell'intero comparto industriale dell'annuncio relativo alla ripresa dei negoziati tra Stati Uniti e Cina a inizio ottobre.
Il titolo è stato inoltre sostenuto prima dall'attesa e poi dalle indicazioni arrivate in occasione del Capital Martkets Day di martedì scorso.
L'annuncio relativo allo spin-off di Iveco e delle attività motoristiche di Ftp Industrial, su cui il mercato aveva speculato già da fine agosto, ha generato il classico effetto "sell on news".
Dal giorno dopo però sono ripartiti gli acquisti sul titolo sulla scia del nuovo piano industriale, i cui target sono stati definiti da diversi analisti, ambiziosi ma raggiungibili.
CNH Industrial così ha ripreso subito la sua corsa al rialzo, raggiungendo quota 9,5/9,6 euro in chiusura dlla scorsa ottava.
Al di sopra di questo livello il titolo dovrà fare i conti con i massimi del 25 luglio scorso a 9,73 euro, violati i quali ci sarà spazio per nuovi allunghi verso i massimi di marzo e aprile scorsi in area 10/10,10 euro. 
Con lo sfondamento anche di questo top CNH Industrial metterà nel mirino i 10,5 euro e in seguito i top di settembre dello scorso anno a quota 10,8/10,85 euro.
Con ritorni al di sotto dei 9,5/9,45 euro il titolo potrebbe indietreggiare verso i 9,2/9,15 euro e in seguito in direzione dei 9,05/9 euro.
Segnali di incertezza si avranno in caso di cedimento degli 8,95 euro, preludio ad una flessione verso gli 8,5/8,45 euro e successivamente in direzione degli 8,25 euro, con eventuali estensioni ribassiste fin verso area 8 euro nel peggiore dei casi.
Fonte: News Trend Online

Nessun commento:

Posta un commento

LA SETTIMANA CALENDARIO RISULTATI UTILI SOCIETA' QUOTATE

Calendario Utili fornito da Investing.com Italia - Il Portale di Trading sul Forex e sui titoli di borsa.