Mercato Trading e Segnali Operativi... Si ferma la caduta della Sterlina. Situazione ancora precaria | ...Mercato Trading e Segnali Operativi -
.

RIMANI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

giovedì 8 agosto 2019

Si ferma la caduta della Sterlina. Situazione ancora precaria


Dopo il brusco, violento, travolgente crash dei prezzi del Cable, non ci sono abbastanza aggettivi per qualificare la fase discendente attuale, che da quota 1.2490 usd fino all''aggiornamento dei minimi a 1.2079 ha annullato qualunque tentativo di rimbalzo.
Semplicemente il sell off verificatosi la scorsa settimana ha "congelato" le quotazioni lungo lo strettissimo trading range di estremi 1.2170 e 1.2070 usd, determinando un'irreale fase di stasi da cui non emergono elementi di reazione verso l'alto dei prezzi. 
L'analisi delle configurazioni candlestick evidenzia la formazione di una fitta serie di spinning top e doji line con la serie di minimi bloccata lungo quota 1.2120 usd.
Una simile struttura di prezzo rallenta soltanto l'agonia del cambio prolungando la fase di rallentamento della discesa, con i ribassisti comunque in grado di rompere la soglia psicologica di 1.2000 usd in qualunque momento, vista la quasi totale assenza di compratori.
L'analisi dell'indicatore di trend Cci sul grafico giornaliero dopo aver segnalato il netto cambio di sentiment, in corrispondenza della chiusura sotto quota 1.2630 lo scorso 1 luglio, non ha fatto altro che certificare i continui fallimenti dei rimbalzi avventi nelle scorse settimane, come ad esempio quello avvenuto il 22 luglio scorso.

Infatti senza mai oltrepassare la linea dello zero l'indicatore presentava valori crescenti ma negativi , segnalando dunque la corretta direzione di eventuali ingressi sotto quota 1.2470, nel pieno rispetto del trend di fondo.
I tentativi di sfruttare le classiche divergenze durante i fugaci quanto fragili rimbalzi dei prezzi, espone inutilmente al rischio di incorrere facilmente in stop loss con "scadenti carte da giocare".
Meglio dunque attendere la concretizzazione dello scenario più concreto ovvero rimbalzi oltre 1.2280 da sfruttare al ribasso, puntando all'aggirnamento dei minimi sotto quota 1.2040 usd.

Strategie operative su GBP/USD 

Per le posizioni long: attendere la verifica dei supporti più estremi come 1.2060 e 1.1980 usd, prima di rischiare ingressi al rialzo contro il trend di fondo. 
Per le posizioni short: attendere prezzi tali da amplificare le prospettive di profitto a fronte di costi da stop loss contenuti.
Ad esempio collocare lungo quota 1.2270 un ordine pendente, con target 1.2140 e stop losso di massimo 70 pips.
Con un profilo di rischio minore attendere il ritorno delle quotazioni a ridosso di 1.2340 usd, da cui collocare pendenti con stop di massimo 60 punti e target sotto 1.2230 usd.
Fonte: News Trend Online

Nessun commento:

Posta un commento

LA SETTIMANA CALENDARIO RISULTATI UTILI SOCIETA' QUOTATE

Calendario Utili fornito da Investing.com Italia - Il Portale di Trading sul Forex e sui titoli di borsa.