Mercato Trading e Segnali Operativi... Ftse Mib: ora un rimbalzo, ma resta una negatività allarmante | ...Mercato Trading e Segnali Operativi -
.

RIMANI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

mercoledì 7 agosto 2019

Ftse Mib: ora un rimbalzo, ma resta una negatività allarmante


Nuova chiusura in ribasso per le Borse europee che hanno perso terreno per la terza seduta consecutiva, dopo aver fallito il tentativo di recupero compiuto in mattinata.
A fine sessione il Cac40 si è difeso meglio degli altri con un calo dello 0,13%, mentre il Ftse100 e il Dax30 sono scesi rispettivamente dello 0,72% e dello 0,78%.

Ftse Mib ancora in ribasso, ma un rimbalzo è nell'aria

In rosso anche Piazza Affari dove il Ftse Mib ha ceduto lo 0,68%, terminando gli scambi sui minimi intraday a 20.631 punti, dopo aver toccato un massimo a 20.915 punti.
Al pari degli altri listini europei, anche il Ftse Mib si è mostrato incapace di portare a termine un primo recupero oggi, malgrado l'ipervenduto raggiunto sugli oscillatori e indicatori tecnici.
Sulla scia dei segnali positivi che arrivano da Wall Street è probabile che nelle prossime ore Piazza Affari tenti nuovamente un recupero che sarà da seguire con attenzione per verificare la bontà dello stesso.
Su tenuta di area 20.600/20.500 il Ftse Mib potrà risalire la china verso 20.700/20.800 punti prima e in seguito in direzione di area 20.900/21.000.
Con un riposizionamento al di sopra di questo livello l'indice potrà allungare il passo verso i 21.200/21.300 punti prima e successivamente fino ad area 21.500, raggiunta la quale non sarà da escludere un ritorno delle vendite.
Se ciò non dovesse avvenire si potranno mettere in conto recuperi più ampi verso i 22.000 punti, con step successivo i massimi dell'anno in area 22.350, ma un ritorno in questa zona di prezzi è prematuro almeno nell'immediato.
Segnali di ulteriore negatività si avranno con l'abbandono di area 20.600/20.500, sotto cui la discesa del Ftse Mib proseguirà verso i 20.300/20.200 punti prima e in seguito in direzione di area 20.000.

La tenuta di questo sostegno sarà importante per evitare un ritorno dell'indice sui minimi di fine maggio in area 19.500. 

I market movers in America

Sul fronte macro Usa domani sarà reso noto l'indice settimanale relativo alle richieste di mutui ipotecari e nel pomeriggio il focus sarà sul consueto report relativo alle scorte strategiche di petrolio che sarà diffuso dal Dipartimento dell'energia.
Da segnalare un discorso di Charles Evans, presidente della Fed di Chicago.
Prima dell'apertura di Wall Street si conoscerà la trimestrale di Office Depot, con un eps atteso a 0,05 dollari, mentre a mercati chiusi toccherà a TripAdvisor e ad AIG svelare i conti degli ultimi tre mesi per i quali si prevede un utile per azione di 0,51 e di 1,15 dollari.

I dati macro e gli eventi in Europa

In Europa si guarderà alla Germania dove sarà diffusa la produzione industriale di giugno per la quale si prevede un calo dello 0,5% dopo l'aumento dello 0,3% precedente.
In Francia si conoscerà la bilancia commerciale che a giugno dovrebbe mostrare un deficit di 4 miliardi di euro, in peggioramento rispetto al rosso di 3,3 miliardi del mese precedente.

I titoli e i temi da seguire a Piazza Affari

A Piazza Affari saranno Bper Banca e Unicredit a svelare i numeri del primo semestre insieme ad Aedes, Datalogic, Gima TT, Massimo Zanetti Beverage e Tod's.
Sempre in tema di risultati societari da seguire Banco BPM che ha chiuso il primo semestre dell'anno con un utile netto in rialzo del 68,2% a 593,13 milioni di euro, mentre il margine di interesse è sceso del 13,6% a 1,02 miliardi.
Da seguire anche i titoli del settore oil in vista del report sulle scorte strategiche Usa che sarà diffuso nel pomeriggio.
Fonte: News Trend Online

Nessun commento:

Posta un commento

LA SETTIMANA CALENDARIO RISULTATI UTILI SOCIETA' QUOTATE

Calendario Utili fornito da Investing.com Italia - Il Portale di Trading sul Forex e sui titoli di borsa.