-

RIMANI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

mercoledì 7 agosto 2019

BTP e Spread: una tregua dalle ore contate? Attese e strategie


Anche quest'oggi Piazza Affari sta provando a risalire la china, dopo aver fallito questo tentativo ieri, quando la giornata si è conclusa con un nuovo ribasso.

Ftse Mib e spread salgono, ma il rendimento del decennale arretra

Il Ftse Mib avanza al momento dello 0,38% a ridosso di area 20.700, mostrando una maggiore debolezza rispetto agli altri indici europei.
Qualche segnale di distensione arriva anche dal fronte obbligazionario, con indicazioni però contrastanti visto che lo spread BTP-Bund dopo aver provato a restringersi nelle prime ore della seduta, si è riportato sopra la parità, con un rialzo ora dello 0,44% a 205,1 punti base.
Si muove in direzione opposta invece il rendimento del BTP a 10 anni che si riporta sotto la soglia dell'1,5%, scendendo del 2,64% all'1,476%.

BTP e Spread condizionati da avversione a rischio e timori politici

Nelle ultime sedute, al pari di quanto accaduto per l'azionario, c'è stato un incremento della volatilità anche sul versante obbligazionario, complice l'aumento dell'avversione al rischio sulla scia dei rinnovati timori legati allo scontro commerciale tra Stati Uniti e Cina.
Nel complesso però tanto lo spread e i BTP hanno mostrato un andamento piuttosto composto, ancor più considerando le tensioni crescenti in seno al Governo.
Il vice premier Salvini insiste sulla necessità di una legge di bilancio coraggiosa e ha evocato anche il ritorno alle urne in tempi brevi in caso di mancato accordo con l'alleato di Governo, ossia il Movimento 5 Stelle.
Sarà importante quindi seguire l'evoluzione del dibattito politico proprio in vista della manovra finanziaria 2020, la cui discussione entrerà nel vivo nelle prossime settimane.

BTP e Spread: venerdì il verdetto di Fitch sull'Italia

Intanto l'attenzione è rivolta all'appuntamento di venerdì, quando a mercati chiusi si conoscerà la decisione di Fitch sul rating dell'Italia.
Il 22 febbraio scorso l'agenzia ha mantenuto fermo a "BBB" il giudizio sul nostro Paese, con outlook "negativo e questo porta a non escludere un taglio della valutazione del merito di credito.

BTP: view costruttiva di Unicredit nel breve

Gli strategist di Unicredit non si aspettano indicazioni negative venerdì da Fitch che dovrebbe quindi confermare il giudizio attualmente assegnato all'Italia.
Questo secondo gli analisti dovrebbe favorire per le prossime settimane un contesto ancora costruttivo per i BTP.


A sostenere i titoli di Stato italiani nel breve, a detta di Unicredit, sarà la ricerca di rendimento, visto che gli stessi appaiono ben più appetibili degli altri bond europei.

BTP e Spread: Cesarano vede possibili pressioni da metà agosto

Questo fa sì che il rendimento del decennale consolidi l'area dell'1,5%, senza seguire gli strappi al ribasso del tasso Bund, con conseguente allargamento dello spread.
Ad evidenziare ciò è Antonio Cesarano, Chief Global Strategist di Intermonte Sim, il quale richiama l'attenzione sulla decisione che sarà resa nota da Fitch venerdì sul rating italiano.
L'esperto ritiene che realisticamente la stessa potrà essere rinviata ad un momento successivo alla legge di bilancio, alla luce della quale poi l'agenzia di rating valuterà la sua mossa.
Cesarano mette in guardia dal fatto che l'attuale tregua su spread e BTP possa essere destinata a durare poco.


La sua idea è che nella seconda partre di agosto potrebbero riaffiorare le pressioni al rialzo sul tasso BTP.
Questo per via dell'aumento dei tassi core da una parte e dall'altra a causa dei timori legati all'iter della legge finanziaria da settembre in poi.
A creare qualche tensioni sui BTP potrebbe essere inoltre la ripresa del ciclo di aste a medio-lungo termine, tra cui probabilmente il nuovo decennale benchmark al 2030.  
Fonte: News Trend Online

Nessun commento:

Posta un commento

LA SETTIMANA CALENDARIO RISULTATI UTILI SOCIETA' QUOTATE

Calendario Utili fornito da Investing.com Italia - Il Portale di Trading sul Forex e sui titoli di borsa.