-

RIMANI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

mercoledì 10 luglio 2019

Saipem chiude in profondo rosso. Quali i motivi del sell-off?


Cala il sipario su una seduta decisamente per Saipem che dopo il rialzo messo a segno nelle due giornate precedenti, è stato colpito oggi da un'ondata di sell.

Saipem colpito da forti vendite dopo il recupero delle ultime 2 sedute

Il titolo, dopo aver guadagnato ieri oltre un punto e mezzo percentuale, oggi ha imboccato da subito la via delle vendite, trascorrendo l'intera seduta in negativo.
Saipem ha terminato le contrattazioni a 4,323 euro, con un affondo dl 3,22%, alimentato da volumi di scambio molto alti, visto che a fine sessione sono transitate sul mercato oltre 16,3 milioni di azioni, più del doppio della media degli ultimi 30 giorni pari a circa 7 milioni di pezzi.

Saipem penalizzato da debolezza Ftse Mib e incertezza petrolio

Il titolo oggi ha pagato pegno in primis alla debolezza del mercato, amplificando la discesa del Ftse Mib, contenuta al di sotto di mezzo punto percentuale.
Saipem ha risentito inoltre dell'andamento negativo dell'intero settore oil, penalizzato a sua volta dalla tendenza incerta del petrolio, che ha mostrato un'intonazione debole per buona parte della sessione.
Solo nell'ultima ora di contrattazioni le quotazioni hanno rialzato la testa, riuscendo ad azzerare le perdite e a spingersi in positivo, tanto che negli ultimi minuti l'oro nero viene scambiato a 57,8 dollari, con un frazionale rialzo dello 0,24%.

Saipem: Credit Suisse resta bearish e taglia target price e stime

La netta flessione accusata oggi da Saipem può essere imputata solo in minima parte al petrolio e la ragione della stessa è dunque da ricercare altrove.
Ad alimentare i sell sul titolo hanno contributo senza dubbio le cattive notizie arrivate da Credit Suisse che ha ribadito la sua view bearish.
A inizio maggio la banca elvetica ha avviato la copertura su Saipem con una raccomandazione "underperform", con un prezzo obiettivo a 4,1 euro.
Il giudizio negativo è stato ribadito oggi, mentre il target price è stato limato da 4,1 a 3,9 euro, complice un taglio da parte degli analisti delle stime sui ricavi e sulla redditività della divisione offshore.

Saipem continua a piacere a Morgan Stanley

Nei giorni giorni a mettere mano alla valutazione di Saipem sono stati anche i colleghi di Morgan Stanley, con indicazioni però ben diverse da quelle di Credit Suisse.

La banca Usa infatti ha confermato la raccomandazione "overweight" sul titolo, con un fair value rivisto da 7 a 6 euro, valore che si colloca comunque ben al di sopra dei prezzi correnti di Borsa.
La revisione della valutazione è stata decisa da Morgan Stanley per diversi titoli del settore, dopo che gli analisti hanno modificato il giudizio sul comparto oil service da "attractive" a "inline", per via delle sfide di breve e lungo termine.

Saipem: a rischio doppio massimo in area 4,5 euro?

Da segnalare inoltre che all'origine delle vendite che hanno colpito oggi Saipem ci sono anche delle motivazioni di carattere tecnico, legate al mancato superamento di area 4,5 euro.
Il titolo non è riuscito ieri a violare tale soglia dove è stato disegnato un potenziale doppio massimo, i cui effetti potrebbero essere ben più pesanti del ribasso odierno.

Saipem si aggiudica nuovi contratti in Arabia Saudita

Questo mix di fattori ha impedito così a Saipem di beneficiare delle buone notizie arrivate nel pomeriggio, quando la società ha annunciato di essersi aggiudicata nuovi contratto in Arabia Saudita, per un valore complessivo di oltre 3,5 milioni di dollari.
Secondo quanto si legge in una nota, si tratta di due progetti di ingegneria, approvvigionamento, costruzione e installazione, assegnati da Saudi Arabian Oil Company (Saudi Aramco) alla divisione E&C Onshore, che riguardano lo sviluppo di alcune strutture a terra funzionali ai giacimenti di gas Berri e Marjan, entrambi situati nel Golfo Arabico.
La notizia ha portato solo un temporaneo sollievo a Saipem che a meno di un'ora dalla chiusura della sessione odierna ha provato a contenere le perdite, per poi terminare gli scambi
Fonte: News Trend Online

Nessun commento:

Posta un commento

LA SETTIMANA CALENDARIO RISULTATI UTILI SOCIETA' QUOTATE

Calendario Utili fornito da Investing.com Italia - Il Portale di Trading sul Forex e sui titoli di borsa.